Xiaomi Mi MIX 2: il ritorno del GIGANTE! – RECENSIONE

di Nicolò Cumerlato 0

A distanza di poco meno di un anno dal rilascio della prima versione, ecco che arriva sotto la nostra lente Xiaomi Mi MIX 2, un gradito aggiornamento del primo device in assoluto ad aver segnato l’inizio dell’era dei dispositivi borderless.

Contenuto confezione

Ecco cos’è presente all’interno della confezione di vendita ufficiale:

  • Xiaomi Mi MIX 2
  • Cover rigida opaca colorazione nera
  • Adattatore USB Type-C – jack 3,5mm
  • Cavo USB A – USB Type-C
  • Caricatore da 5V 3A
  • Spilletta vano dual nano SIM
  • Manualistica varia

Design e materiali

L’inconfondibile stampo a mattonella riflettente persiste tuttora, ma riducendo il form factor. Il retro è realizzato interamente in ceramica e si presenta piuttosto resistente ai graffi, ma suscettibile alle ditate. Anche il frame in metallo risulta resistente, munito di alcuni inserti in plastica per permettere una miglior ricezione telefonica. Costruzione estremamente solida e dalle linee più morbide rispetto alla versione precedente, ma risulta scivolosa e non molto agevole nell’utilizzo ad una mano. La fotocamera posteriore sporge leggermente, “difetto” eliminabile utilizzando la cover fornita in dotazione.

Xiaomi Mi MIX 2 recensione

Il peso di 185g si fa sentire, eccome! Nonostante mi sia già capitato di testare device dalla medesima grammatura, questo Mi MIX 2 sembra ancora più pesante del solito nonostante sia più leggero rispetto a Mi MIX. Lo spessore è stato leggermente ridotto passando da 7,9mm a 7,7mm.

Hardware

Iniziamo dalla feature più interessante, ossia il display! Xiaomi, con Mi MIX 2, ha ridotto le dimensioni dello schermo passando da 6,4 pollici a 5,99. In compenso la risoluzione risulta pari a 1080 x 2160 pixel con aspect ratio 18:9. Il pannello IPS LCD non sembra godere di una strabiliante luminosità, ma la lettura alla luce del sole non viene compromessa. I colori sono ben contrastati e naturali, con supporto a DCI-P3. Angolo di visione ottimo, ma non si può dire esattamente lo stesso riguardo la tonalità dei colori che vira al grigio/bianco se osservato da determinate angolazioni. Display che riesce ad offrire un’esperienza utente estremamente immersiva.

Xiaomi Mi MIX 2 recensione

A bordo è presente il SoC Qualcomm Snapdragon 835 accompagnato da GPU Adreno 540 e 6GB di RAM. Non si surriscalda mai, ma potrebbe diventare leggermente tiepido durante l’esecuzione di giochi piuttosto pesanti. Il device in mio possesso è la variante da 64GB di memoria interna (disponibile anche da 128GB) UFS 2.1, la quale non può essere espansa tramite scheda SD.

Xiaomi Mi MIX 2 recensione

Immancabile il fingerprint posto esattamente sotto la fotocamera posteriore. Buona velocità, ma non alla pari di, ad esempio, OnePlus 5 o Xiaomi Mi6. Il LED monocromatico (bianco) è posizionato sotto il display, esattamente al centro.

Xiaomi Mi MIX 2 benchmark 1

Software

Il mio test è stato effettuato con a bordo la MIUI 9 developer versione beta 7.11.2. Questo a causa delle nuove regole imposte da Xiaomi riguardo allo sblocco del bootloader. Ma non temete, quando lo acquisterete vi verrà spedito con installata la ROM Global, in lingua italiana e munita di Google Play Store.

Xiaomi Mi MIX 2 recensione

Nonostante la versione sia ancora in fase di sviluppo, il terminale non perde mai un colpo e risulta sempre scattante e pronto all’azione. Nessun lag o impuntamento di sorta, tutto scorre liscio come l’olio. Animazioni fluide, app che si aprono in modo fulmineo, multitasking potente e ben ottimizzato. Giochi che vengono computati senza particolari sforzi. La user experience della MIUI mi è sempre piaciuta e non mi ha deluso nemmeno questa volta.

