Vernee Mars Pro: il cinesone flagship-killer? – RECENSIONE

di Andrea Cervone 1

Dopo alcuni smartphone “flop” e dopo il ritorno con un ottimo entry-level, Vernee ci riprova ancora e prova questa volta a stupire con uno smartphone che promette grandi prestazioni e una dotazione tecnica quasi da flagship-killer. Ma sarà veramente in grado di convincere, soprattutto ad un prezzo contenutissimo? Scopriamo insieme il nuovo Vernee Mars Pro nella nostra recensione!

Vernee Mars è stato sicuramente uno degli smartphone di maggior successo della giovane azienda Vernee. Uno smartphone che univa uno splendido display con bordi sottilissimi (quando i borderless ancora non erano diventati il nuovo trend) a prestazioni assolutamente interessanti. Vernee Mars Pro eredita tutto ciò che di buono trovavamo in Vernee Mars… ma anche i difetti del predecessore.

Design

A livello estetico è cambiato poco, anzi, praticamente nulla: l’unica differenza rispetto a Vernee Mars sta nella colorazione nera, sicuramente più piacevole e “aziendale”. Purtroppo il sensore di impronte resta sul fianco destro del telefono e ancora una volta risulta scomodo da raggiungere e anche poco preciso nel riconoscimento (sblocca lo smartphone due volte su dieci).

Viene anche mantenuto il connettore USB-C nella parte inferiore del telefono e l’ingresso jack superiore per connettere le cuffie con cavo. La fotocamera continua a sporgere, ma veramente di pochissimo.

Display

Il display di Vernee Mars Pro è una splendida unità da 5.5 pollici in risoluzione Full HD e con bordi curvi, ricoperto da un Gorilla Glass 3 che ne assicura una buona durata nel tempo. La qualità del pannello è altissima: ci troviamo sicuramente ai vertici della categoria ed in particolare del mercato degli smartphone asiatici. Colori ben saturi, ottima luminosità e dettaglio notevole, esattamente come su Vernee Mars. Precisa la risposta del touch e molto buono il trattamento oleorepellente.

Piacevole anche la modalità “inchiostro” che simula uno schermo e-ink per affaticare meno la vista. Non sappiamo dirvi se sia più effetto placebo o altro, ma effettivamente utilizzando questa modalità ci è sembrato di affaticare meno i nostri occhi.

Hardware

A bordo di questo smartphone troviamo un nuovo processore rispetto a quello che era presente su Vernee Mars Pro. Stiamo parlando del MediaTek Helio P25, un SoC Octa-Core bloccato a 2.5 GHz e accompagnato da una GPU Mali T880 e da ben 6 GB di RAM, esattamente come quelli che troviamo su smartphone decisamente più blasonati come OnePlus 5 e Honor 9 Premium.

Rispetto a Mars raddoppia anche la memoria di archiviazione, sempre espandibile (fino a 256 GB) che su Vernee Mars Pro è da 64 GB.

Connettività

Semplicemente “da asiatico”, come ci piace dire. Non che sia un problema la mancanza del WiFi dual-band, ma siamo anche nel 2017 e ci si potrebbe aspettare qualcosina di più ormai. Tuttavia c’è la banda 20, quindi si naviga in LTE/4G senza problemi, c’è il GPS, c’è la Radio FM, c’è un Bluetooth 4.0 (forse ormai vecchiotto anche lui) mentre manca, invece, l’NFC.

Il telefono aggancia piuttosto bene il segnale (anche se non arriva ai top della categoria) e in chiamata ci sentono e sentiamo piuttosto bene.

Audio

Anche qui “da asiatico”. Equalizzazione molto piatta, ma soprattutto un volume che definire basso è davvero troppo. Si sente appena anche in ambienti piuttosto silenziosi e, come già detto, la qualità audio non ci è parsa entusiasmante.

