OnePlus 5: la resistenza all’acqua presente ma non pubblicizzata

di Francesco Siciliani 0

Il nuovo OnePlus 5 è resistente all’acqua anche se l’azienda produttrice non ha pubblicizzato la feature, rendendola meno immediata da scovare.

Solitamente i produttori fanno a gara per mostrare e pubblicizzare anche la più piccola caratteristica del proprio terminale, per farsi spazio nella giungla del mercato mobile attuale. Eppure OnePlus non ha voluto pubblicizzare la resistenza all’acqua del suo nuovo OnePlus 5, confermata dal CEO stesso e da un test di “water resistance”.

Quando OnePlus 5 è stato presentato, la compagnia non ha svelato né menzionato la resistenza all’acqua. Ma recentemente alcuni YouTubers, una testata francese e il CEO di OnePlus, Pete Lau, hanno confermato la caratteristica dello smartphone, che offre quindi un buon livello di resistenza all’acqua.

Il test è stato pubblicato su YouTube e mostra un minuto di immersione per OnePlus 5. Il display ha smesso di rispondere ai tocchi ma è rimasto attivo. Successivamente, dopo essere stato asciugato, il device è stato completamente funzionante. C’è da specificare però che un teardown del device non ha mostrato accorgimenti tesi a rendere il device impermeabile, come ad esempio le guarnizioni sul carrellino SIM, quindi è possibile che il test venga superato in una bacinella ma non in altre condizioni, come ad esempio in mare o in piscina.

Restano però tanti dubbi e tante incognite in quanto mancano i dettagli ufficiali. La testata francese che vi avevamo accennato ad inizio articolo, ha affermato che lo smartphone gode di un grado di resistenza all’acqua in linea con la certificazione IP67 che permetterebbe quindi a OnePlus 5 di resistere ad un metro di profondità al massimo per 30 minuti. Insomma, come iPhone 6s, altro device che non è stato pubblicizzato con questa caratteristica come OnePlus 5.

L’unica voce ufficiale che chiarisce un po’ la questione è quella del CEO di OnePlus, Pete Lau, che ha dichiarato, in occasione di un’intervista ad Indian Express, che il device offre un certo grado di resistenza all’acqua anche se la società ha scelto di non pubblicizzarlo. Ancora, il CEO di OnePlus ha specificato che la resistenza all’acqua non è una feature fondamentale per i consumatori e che per raggiungere buoni risultati, bisognerebbe rendere il device più spesso e pesante.

Infine, per rimanere in tema OnePlus 5, vi segnaliamo che alcuni utenti hanno notato un problema nello scrolling del terminale. Si tratta di una sorta di glitch che appare quando l’utente scorre l’interfaccia del terminale in verticale.

Alcuni attribuiscono il problema alla sincronizzazione del frame rate con il refresh rate del display, altri parlano di un problema software e altri ancora dicono che tutto il display non si aggiorna completamente. OnePlus però ha dichiarato che tutto questo è normale e che non si tratta di un glitch o di un problema. Un comunicato ufficiale dell’azienda parla del display AMOLED e lo allinea al livello di qualità di tutti i componenti dello smartphone. Secondo l’azienda, tutto questo è naturale.

Chiaramente questo potrebbe comunque incidere sulla valutazione dei clienti e sulla customer satisfaction. Bisognerà vedere come reagirà il pubblico e capire se OnePlus potrà correggere il “problema” via software, così come ha fatto Samsung sul suo Galaxy S8 e i problemi che hanno coinvolto il display. Noi chiaramente vi aggiorneremo non appena ne sapremo di più a riguardo e vi informeremo sugli sviluppi.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link