OnePlus 5T: ecco le gesture di iPhone X in anteprima! – VIDEO

di Andrea Cervone 1

Nella giornata di ieri OnePlus ha rilasciato pubblicamente la prima versione pubblica della OxygenOS 5.0.2 che porta, per la prima volta, Android 8.0 Oreo sugli smartphone della casa cinese. Oltre a questo aggiornamento, però, OnePlus è al lavoro anche su una nuova versione del suo sistema e qualche giorno fa è stata rilasciata la terza Open Beta della nuova OxygenOS che sarà disponibile per tutti nel prossimo futuro. Questo aggiornamento porta con se alcune novità, tra cui una molto particolare che vi vogliamo mostrare, in anteprima, in questo video.

OnePlus è costantemente al lavoro per migliorare il suo parco smartphone e dopo il rilascio di Oreo con la prima build pubblica l’azienda è già al lavoro per introdurre nuove funzioni con un prossimo update. In realtà questo update è già disponibile ed include un elenco di novità piuttosto ricco, ma è in particolare una la funzione di cui vogliamo parlarvi in questo articolo. Infatti OnePlus ha scelto di introdurre sui suoi smartphone le classiche gesture di iPhone X. Vengono infatti riprodotte in modo fedele sia la gesture di chiusura delle app (scorrimento dal basso verso l’alto) che quella per richiamare il Multitasking (scorrimento dal basso verso l’alto, fermandosi con il dito poggiato sullo schermo per qualche secondo); inoltre viene aggiunta una gesture che sostituisce il pulsante indietro. In questo modo sarà possibile disattivare la barra di navigazione e sfruttare quindi l’intera diagonale dello schermo da 6 pollici di OnePlus 5T.

In generale, le principali novità di questo update possono essere così riassunte:

  • Introduzione delle patch di sicurezza aggiornate al 1 Dicembre 2017.
  • Introduzione del pulsante di ricerca nell’app drawer.
  • Rimossa la funzione “clipboard” dopo le recenti polemiche.
  • Introduzione delle gesture in stile iPhone X che sostituiscono la barra di navigazione.
  • Miglioramenti e bug fix.

Questo aggiornamento della OxygenOS può essere scaricato in Open Beta tramite il sito dedicato di OnePlus in cui troverete anche la procedura, semplicissima, per eseguire l’installazione corretta dell’aggiornamento. L’aggiornamento andrà comunque eseguito in recovery ma non sarà necessario ne lo sblocco del bootloader ne il flash di TWRP. Per procedere potrete utilizzare la recovery stock di OnePlus senza problemi.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link