Honor View 10, 3 mesi dopo: vale ancora 500€? – RECENSIONE

di Andrea Cervone 1

Presentato a Londra ormai circa tre mesi fa, Honor View 10 è un nuovo smartphone che unisce un buon design e delle prestazioni eccellenti, il tutto arricchito da uno schermo 18:9 con cornici ridottissime e da altre caratteristiche peculiari. Riuscirà però a convincere tanto quanto altri smartphone nella fascia dei 400/500€? Scopriamo insieme la risposta.

Confezione

La confezione di Honor View 10 differisce leggermente da quelle classiche di Honor. È infatti realizzata scegliendo una colorazione blu scuro e all’interno troviamo il caricatore (piuttosto rapido) e il cavo USB/USB-C.

Non mancano nemmeno le cuffiette e una comoda custodia in silicone per proteggere il retro e la cornice dello smartphone. La parte frontale del telefono viene invece assicurata da eventuali urti o graffi dalla presenza di una pellicola protettiva pre-applicata.

Design

Il design di Honor View 10 non è tra i più originali, bisogna dirlo sin da subito. È un design chiaramente Honor, ma di conseguenza risulta forse un po’ troppo simile a quello di altri prodotti e in particolare a quello di Honor 7X. Sul retro troviamo due fotocamere (parecchio sporgenti) separate e il logo Honor nella parte centrale poco più in basso. Sul fronte, invece, troviamo il sensore di impronte digitali posizionato nella piccola cornice inferiore del dispositivo. Questo sensore risulta molto rapido e preciso, a patto che poggiate sempre bene il dito sullo stesso. Anche un piccolo spostamento del dito sul sensore potrebbe infatti creare dei problemi con il riconoscimento dell’impronta.

Per il resto il telefono sceglie un connettore USB-C per la ricarica, è presente un connettore jack per le cuffie e uno speaker mono. Nella parte superiore troviamo invece un sensore IR per il controllo di dispositivi ad infrarossi, mentre sui lati lunghi del telefono sono posizionati il bilanciere del volume, il tasto di accensione e il carrellino per la doppia NanoSIM o per la NanoSIM e la microSD per espandere i 128 GB di memoria di partenza.

Schermo

Honor View 10 sceglie uno schermo Full View con rapporto di forma 18:9 con una diagonale da 5.99 pollici in risoluzione Full HD+. Questo pannello è un IPS di ottima fattura e garantisce una luminosità molto elevata e un angolo di visione praticamente perfetto. Anche la riproduzione dei colori è piuttosto buona, nonostante il pannello ci sia sembrato leggermente poco saturo se paragonato ad altri IPS di ultima generazione. Nel complesso, però, la qualità generale dello schermo di Honor View 10 è davvero ottima e lo è anche la risposta del touch ai comandi che impartiremo al telefono tramite le nostre dita.

Trattandosi di un display 18:9 molte app verranno eseguite in modalità 16:9, ma grazie alla EMUI 8 di Huawei potrete ottimizzare manualmente le applicazioni al rapporto di forma dello schermo di Honor View 10. Stesso dicasi anche per la riproduzione di video che potranno essere estesi ai 18:9 dello schermo del dispositivo tramite un semplice

Hardware

La dotazione hardware di Honor View 10 è sicuramente interessante. Si tratta del primo smartphone Honor ad introdurre il nuovo processore HiSilicon Kirin 970 di Huawei, lo stesso già testato su Huawei Mate 10 Pro, che porta con se delle interessanti novità in campo di Intelligenza Artificiale che però, almeno per ora, vengono poco sfruttate dal sistema. Questa CPU viene poi accompagnata da ben 6 GB di RAM, veramente tantissimi data la buona gestione dei processi della EMUI di Huawei e Honor.

Le prestazioni nel quotidiano sono davvero molto buone e non si segnalano rallentamenti e riscaldamenti del telefono, anche durante le situazioni di utilizzo più complesse. Anche nell’ambito Gaming il telefono si comporta davvero benissimo e riproduce i contenuti con un’ottima fluidità.

Connettività

Molto buona anche la connettività del dispositivo che offre l’LTE con banda 20, il WiFi dual-band e l’NFC. Manca purtroppo il Bluetooth 5.0 che si ferma solamente alla versione 4.2. Presente anche – come già detto – il blaster ad infrarossi e il connettore jack per collegare le cuffie via cavo.

Audio

Molto buono l’audio. A sorprenderci su Honor View 10 è stata più la qualità finale dell’ascolto che il volume, leggermente meno potente rispetto ad altri smartphone della stessa categoria (come lo stesso Huawei Mate 10 Pro). L’equalizzazione di fabbrica offre, nel complesso, una buona corposità e dinamicità del suono.

