Galaxy S9: il riconoscimento dell’iride sarà notevolmente migliorato!

di Nikolas Pitzolu 0

La modalità di Unlock sul prossimo Galaxy S9 si posizionerà un po’ più in alto di quella di Galaxy S8: il miglioramento del riconoscimento dell’iride è una delle soluzioni!

Proprio stamane abbiamo affrontato il discorso “Unlock dispositivo”, indicando come la società Synaptics abbia messo in produzione di massa un nuovo tipo di Fingerprint e stia interloquendo con Samsung per dotare uno dei prossimi Galaxy di un sensore biometrico sotto al display:

Synaptics e Samsung: dal prossimo Galaxy il sensore di impronte sotto al display!

Chiaramente questo smartphone non sarà Galaxy S9 per tutta una serie di motivazioni: tra l’altro non c’è proprio il tempo materiale per poter solo pensare di sostituire il già ingegnerizzato sensore standard nella cover posteriore posizionato sotto alla fotocamera.

Questo però non esclude che Samsung stia migliorando l’Unlock tramite riconoscimento dell’iride già introdotto sia su S8 che su Note 8, spostandosi – secondo i rumors- su un più completo, preciso e univoco sensore che migliorerà proprio il medesimo tipo di sblocco.

Recenti rumors affermano che la società Sud Coreana abbia aumentato di 3 MPX la fotocamera frontale (ma ricordiamo che non è proprio una fotocamera standard) per permettere un più accurato riconoscimento dell’iride.

Sappiamo tutti che quest’anno S8 e S8+ non hanno brillato in ambito sicurezza con diverse segnalazioni che riferivano e provavano violazioni del sistema con una semplice foto del proprietario: quindi ripartire con nuove basi per migliorare tutto l’ambito è davvero il minimo.

Tornando al rumors, questo continua indicando che il nuovo sensore riuscirà a riconoscere l’iride anche sotto gli occhiali (da capire quali tipi, se graduati o meno, se da sole o standard) e in condizione di luce scarse grazie all’infrarosso.

Di nostro possiamo aggiungere che l’Unlock tramite Iride è il più sicuro tra tutti, in generale anche rispetto a quello del volto: il punto è che bisogna capire come Samsung lo implementerà e sarà indispensabile provarlo sul campo per evitare strafalcioni, come quello di sicurezza basilare della gamma Galaxy top di gamma 2017.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link