IFA 2017: LG V30 è ufficiale!

di Francesco Siciliani 1

LG V30 è stato presentato in occasione di IFA 2017. Scopriamo meglio il tanto atteso smartphone e le sue caratteristiche chiave.

Durante l’evento tenutosi a Berlino, LG ha presentato al mondo il suo nuovo LG V30, un dispositivo interessantissimo e capace di creare un hype non indifferente.

Tante le caratteristiche chiave di questo nuovo dispositivo di LG, che si caratterizza sicuramente per il particolare display OLED FullVision, il setup dual camera e tanto altro.

434235923_10759131407041710314 434313043_9997702100918028798 435829902_14423651178815347347

Stando a quanto dichiarato da LG, lo smartphone vuole ridefinire l’era della produzione video su mobile, grazie ad un nuovo standard qualitativo da “cinema”. Sono stati mostrati diversi sample con collaborazioni importanti come David Franco.

A giudicare dai sample, la qualità dei video registrati da LG V30 è davvero elevatissima e risulta essere molto vicina alla realtà “cinematic”. Sarà interessante provarlo in prima persona e scoprirne tutti i dettagli e le potenzialità.

LG dichiara che “Con Cine Effect si ha accesso a sofisticate tecniche di color grading, che consentono di modificare le tonalità delle riprese scegliendo fra 15 preset cinematografici: dalla commedia romantica, al blockbuster estivo, dal mistery al thriller e tanti altri. Per quanto riguarda il Point Zoom, invece, grazie a un algoritmo avanzato del software – ulteriore primato di LG – l’utente potrà ingrandire facilmente il soggetto nell’inquadratura anche se non è in posizione centrale, a differenza di quanto consentono gli altri smartphone.”

Interessantissimo il sistema Point Zoom che permette di eseguire lo zoom dove si desidera e non necessariamente al centro dell’immagine e l’uso degli effetti da cinema già pronti e pre-impostati all’interno del software. Sembrerebbero solo dei semplici effetti ma data l’attenzione data a questa caratteristica, sicuramente si tratta di un qualcosa di più.

Il sistema Cine-Log permette poi una migliore gestione delle riprese in post-produzione, aiutando parecchio tutti gli utenti che vogliono sfruttarlo per lavori meno amatoriali e più “pro”. Per i video maker professionisti, LG V30 mette a disposizione infatti LG-Cine Log , che consente una maggiore flessibilità creativa durante la gestione dei video in post-produzione. Con questa funzione i file conservano i dettagli dell’immagine in modo molto più preciso e una gamma colori più ampia.

Cosa muove tutte queste potenzialità in campo video? Il setup dual camera integrato nello smartphone. Questo setup si caratterizza per la Crystal Clear Lens con apertura F/1.6 che sfrutta una lente in vetro e non in plastica per ottenere una maggiore qualità e un range dinamico migliore. Il sensore è da 16 megapixel e si affianca al sensore grandangolare (disponibile anche sul frontale) che ora non distorce più le immagini e le rende molto più piacevoli da guardare. Inoltre, è presente il sistema di stabilizzazione ottica (OIS) ed elettronica (EIS), oltre all’autofocus ibrido che combina le tecnologie “Laser Detection Auto Focus” e “Phase Detection Auto Focus”.

Il nuovo flagship della serie V30 può contare su tanti punti chiave, trattati nella presentazione come i seguenti:

  • HiFi Quad DAC
  • Point Zoom
  • Cine Effect
  • Voice Recognition
  • Graphy
  • Sound Preset
  • Digital Filter
  • Wide Angle Camera
  • OLED FullVision Display
  • Floating Bar
  • F/1.6 Crystal Clear Lens

Concentriamoci ora sul display OLED FullVision. Sicuramente una delle caratteristiche più interessanti, oltre alla fotocamera. Questo display è il primo in assoluto di questo tipo ad essere montato su uno smartphone.

Con i 4.15 milioni di pixel dello schermo OLED QHD+ (1440 x 2880), l’esperienza visiva del display FullVision sembra essere ancora più enfatizzata e immersiva. Una qualità delle immagini straordinaria garantita dalla tecnologia OLED che riproduce neri e contrasti elevatissimi, con colori più nitidi e brillanti garantiti dallo standard HDR10, chiaramente supportato.

Niente display secondario? Sembrerebbe quindi che LG abbia deciso di integrare una semplicissima Floating Bar, in accoppiata al display Always On, all’interno dell’interfaccia per permettere agli utenti di eseguire tutte le operazioni disponibili con il second display, mantenendo pulito il design del pannello unico del display.

434322855_6754733703237949301 434331623_13147723821367073332 435806714_181211176610878797

Durante la presentazione si è parlato anche della realtà virtuale con accenni al Daydream e ai visori VR di Google. L’esperienza VR, per ora disponibile inizialmente in Giappone e Corea, chiaramente beneficia del display OLED FullVision, che a giudicare dai samples mostrati sembra essere interessantissimo e piacevolissimo da guardare. Non sono mancati gli accenni al nuovo ARCore di Google, la risposta al sistema presentato da Apple pochi mesi fa.

