HomTom S9 Plus: il primo 18:9 tri-bezeless! – RECENSIONE

di Andrea Cervone 0

HomTom S9 Plus è uno smartphone molto particolare: chiariamoci, è pur sempre un cinesone, quindi sotto la scocca non riserva particolari sorprese, ma a livello estetico, nel bene o nel male, ha personalità. Si tratta infatti del primo tri-bezeless 18:9 in commercio. Grazie a GearBest abbiamo potuto provare per qualche giorno questo smartphone e quindi andiamo a radiografarlo nella nostra recensione completa!

Caratteristiche tecniche:

  • Display: IPS 5.99 pollici, 18:9, HD+
  • Processore: MTK6750T Octa Core 1.5 GHz
  • GPU: Mali-T860
  • RAM: 4 GB
  • Memoria di archiviazione: 64 GB (espandibili fino a 128 GB)
  • Connettività: Bluetooth 4.0, GPS, 4G/LTE (no banda 20), WiFi Dual-Band, Dual-nanoSIM
  • Fotocamera: frontale da 13 megapixel + posteriori da 16+5 megapixel
  • Batteria: 4050 mAh
  • Software: Android 7.0 Nougat
  • Miglior prezzo: circa 180€ (GearBest)

Design

Il design di questo smartphone è la sua croce ma anche la sua delizia: il telefono è spesso, è molto spesso, e soprattutto è pesante, troppo pesante. In mano non fa una bellissima impressione e soprattutto non è facilissimo da maneggiare proprio per i motivi citati in precedenza. Al tempo stesso, però, HomTom S9 Plus è anche il primo 18:9 tri-bezeless e questo sicuramente è un aspetto interessante: ne conseguono anche dei compromessi, come il posizionamento nell’angolo in basso a sinistra della fotocamera anteriore, mentre la capsula auricolare e il LED di notifica restano in alto, all’interno della piccolissima cornice superiore. In basso è anche posizionato un tasto Home fisico che include un sensore di impronte piuttosto veloce e preciso.

Il tasto non ha un feedback bellissimo alla pressione e se volete potrete sostituirlo con dei comodi tasti a schermo che possono convivere con quello fisico. Inoltre il tasto Home, se sfiorato, sostituisce anche il tasto indietro, mentre tenendolo premuto farà le veci del tasto Multitasking. Il bilanciere del volume e il tasto di accensione/spegnimento sono sulla sinistra del dispositivo e offrono un buon feedback alla pressione, sulla destra è invece posizionato il carrellino per la SIM. In basso troviamo l’altoparlante, lo speaker e il connettore, purtroppo solo microUSB, mentre nella parte superiore del telefono è posizionato l’ingresso jack da 3.5mm per le cuffie. Il retro è molto pulito ed è realizzato in plastica di buona qualità (che quasi sembra vetro) e nella parte in alto a sinistra troviamo la doppia fotocamera, leggermente sporgente, accompagnata dal LED flash.

Schermo

Come dicevamo, lo schermo è senza dubbio uno degli elementi più particolari di questo HomTom S9. Si tratta di un IPS con una diagonale da 5.99 pollici e con rapporto di forma 18:9. La qualità del pannello è piuttosto buona e il livello di dettaglio, nonostante la risoluzione sia solo HD+, è piuttosto buono. Buono anche il bilanciamento dei colori e la luminosità, davvero altissima (fin troppo di notte). Buono anche il trattamento oleofobico che riduce tantissimo le impronte che si formano sul vetro. Il touch risponde sempre bene e senza indecisioni. Peccato per l’assenza del Full HD che avrebbe reso praticamente perfetto questo smartphone dal punto di vista dello schermo.

