OnePlus 5 è ancora un FLAGSHIP KILLER? – RECENSIONE

di Nicolò Cumerlato 0

OnePlus non è più una startup. Lo si sa. I prezzi non sono più commisurabili ad una azienda che deve immettersi per la prima volta nel mercato. I prezzi non sono più aggressivi come un tempo, adatti ad una realtà non ancora ben sviluppata che deve farsi conoscere.

Ora OnePlus è cresciuta, si sta espandendo, deve fornire assistenza, vuole puntare in alto. Perciò iniziamo subito col dire che, il nuovo OnePlus 5, è proposto ad un prezzo base di €499 fino ad arrivare a €559. Sarà ancora un flagship killer? Lo vedremo… in questa recensione!

Design & materiali

Più accattivante rispetto ai modelli passati. Rispetto a OnePlus 3 e 3T che sembravano posteriormente degli HTC One M9, ora il 5 assomiglia di più ad un iPhone, il che non mi dispiace.

Realizzato in alluminio anodizzato e disponibile in due colorazioni ciascuna associata a caratteristiche tecniche differenti: versione scura Midnight Black (8 GB di RAM, 128 GB memoria interna) e versione più chiara Slate Gray (6 GB/64 GB). Non freddo al tatto, piacevolissimo da toccare e maneggiare, ma anche scivoloso. Non trattiene le ditate in maniera eccessiva. Estremamente solido, nessuno scricchiolio, ma la grandezza del dispositivo si fa sentire nonostante i bordi laterali del display siano di dimensioni minime. Parte superiore e inferiore della scocca collocate delle bande leggermente più chiare per una miglior ricezione.

Display 2.5D dai bordi tondeggianti protetto da vetro Gorilla Glass 5. Stondate anche le parti inferiori del device, ma dalla bombatura meno evidente rispetto ai modelli passati. Ciò si traduce in una miglior stabilità quando poggiato su superfici totalmente lisce.

Hardware

Dispone del nuovo processore Snapdragon 835 e GPU Adreno 540.

Sembra che lo schermo montato su OnePlus 5 sia esattamente lo stesso del 3T. Display da 5,5″ Full HD (1920 x 1080 p) non molto oleofobico di tipologia Optic AMOLED. Optic perché consente di riprodurre immagini più naturali e di assegnare un profilo colore personalizzato. È inoltre doppiamente polarizzato. In generale i bianchi, su questi tipi di schermi, tendono all’azzurrino, mentre su OnePlus 5 sono ben bilanciati. Buon angolo di visione, ma ricordate che data la natura AMOLED del display i colori, ad una certa inclinazione, diverranno arcobalenati.

Inutile dire che gli 8GB di RAM LPDDR4X, ma come anche i 6GB in fin dei conti, siano in grado di memorizzare tutte le applicazioni che vengono aperte. O almeno questo è quel che abbiamo constatato, dipende molto anche dalle operazioni che vengono eseguite.

I giochi girano che è una meraviglia, ma… nonostante ciò sembra che su Asphalt 8 vengano persi per strada alcuni frame. Ho notato un’esperienza di gioco migliore su Xiaomi Mi6. Probabilmente il tutto è ottimizzabile tramite software dato che la componentistica hardware è uguale se non superiore al device appena citato.

Memoria interna disponibile in tagli da 64GB o 128GB UFS 2.1.

Sensore d’impronte preciso e rapido, ma non veloce quanto quello di altri suoi competitor top di gamma. Sensore di luminosità sembra essere un po’ pigro nel capire la quantità di luce alla quale è esposto il device.

Interessante il fatto che non abbiano rimosso il mitico jack da 3,5 mm. È munito di ingresso USB Type-C 2.0 e di uno slot dual nano SIM.

Non manca il LED di notifica RGB che, purtroppo, risulta essere non molto visibile soprattutto alla luce del sole.

OnePlus 5 screen 1 OnePlus 5 screen 2 OnePlus 5 screen 3 OnePlus 5 screen 4

Software

A bordo monta Oxygen OS 4.5.5 basata su Android 7.1.1 Nougat. Tutto è fluido, scattante, estremamente reattivo. Il tutto è accompagnato da utili gesture (per l’avvio rapido della torcia, della fotocamera, ecc). A schermo spento è possibile disegnare lettere quali V, O, S, M, W le quali, disegnate a schermo spento, consentiranno di eseguire una determinata operazione. Estremamente utile poi il tastino laterale zigrinato a 3 stati per un differente settaggio delle impostazioni di notifica.

Interessante anche la possibilità di selezionare differenti profili colore per il display come sRGB, DCI-P3 o un settaggio personalizzato. Sono presente inoltre la modalità notturna (allo schermo è applicato un filtro giallo/arancio) e la modalità lettura (bianco e nero, attivabile alla consultazione di determinate app o manualmente).

