Galaxy Note 9: le prime immagini schematiche mostrano 3 fotocamere AR!

di Nikolas Pitzolu 0

Siamo lontani anni luce dalla presentazione di Galaxy Note 9 ma emerge un possibile disegno che farà discutere gli appassionati con ben 3 fotocamere particolari.

Nel mentre il Galaxy Note 8 prosegue la sua vita piena di soddisfazioni nelle vendite da parte di Samsung, c’è chi già pensa al prossimo Galaxy Note 9.

Si perché manca tantissimo al prossimo flagship dotato di SPen, ma ciò non toglie che internamente a Samsung stiano già valutando progetti, cambiamenti, conferme e, perché no, anche l’adozione di nuove tecnologie per farlo primeggiare ulteriormente tra i suoi concorrenti.

E’ chiaro che questi disegni schematici possono cambiare nel tempo, e anche di tanto, visto e considerato che Samsung deve avere ben chiaro come si muoveranno gli altri brand da qui a settembre in relazione a nuovi modelli e nuove gamme di prodotti che ancora non conosciamo: e non conoscono neanche loro.

Quindi, con tutto il beneficio del dubbio possibile, vi mostriamo il disegno che in Samsung starebbero valutando per realizzare in concreto il Galaxy Note 9.

Al frontale siamo molto ma molto simili all’attuale Note 8, come anche al Galaxy S8. La cosa che cambia è che in alto abbiamo tutta una serie di nuovi sensori che potrebbero portare qualche innovazione a livello di sicurezza: e chiaramente il pensiero va ad un riconoscimento dell’iride/volto più accurato ma anche più sicuro e non aggirabile con una foto.

Potrebbero esserci due fotocamere frontali, di cui una adibita proprio al riconoscimento dei dati biometrici del volto e perché no, anche un faretto IR per l’utilizzo in scarse condizioni di luminosità.

Al posteriore la simmetria e la zona del posizionamento dei sensori sarebbe pressoché la stessa in relazione all’attuale Note 8, con la differenza che ci sarebbe una fotocamera standard centrale e tre fotocamere dal diametro più piccolo sul lato, atte sicuramente a fornire più informazioni possibile al sensore principale.

Una risicata scheda tecnica indica che il modulo intero sarà declinato anche all’utilizzo della tecnologia AR (realtà aumentata) e chiaramente ci viene in mente Asus Zenfone AR.

Il sensore delle impronte digitali è al posteriore, nello stesso posto dove sarà posizionato quello di Galaxy S9 e non vediamo nessuna traccia di un ipotetico sensore sotto al display.

Ma potrebbe anche darsi che questi disegni siano antecedenti alla notizia che Synpatics sia riuscita a mettere in produzione un sensore biometrico sotto al display di elevata affidabilità.

La scheda tecnica menzionata poc’anzi poi conclude suggerendo dei tagli di memoria da 256 GB e 512 GB (entrambi con tecnologia UFS 2.1 o superiore), moduli RAM da 6 o da 8 GB in base al tipo di mercati e la fotocamera principale, di cui vi parlavamo, con una risoluzione da 16 MPX, mentre quella anteriore da 12 MPX.

Insomma, è prestissimo per parlarne e ne siamo consapevoli. Ma almeno possiamo capire, se queste immagini fossero autentiche, che direzione voglia intraprendere la società Sud Coreana con il suo prossimo Phablet!

 

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link