Proseguendo nella conferenza, LG ha spostato l’attenzione sulle performance del dispositivo parlando del chip presente all’interno del V30, chiaramente Qualcomm Snapdragon. L’hardware del device è stato studiato per fornire le migliori performance foto e video possibili, le migliori esperienze gaming e la maggiore efficienza energetica possibile al momento. Sul palco quindi sono state snocciolate tutte le capacità del chip integrato nel device, il performante Snapdragon 835.

435827095_12399086336345147625 435838070_6608234104001119928 434233185_7219531986785980614 435801139_10229212106426189399

Parlando di specifiche, eccole di seguito:

  • Chipset Qualcomm Snapdragon 835
  • Display da 6.0 pollici 18:9 QuadHD+ OLED FullVision Display (2880 x 1440 / 538ppi)
  • RAM da 4GB
  • ROM da 64 o 128 GB (nella versione Plus) UFS 2.0 con supporto microSD fino a 2TB
  • Camera posteriore doppia da 16MP in Standard Angle (F1.6 / 71°) e da 13MP Wide Angle (F1.9/ 120°)
  • Fotocamera frontale da 5MP con grandangolo  (F2.2 / 90°)
  • Batteria da 3300mAh con ricarica rapida e ricarica wireless
  • Resistenza all’acqua e alla polvere certificata IP68
  • Standard MIL-STD 810G
  • Sistema operativo Android 7.1.2 Nougat (UX 6.0+), sicuramente aggiornabile in futuro ad Android Oreo
  • Supporto a Google Assistant
  • Network: LTE-A 4 Band CA
  • Wi-Fi 802.11 a, b, g, n, ac
  • Bluetooth 5.0 BLE
  • NFC
  • Sensore per il riconoscimento del volto e delle impronte digitali
  • USB Type-C 2.0 (3.1 supportato)

Parlando poi di audio, questo dispositivo non ha nulla da invidiare a sistemi ben più professionali grazie al DAC integrato, davvero impressionante. Si tratta di un HiFi Quad DAC a 32-bit sviluppato in collaborazione con gli ingegneri di B&O PLAY.

Inoltre, V30 permette di impostare la resa del suono secondo i propri gusti attraverso tre diversi filtri digitali e quattro preset audio che riproducono la qualità dei sistemi hi-fi professionali.

La collaborazione con B&O PLAY ha permesso a LG di offrire il massimo ai propri utenti anche nelle cuffie incluse nel pack, firmate B&O PLAY per un’esperienza sonora ottimale.

LG V30 è il primo smartphone al mondo a supportare la tecnologia MQA (Master Quality Authenticated) che permette l’ascolto in streaming in alta risoluzione utilizzando file con qualità master ma dalla dimensione estremamente contenuta. Anche la registrazione ha fatto un passo in avanti con LG V30: il ricevitore ha una doppia funzione e ora agisce anche da microfono in modo da catturare una gamma acustica maggiore, dalle note più delicate alla musica ad alto volume di un concerto.

434231812_10505521007671457907 434331191_1819233343164851710 435834150_16005267576658658986

I colori sono i seguenti: Aurora Black, Cloud Silver, Moroccan Blue e Lavender Violet. Dimensioni ben gestite, per integrare un display da ben 6 pollici (151.7 x 75.4 x 7.3mm). Il peso è di circa 158 grammi. Ancora, il vetro Corning Gorilla Glass 5 che ricopre sia la parte anteriore sia quella posteriore è arrotondato lungo tutti i bordi, conferendogli così un aspetto liscio ed elegante.

In contemporanea al lancio di V30, sarà disponibile anche V30+ con maggiore memoria, come abbiamo letto nelle specifiche tecniche (quest’ultimo modello sarà destinato solo ad alcuni mercati).

Abbiamo anticipato, prima tra le specifiche, la presenza di Google Assistant che arriverà in italiano entro fine anno. Questa è una interessantissima notizia che rende tutti noi italiani un po’ più contenti.

Disponibilità? LG V30 sarà disponibile a partire dalla Corea del Sud dal 21 Settembre e poi arriverà in tanti altri mercati, Europa compresa.

Per concludere la presentazione poi, LG ha realizzato un video recap che ha messo in evidenza tutte le caratteristiche chiave del nuovo smartphone. Really exciting.

LG-V30-Angle LG-V30-Cloud-Silver LG-V30-Moroccan-Blue LG-V30-Range

Questa quindi era la conferenza di LG per il suo V30, raccontata per voi in diretta da Berlino. Vi aggiorneremo con gli hands-on sul device e con maggiori informazioni in attesa della recensione completa che non vediamo l’ora di realizzare per voi. Continuate a seguirci sul nostro canale YouTube per tutti gli aggiornamenti da IFA 2017.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
  • Gennaro

    Se avesse la mela dietro sarebbe il top sul mercato! Peccato poi che quando lo si accende esce Android!

SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link