Xiaomi Mi Note 3: il Mi6 ingrandito dall’OTTIMA AUTONOMIA! – RECENSIONE

di Nicolò Cumerlato 0

Durante l’evento Mi Product Launch di Xiaomi sono stati presentati nuovi device da aggiungere all’attuale lineup dell’azienda cinese, tra cui il nuovo Mi Note 3. Esteticamente risulta essere un Mi 6 ingigantito per permettere l’installazione di un display da 5.5″. Vediamo pregi e difetti in questa recensione!

Confezione

Contenuto della confezione di vendita:

  • Caricatore 5V 3A
  • Cavo USB A – USB Type-C
  • Cover scura in TPU
  • Spilletta per vano dual nano SIM
  • Manualistica varia

Design e materiali

È realizzato interamente in vetro ad eccezione del frame in alluminio. Il design è fedele a quello del suo fratello minore (di dimensioni; Xiaomi Mi6), ma risulta leggermente più squadrato e dagli angoli meno stondati. Risulta essere estremamente scivoloso e fragile, suscettibile a urti e strisci; ragion per cui in dotazione viene fornita una cover semi-trasparente per proteggere il device dalle cadute. Nonostante le dimensioni si tiene bene in mano.

Recensione Xiaomi Mi Note 3

Hardware

Se dimensionalmente questo Mi Note 3 risulta essere più grande rispetto a Mi6, non si può fare lo stesso paragone in termini di prestazioni. Questo device è meno potente e monta componenti low energy. Nonostante ciò, riesce a svolgere ottimamente il suo lavoro e ottiene degli ottimi risultati anche lato benchmark.

Recensione Xiaomi Mi Note 3

Gameplay fluidi e senza intoppi. È equipaggiato di un processore Qualcomm Snapdragon 660 octa-core 64 bit a 2.2GHz e di una GPU Adreno 512, il tutto accoppiato a ben 6GB di RAM che renderanno il multitasking un problema del quale dimenticarsi definitivamente. Purtroppo non è presente il supporto a schede microSD, ma la memoria interna risulta essere pari a 64 o 128GB a seconda della scelta effettuata al momento dell’acquisto.

Display IPS LCD da 5.5 pollici Full HD. Colori ben contrastati e fedeli, ottimo angolo di visione. Peccato che le tonalità virino molto al bianco se il device viene visto sotto certe angolazioni. Ottima visibilità alla luce diretta del sole. Non ho notato particolari differenze rispetto al pannello montato su Xiaomi Mi6, se non la dimensione più grande.

Recensione Xiaomi Mi Note 3

Non manca il LED monocromatico (bianco) di notifica e la porta USB Type-C per la ricarica, assente invece il jack audio da 3,5 mm. Piacevole la scoperta della presenza di un sensore infrarossi, utile per comandare TV e proiettori.

Lo sblocco del device tramite fingerprint risulta rapido e preciso, sempre. Nel caso però non poteste usare le vostre dita per sbloccare il telefono, potrete configurare un unlock tramite riconoscimento facciale, anche lui piuttosto rapido e preciso.

Recensione Xiaomi Mi Note 3 Recensione Xiaomi Mi Note 3 Recensione Xiaomi Mi Note 3 Recensione Xiaomi Mi Note 3

Software

A bordo è installato di default Android 7.1.1 con base MIUI 8.5.11, versione cinese. Assenti dunque la lingua italiana e i servizi Google; per questi bisognerà attendere il rilascio ufficiale della versione global, oppure flashare manualmente una ROM tradotta in italiano e con Play Store incorporato. Nel mio caso ho installato manualmente le app Google e mi sono adattato all’interfaccia in lingua inglese.

Recensione Xiaomi Mi Note 3

Fotocamera

Il comparto fotografico è simile a quello di Xiaomi Mi6, infatti risulta essere molto valido per pressoché qualsiasi tipo di utilizzo. Posteriormente troviamo una configurazione dual camera (grandangolare e tele con zoom ottico 2x) con entrambi i sensori da 12MP e apertura focale pari a 1.8. Sono in grado di offrire scatti di una buona qualità e nitidezza anche in condizioni di scarsa luminosità (la camera tele richiederà tuttavia una migliore condizione di luce ambientale). Può entrare in aiuto il flash dual LED dual tone. Consentiti i video 4K dalla buonissima definizione e qualità, time lapse e slow motion. L’autofocus ogni tanto fa cilecca sbagliando la selezione del soggetto interessato.

Recensione Xiaomi Mi Note 3

Il sensore frontale è da 16MP e consente la registrazione di filmati fino al Full HD. Ottimi selfie anche con poca luce e un grandangolo strabiliante per gli scatti di gruppo.

Per entrambi i sensori risulta buona la stabilizzazione ottica dell’immagine a 4 assi.

Batteria

Rispetto a Mi6 guadagna 150mAh arrivando ad una capienza complessiva pari a 3500mAh. Consumi estremamente ottimizzati, tanto da offrire un’autonomia di circa 2 giorni con un utilizzo medio del terminale. Munito di Quick Charge 3.0, completa una ricarica completa in 1 ora e 45 minuti. Inutile dire che se lo si utilizza più intensamente sarà comunque in grado di garantire una durata di un’intera giornata.

Recensione Xiaomi Mi Note 3 Recensione Xiaomi Mi Note 3 Recensione Xiaomi Mi Note 3 Recensione Xiaomi Mi Note 3

Connettività

Nonostante l’assenza della banda 20 (quasi fondamentale per alcuni operatori telefonici italiani) non ho notato particolari problemi. Gli unici intoppi che mi sento di segnalare sono la sporadica assenza di segnale o il passaggio dal 4G ad uno standard di trasmissione dati meno veloce come il 3G. Velocità massima in download supportata pari a 600Mb/s e 100Mb/s in upload.

Non mancano Bluetooth 5.0 con A2DP/LE, NFC, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, A-GPS con GLONASS.

Per quanto riguarda la configurazione dual nano SIM, opera in modalità dual standby. Per entrambe le schedine è supportato il 4G, ma durante il funzionamento contemporaneo di entrambe solo con una potrete navigare in LTE, mentre la seconda lavorerà in WCDMA.

Audio

Buona qualità sonora della piccola capsula auricolare: voce degli interlocutori calda e nitida. Lo speaker posto nel bordo inferiore di Mi Note 3 non rappresenta il top della qualità. Nonostante ciò non distorce l’audio a volume al massimo (che non risulta particolarmente elevato) e si odono con discreta facilità le basse frequenze.

Qualità/prezzo

Lo potete fare vostro per 399€ acquistandolo direttamente da Geekmall.it. Inoltre potete usare il nostro CODICE COUPON dal valore di 5€: TEEECH5. Vi basterà inserirlo nell’apposito riquadro durante la fase di pagamento.

Non è certamente lo smartphone più economico da parte di Xiaomi, però potete contare su una buona stabilità della ROM, un’ottimo comparto fotografico e un hardware che risulta essere un giusto compromesso tra prestazioni e risparmio energetico.

7.8

Design e materiali
8.0
80%
Hardware
8.0
80%
Software
7.5
75%
Fotocamera
8.0
80%
Batteria
9.0
90%
Connettività
7.5
75%
Audio
7.0
70%
Qualità/prezzo
7.5
75%

Pro

- Hardware valido e ben ottimizzato
- Batteria dall'ottima durata
- Fotocamera

Contro

- Software ufficiale non ancora pronto per utilizzo out-of-the-box

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link