Fotocamera

Nonostante il numero di megapixel si sia ridotto passando così a 12, la qualità degli scatti risulta elevata e dall’ottima resa soprattutto se questi vengono accompagnati dall’HDR. Risultano piuttosto deludenti gli scatti al buio: nonostante l’apertura focale sia pari a f/2.0 si nota la presenza di rumore video, ma sarà compensato digitalmente nel caso abbiate abilitato l’HDR. Non è assolutamente il miglior sensore che possiamo incontrare in uno smartphone, ma non se la cava male. Sensore posteriore munito di stabilizzazione ottica a quattro assi e doppio flash LED, mentre la camera frontale è da 5MP: buona definizione, ma attenti alle foto mosse! Per entrambi i sensori i colori catturati sono naturali e non eccessivamente saturi.

Xiaomi Mi MIX 2 recensione

Inutile dirvi come il sensore frontale risulti scomodo nel caso vi faceste selfie di gruppo o singoli: è posto nella parte inferiore destra, sotto al display; per non rischiare che il vostro pollice finisca in foto, dovrete necessariamente capovolgere il device. Il grandangolo non risulta particolarmente accentuato.

Non mancano video in 4K, time lapse e slow motion dalla buona definizione e dall’ottima stabilizzazione.

Xiaomi Mi MIX 2 sample 1 Xiaomi Mi MIX 2 sample 2 Xiaomi Mi MIX 2 sample 3 Xiaomi Mi MIX 2 sample 4 Xiaomi Mi MIX 2 sample 5

Batteria

Non temete, con una capienza pari a 3400mAh Mi MIX 2 sarà in grado di portarvi tranquillamente a fine giornata con un utilizzo medio. Se ne fate un uso più intenso arriverete fino a sera con ancora svariati punti percentuale di carica residua. Da qui si evince l’eccellente ottimizzazione fatta da Xiaomi con la sua MIUI. Peccato che, se andiamo a vedere la versione precedente, notiamo come la capienza effettiva si sia ridotta di ben 1000mAh.

Il tempo per una full charge si attesta intorno a 1 ora e 20 minuti grazie alla presenza della QuickCharge 3.0.

Xiaomi Mi MIX 2 batteria 1 Xiaomi Mi MIX 2 batteria 2

Audio

Un passo in avanti c’è stato indubbiamente per quanto riguarda il comparto audio. Con Mi MIX la capsula auricolare trasmetteva il suono attraverso la conduzione ossea, ma questo metodo si è rivelato inefficace per godere di una buona esperienza sonora. Ora, esattamente al di sotto del bordo superiore, è stata posizionata una piccola capsula auricolare. Molto meglio, no?

Xiaomi Mi MIX 2 recensione

Per quanto riguarda lo speaker, questo è posto nel lato inferiore ed è accompagnato dal primo microfono. Qualità audio discreta: non eccelle, ma non risulta deludente. I bassi si odono appena, le alte frequenze potrebbero venire distorte a volume elevato.

Connettività

Ha tutto quello che gli server: banda 20, Bluetooth 5.0 A2DP/LE, NFC, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, GPS con GLONASS, bussola. L’ingresso USB Type-C 2.0 è posizionato nel bordo inferiore del device. Non ho notato problematiche riguardo all’aggancio alla rete dati o dopo l’uscita da zone d’ombra.

Qualità/prezzo

Il costo si aggira sui 550€, ma non è difficile trovarlo anche ad un prezzo più basso. Lo potete acquistare da Geekmall.it al costo di 545€ con spedizione dall’Italia e ROM Global a bordo. Non dimenticate di utilizzare il nostro fantastico codice sconto TEEECHMIMIX che vi dà diritto a 10€ di sconto ed è valido fino a mezzanotte del 30 novembre.

Se però, nonostante tutto, siete ancora affezionati al Mi MIX originario, potete usufruire del coupon MIMIX15 che vi garantisce un sconto di 15€.

7.9

Design e materiali
9.5
95%
Hardware
8.5
85%
Software
8.0
80%
Fotocamera
7.5
75%
Batteria
8.5
85%
Audio
6.5
65%
Connettività
8.0
80%
Qualità/prezzo
7.0
70%
Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link