Fotocamera

La vera novità rispetto al 3T, oltre ad una scheda tecnica più aggiornata, è la fotocamera. Ora OnePlus 5 è munito di doppia fotocamera con flash dual LED e sensori Sony. Il primo sensore posteriore è da 16 MP ed è in grado di girare video fino al 4K 30 fps e di scattare foto molto ben definite anche in condizioni di scarsa luminosità. La stabilizzazione digitale non è il top, ci si poteva lavorare di più. Si nota però come OnePlus abbia dedicato molto tempo al miglioramento dell’algoritmo per la gestione della fotocamera. I colori catturati sono naturali e i rossi (bestia nera per i sensori fotografici) sono ben calibrati. L’ampiezza focale è di 1.7 ed è supportato l’HDR automatico, la messa a fuoco risulta piuttosto rapida ma certamente non alla pari di un sensore laser. È evidente come una maggiore attenzione sia stata rivolta alle sole foto rispetto ai video. Questi ultimi non sono sempre soddisfacenti.

OnePlus 5 sample 9 OnePlus 5 sample 10 OnePlus 5 sample 11 OnePlus 5 sample 12

Il secondo sensore è un tele da 20 MP: simula un 2x. Nello specifico 1.6x sono zoom ottico, mentre 0.4x sono digitali. Gli scatti sono leggermente meno definiti rispetto alla camera principale e dispone di ampiezza focale pari a 2.6, dunque l’attivazione di questa fotocamera avverrà solo in condizioni di buona, se non ottima, luminosità.

OnePlus 5 sample 4 OnePlus 5 sample 5 OnePlus 5 sample 6 OnePlus 5 sample 7 OnePlus 5 sample 8

La camera frontale è da ben 16 MP. Non dispone di flash LED, ma quest’ultimo è simulato dallo schermo. Apertura focale pari a 2.0 consente una buona luminosità anche in presenza di poca luce. Scatti ben definiti, sorprendente qualità e buona tonalità dei colori.

OnePlus 5 sample 3 OnePlus 5 sample 2

Batteria

Non delude le aspettative nonostante la sua capienza di 3300 mAh sia leggermente inferiore rispetto al 3T, complice il minor spessore di OnePlus 5. Garantisce una copertura dell’intera giornata con un uso intenso. Se però ne fate un uso medio vi durerà 1 giorno e mezzo, altrimenti anche qualcosina di più.

Una full charge a telefono spento avviene in 1 ora e 15 minuti grazie alla Dash Charge da 5V 4A, se ricaricate a dispositivo acceso impiegherà più tempo.

OnePlus 5 screen 5 OnePlus 5 screen 6 OnePlus 5 screen 7

Connettività

Rispetto al modello precedente, ora supporta connessione LTE fino a 600 mb/s. Il passaggio da zone d’ombra all’aggancio del segnale è rapido e non presenta complicanze.

È munito di GPS + Glonass e avendolo usato in un paio di occasioni è risultato essere accurato e scaltro nello stabilire la corretta posizione.

Sono presenti inoltre i classici chip NFC, Bluetooth 5.0, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac dual band con 2×2 MIMO.

Audio

Speaker dal suono incredibilmente profondo, nitido e potente al punto giusto. Non distorce l’audio a volume elevato, le frequenze più basse si odono molto più rispetto ai normali speaker che troviamo comunemente negli smartphone attuali.

Anche la capsula auricolare produce un suono caldo e nitido.

Qualità/prezzo

E qui torniamo alla domanda iniziale. Il prezzo è uno degli elementi che, assieme alle caratteristiche del telefono in questione, determina o meno lo status di flagship killer ossia, in parole povere, se può essere o meno il miglior smartphone sulla faccia della Terra ad un prezzo veramente competitivo.

La risposta è… no.

Non è innovativo: il design in fin dei conti non è nulla di stravolgente o di mai visto. Costa troppo: €499 6GB RAM/64GB memoria, €559 8GB RAM/128GB memoria. Non offre nulla di nuovo, di rivoluzionario o quantomeno originale.

Tutto ciò non toglie che OnePlus 5 sia uno smartphone estremamente valido! Trovato il link all’acquisto su Amazon qui sotto, in alternativa potete comprare OnePlus 5 direttamente dal sito ufficiale OnePlus.

8.6

Design & materiali
8.5
85%
Hardware
9.5
95%
Software
8.5
85%
Fotocamera
8.5
85%
Batteria
8.5
85%
Connettività
8.5
85%
Audio
9.0
90%
Qualità/prezzo
8.0
80%
Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link