Hardware

Nulla di interessante sotto la scocca di questo smartphone. A bordo troviamo infatti il SoC MediaTek MTK6750T, un Octa-core da 1.5 GHz, accompagnato da una GPU Mali-T860 e da 4 GB di RAM. Il processore non è tra i più potenti, ma nell’uso quotidiano non darà comunque problemi. Nei giochi qualche scattino potreste notarlo, ma comunque tollerabile. Il telefono gestisce invece molto bene la RAM a sua disposizione e sarà anche possibile utilizzare le app in finestra multipla senza rallentamenti o indecisioni. Su questo smartphone troviamo poi una memoria di archiviazione da 64 GB, più che sufficienti per un utente standard e comunque espandibili fino a 128 GB tramite microSD per tutti coloro che hanno bisogno di più GB a disposizione.

Connettività 

In ambito di connettività l’unica nota positiva offerta da HomTom S9 Plus è la presenza del WiFi dual-band, mentre tutto il resto è decisamente al di sotto delle aspettative: intanto manca la banda 20, il connettore per la ricarica è solo microUSB e il Bluetooth è fermo alla versione 4.0. La ricezione è discreta mentre la qualità in chiamata è in linea con la fascia di prezzo.

Audio

Lo speaker di HomTom S9 Plus è mono e garantisce una qualità finale tutt’altro che entusiasmante: il volume non è particolarmente alto e in generale la qualità è piuttosto bassa, con un’equalizzazione praticamente inesistente. Meglio l’audio in capsula durante le chiamate.

Software 

Il software di questo HomTom S9 Plus è basato su Android 7.0 Nougat e graficamente è alquanto ispirato alla grafica della Samsung Experience. I riferimenti estetici li ritroviamo sia nelle icone della Home che in alcune app, come Impostazioni. Manca totalmente un drawer per le applicazioni e quindi tutte le nuove app verranno aggiunte direttamente alla schermata Home. Ridisegnato rispetto ad Android stock anche il centro dei toggle e le notifiche (leggermente). Per il resto l’esperienza di utilizzo è piuttosto base, le impostazioni di personalizzazione non sono tantissime e le funzionalità aggiuntive si limitano alle gesture classiche di MediaTek e alla possibilità di programmare accensione e spegnimento del dispositivo.

Fotocamera

Le fotocamere su HomTom S9 Plus sono tre: l’anteriore è da ben 13 megapixel e consente di scattare selfie di qualità piuttosto buona. La fotocamera posteriore è doppia (16+5 megapixel) e utilizza un LED flash a singolo tono. La qualità delle foto con la cam posteriore è sufficiente di giorno e un po’ deludente di notte. L’interfaccia dell’app fotocamera è quella standard di Android stock e la funzionalità della doppia fotocamera è solo una e piuttosto discutibile: potrete infatti scattare delle foto con effetto blur (assolutamente software) e con una resa finale tutt’altro che entusiasmante. I video possono arrivare massimo alla risoluzione 1080p a 30 fps con stabilizzazione software altalenante e con una qualità nella media della categoria.

Batteria

La batteria di HomTom S9 Plus, anche a fronte delle dimensioni del dispositivo, è decisamente capiente: parliamo di una 4.050 mAh che garantisce, però, un’autonomia appena sufficiente. Con un utilizzo medio dello smartphone riuscirete comunque a chiudere senza problemi la giornata di utilizzo, ma stressando maggiormente il device vi fermerete prima di cena. Purtroppo mancano opzioni di risparmio energetico avanzate e ci si può soltanto affidare a quella standard (e come sempre poco influente) di Android.

Conclusioni e Prezzi

HomTom S9 Plus è un dispositivo sicuramente interessante. Non mette sulla bilancia una scheda tecnica particolarmente interessante, ma è sicuramente uno smartphone ambizioso, in particolare per un brand come HomTom che ancora stenta a trovare spazio nel nostro mercato. I suoi punti di forza, come detto, sono lo schermo 18:9 tri-bezeless, un sensore di impronte piuttosto preciso (ma non velocissimo) una fotocamera anteriore piuttosto buona (meno la posteriore “doppia”) e una batteria soddisfacente. Attualmente è GearBest che offre il prezzo migliore su HomTom S9 Plus e infatti potete portarvi a casa lo smartphone a soli 180€ tramite questo link.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link