Xiaomi Mi 6 vince le sfida dei benchmark

di Claudio Stoduto 0

Xiaomi Mi 6 è tra i terminali più interessanti usciti in questa prima parte del 2017 ed è anche tra i primissimi terminali ad arrivare con il nuovo SnapDragon 835 di Qualcomm, un processore che ha dimostrato dai benchmark di essere il migliore in circolazione.

Indubbiamente la grande novità è intrinseca al processo produttivo che ha permesso di realizzare una CPU octa-core Kryo 280 con quattro core che girano ad una frequenza di 2.45GHz per le operazioni più pesanti, quattro core ad 1.90GHz per le operazioni invece più leggere, ed una GPU Adreno 540 in grado di riprodurre praticamente ogni tipologia di videogioco ai massimi livelli.

GeekBench AnTuTu 3D Mark

Andando ad analizzare nel dettaglio i risultati ottenuti, vediamo come nei tre principali software di bechmarking utilizzati (AnTuTu, 3D Mark e Geekbench) il processore si sia sempre piazzato ai primissimi posti superando anche il potentissimo, nonché rivale, Exynos 8895 montato sugli ultimi Samsung Galaxy S8. I numeri registrano delle cifre record che tendono sempre più ad aumentare nel corso degli anni, anche se sappiamo che poi quello che conta di più è anche l’ottimizzazione software.

Qualcomm sembrerebbe quindi aver sfornato un ottimo processore che, a discapito dei ritardi, potrà dare sicuramente delle belle soddisfazioni a tutti gli utilizzatori che avranno modo di provarlo sui vari terminali che ne saranno equipaggiati.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link