OnePlus 5T: niente riproduzione in HD su Netfilx ed Amazon Prime, per ora

di Claudio Stoduto 0

Arriva una spiacevole notizia per i possessori di OnePlus 5T che dovranno attendere le prossime ore per la risoluzione di un problema fastidioso.

Tale anomalia è stata segnalata in primo luogo da alcuni utenti direttamente tramite il forum ufficiale della stessa società, salvo poi estendersi a macchia d’olio e confermando quanto emerso dal thread postato.

In pratica, facendo in breve, OnePlus 5T non è ad oggi idoneo nel riprodurre un contenuto in HD dai servizi di streaming multimediale come Netflix, Amazon Prime video o Google Play Movie.

Il suo difetto non è dovuto ad un problema hardware. Come infatti sapete, lo smartphone monta un display in 18:9 da 6 pollici con una risoluzione in fullHD. Tuttavia il problema è intrinseco a livello software e verrà sistemato nelle prossime settimane.

Da quanto emerso sempre dal forum ufficiale, questi servizi di trasmissione video supportano lo standard DRM Widevine Level 1 per poter essere visualizzati in tale risoluzione, quindi in HD. Il OnePlus 5T invece, ad oggi, supporta solamente il protocollo Widevine Level 3 che permette si la visione del contenuto, ma con una qualità scalata alla risoluzione standard.

Attraverso una persona interna alla società, l’ormai ex start-up cinese ha fatto sapere come siano al lavoro sul problema per risolverlo nel minor tempo possibile per ovviare all’indignazione di qualche utente.

Trattandosi di una problematica che potremo definire anche esterna allo smartphone, ci viene da chiedere come mai OnePlus abbia commesso un tale errore. Indubbiamente sbagliare è permesso a tutti, ma qualche utente si è anche lamentato del fatto che potesse essere stato commesso con malizia per alcuni aspetti limitando di proposito gli smartphone.

Attendiamo nelle prossime ore una conferma ufficiale, e non solamente ufficiosa, sulla dichiarazione del problema. Indubbiamente vorremmo poi capire quando verrà rilasciato l’aggiornamento visto che ormai al giorno d’oggi tanti utenti visualizzano sempre più contenuti video da tali servizi.

Insomma anche questo finale di 2017 non è stato privo di uno scivolone, seppur piccolo, anche per la stessa OnePlus.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link