Software

Vernee si era già rimessa in carreggiata con Thor-E e quindi, per quanto positivo, il software di Vernee Mars Pro è soltanto una conferma. A bordo c’è Android 7.0 Nougat personalizzato (ma solo lievemente) da Vernee con il suo VOS. Non ci sono funzionalità aggiuntive ma c’è qualche opzione in più per personalizzare lo smartphone. Ci sono delle gesture per l’attivazione di specifiche funzioni e la “modalità tasca” che previene tocchi accidentali quando il telefono è, appunto, nella tasca. Esperienza molto Google-style e forse è un bene.

Screenshot_20170721-212603 Screenshot_20170721-212552 Screenshot_20170721-213039 Screenshot_20170721-213103 Screenshot_20170721-212613 Screenshot_20170721-212618 Screenshot_20170721-212625 Screenshot_20170721-202553

Fotocamera

Su Vernee Mars Pro troviamo due fotocamere: l’anteriore utilizza un sensore da 13 megapixel, mentre la posteriore si “accontenta” di uno da 5 megapixel. Purtroppo la fotocamera (e anche il comparto video) sono tra i punti più negativi di questo smartphone. La qualità degli scatti è tendenzialmente bassa e di notte peggiora fino a diventare veramente imbarazzante e inutilizzabile per qualsiasi proposito, anche social. Al momento della scrittura di questa recensione il telefono soffre inoltre di un importante problema con la messa a fuoco che talvolta resta “bloccata” e non agisce quando e come dovrebbe. Dei video forse sarebbe meglio non parlarne: qualità bassa, dettaglio minimo e stabilizzazione praticamente assente. Non ci siamo.

IMG_20170724_160511_3 IMG_20170724_091407_8 IMG_20170724_091231_6 IMG_20170724_091945_7 IMG_20170724_091538_7 IMG_20170724_091243_7 IMG_20170724_161427_3 IMG_20170724_091811_0

Batteria

Altro punto che non ha convinto: la batteria. Su Vernee Mars Pro troviamo una batteria da 3.500 mAh che rende piuttosto malino: intendiamoci, è pur sempre una 3.500 mAh, quindi con un po’ di accortezze si riesce a chiudere senza problemi la giornata, ma se metterete sotto stress lo smartphone per lunghe sessioni potreste notare un consumo importante, quanto meno senza grossi riscaldamenti.

Ci sono alcune opzioni di risparmio, ma dai nostri test non hanno inciso particolarmente sui consumi e si limitano a disattivare funzioni e a ridurre la luminosità dello schermo. Insomma, con un uso intenso potreste non superare le 16/17 con massimo 3 ore di schermo attivo, ma con un po’ di attenzione arriverete verso l’ora di cena con un 10% residuo per affrontare il post-cena. Vi basta? Se la risposta è no, c’è comunque un caricatore piuttosto veloce che potrebbe tornarvi comodo…

Prezzi e Conclusioni

Vernee Mars era uno smartphone praticamente perfetto per il momento in cui è stato lanciato e per il prezzo a cui è stato proposto. Vernee Mars Pro in realtà non va peggio di Mars, ma ci si poteva aspettare di più. Vernee si è limitata ad offrire ancora più potenza (che fa comodo, per carità) e più memoria (anche questa è ben accetta) ma si è dimenticata di lavorare sulle criticità principali di Mars: il sensore di impronte e la batteria. A ciò si aggiunge anche una fotocamera che stupisce in negativo e che si spera possa essere, almeno parzialmente, migliorata con futuri aggiornamenti. La sostanza c’è ancora una volta però e soprattutto c’è quel fantastico display che rappresenta il punto di riferimento in questa fascia di prezzo.

Potete acquistare Vernee Mars Pro da GearBest.com da questo link (anche se al momento il prodotto non risulta più disponibile, ci hanno assicurato che tornerà presto a catalogo) ad un prezzo vicino ai 160€, spedizione e dogana incluse.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
  • Fabio Santagata

    esiste qualcosa di meglio entro le 200 euro? Che mi consigliate? Questo smartphone sembra non convincere…..

SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link