Software

Una delle più interessanti novità di Honor View 10 è la presenza di Android 8.0 Oreo a bordo. L’interfaccia è la nuova EMUI 8 di Huawei, leggermente modificata da Honor dal punto di vista estetico. Le funzionalità includono uno store di temi, un’app di gestione dello smartphone e tutte le classiche funzioni di Android 8.0 Oreo come i Dots, la possibilità di rimandare le notifiche, il Picture-in-Picture, lo split-view e ancora tanto altro. Manca un drawer delle applicazioni ma potremo riattivarlo dalle impostazioni del dispositivo, mentre è presente (e fondamentale) la modalità ad una mano per utilizzare in modo più semplice il dispositivo quando non lo si può tenere con una mano ed utilizzare con l’altra.

Nel complesso l’interfaccia di Honor è sempre molto semplice, intuitiva e anche personalizzabile, nonché ricchissima di funzionalità aggiuntive che migliorano l’esperienza d’uso degli utenti.

Fotocamera

Honor View 10 utilizza, come già detto, due fotocamere posteriori che, però, non sono realizzate con la collaborazione di Leica come invece accade ormai da alcuni anni per le doppie fotocamere dei top di gamma di Huawei. Tuttavia il funzionamento alla base dei due sensori è lo stesso di sempre: troviamo un sensore RGB da 16 megapixel e un sensore monocromatico da 20 megapixel. Rispetto ad Honor 8 Pro viene migliorata la velocità di messa a fuoco (anche se abbiamo notato alcune indecisioni dell’autofocus negli scatti macro) e l’apertura che è ora pari ad f/1.8. Presente lo zoom digitale fino a 10x e la possibilità di riconoscere la tipologia di foto che si vuole scattare in base all’Intelligenza Artificiale integrata nel processore Kirin 970.

Nel complesso le foto scattate da Honor View 10 vengono piuttosto bene di giorno, almeno al pari di quelle realizzabili con altri smartphone della stessa fascia. Di notte la situazione peggiora un po’ e il telefono mette progressivamente in mostra del rumore fotografico. Buoni invece i selfie, mentre per i video c’è ancora un po’ di strada da fare: il livello di dettaglio non è altissimo e la stabilizzazione (software) è da rivedere.

IMG_20180215_093720 cof cof cof IMG_20180215_090616 dav

Quindi nel complesso la fotocamera di Honor View 10 non delude, ma qualitativamente non riesce a superare lo standard della categoria degli smartphone sui 400/500€.

Batteria

Honor View 10 convince dal punto di vista dell’autonomia grazie alla sua batteria da ben 3.750 mAh. I consumi sono piuttosto contenuti, anche a fronte di operazioni particolarmente pesanti, ma abbiamo notato una gestione lievemente al di sotto di quella di Huawei Mate 10 Pro che riesce a far meglio anche con una batteria lievemente più piccola. In ogni caso riuscirete sempre ad arrivare a fine giornata e ad affacciarvi alla giornata successiva, anche senza ricorrere alle (tantissime) modalità di risparmio energetico che troviamo all’interno della EMUI 8 di Huawei e Honor.

Tra le modalità più interessanti troviamo la possibilità di ridurre la risoluzione dello schermo, mentre manca – non avendo Honor View 10 un pannello OLED – la modalità di inversione dei colori dell’interfaccia che su Huawei Mate 10 Pro, invece, cambia veramente tanto le cose. C’è poi la classica modalità “soft” di risparmio energetico e la modalità di ultra-risparmio energetico che invece va a ridurre il numero di funzionalità e di applicazioni a disposizione dell’utente per preservare in modo importante l’autonomia.

Prezzo e Conclusioni

Ad un prezzo di listino di 500€ sul sito ufficiale di Honor (mentre su Amazon si trova sui 430€) il nuovo top di gamma di Honor è sicuramente uno smartphone che vale la pena considerare se si vuole spendere “poco” per avere un “quasi top di gamma”. Honor View 10 non ha praticamente difetti, ma qualche mancanza si. Resta comunque una valida scelta nella fascia media del mercato.

7.8

Design non originale, ma ottime prestazioni, batteria longeva e buono schermo. Forse si poteva fare di più con la fotocamera, ma si compensa subito con un software aggiornato. Insomma, Honor View 10 non è perfetto ma è sicuramente un'ottima opzione tra i 400€ e i 500€.

Design
7.0
70%
Schermo
8.0
80%
Hardware
9.0
90%
Connettività
8.0
80%
Audio
8.0
80%
Software
8.5
85%
Fotocamera
7.0
70%
Batteria
8.0
80%
Qualità/Prezzo
7.0
70%

Pro

- Schermo
- Batteria
- Prestazioni
- Software aggiornato

Contro

- Fotocamera migliorabile

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link