Xiaomi Black Shark: gaming estremo per sfidare Razer Phone!

di Nikolas Pitzolu 0

Dopo tutti i rumors eccoci al cospetto dello Xiaomi Black Shark: lo smartphone da gaming che fa della sua potenza un’arma per combattere contro Razer Phone!

Xiaomi Black Shark è ufficiale. Finalmente l’azienda Cinese ha tolto i veli su questo smartphone gaming chiacchierato da tempo.

Il target del dispositivo è il gaming puro e, oltre alle prestazioni hardware di fascia altissima, inserisce alcuni accorgimenti per aumentare notevolmente le prestazioni di gioco e tutto ciò che gira attorno alla longevità per quanto riguarda ore e ore di gameplay.

Lato design, potete vederlo dalle foto, è davvero particolare e originale: non passa certo inosservato e Xiaomi ha scelto delle linee decisamente “taglienti”.

Texture particolare nella back cover nera e colore verde che la fa da padrone in tutto il perimetro dello stesso con una linea.

Frontalmente il design è molto arrotondato e realizzato in modo da avere una presa solida e comoda durante il gioco. Le cornici sono presenti per scelta ed ergonomia e sono state disegnate il tanto che bastano per essere impugnate agevolmente per i nostri gameplay.

Ovviamente non perde i tratti dei recenti smartphone con un sensore delle impronte digitali, una Dual Cam e una distribuzione degli altoparlanti in modalità Stereo.

Prima parlavamo degli accorgimenti introdotti in Black Shark per garantire una longevità notevole di gioco. Xiaomi ha installato un raffreddamento a liquido all’interno dell’hardware che è capace di mantenere la temperatura dei componenti sotto quella critica e garantire diverse ore di gioco senza pause anche con titoli esosi di potenza.

La GPU è l’Adreno 630 classica ma, come nei PC da gaming, c’è un chip dedicato che fa da “GPU Esterna” e si occupa di migliorare le performance di gioco.

Questo Chip è stato prodotto da PixelWorks e ha effetti di rimodellazione dei frame istantanei. Tradotto, è capace di comunicare con l’Adreno 630 e aumentare con la sua potenza la grafica, la fluidità dei movimenti, le scene ricche di dettagli, correzione cromatica dei giochi con temi scuri, etc.

Sul corpo dello smartphone è presente il tasto OneTouch Shark che è come se fosse un interruttore che permette di liberare la massima potenza: si attiverà così anche la modalità immersiva e si setterà il silenzioso delle notifiche una volta entrati in sessione di gioco.

Presente anche un accessorio opzionale che risponde al nome di Black Shark Controller. Questo è un componente modulare di tipo hardware ed è stato creato per far utilizzare dei comandi più comodi agli utenti, dispone infatti di tasti dedicati che li replicano e non “rubano” spazio ai controlli in-screen.

Ora vediamo la scheda tecnica, che come possiamo immaginare è il top al momento disponibile:

  • Display Full HD+ (1080 x 2160 pixel) da 6 pollici a tecnologia LCD IPS con fattore di forma 18:9;
  • SoC Qualcomm Snapdragon 845 con CPU octa core, GPU Adreno 630 e controller d’immagini PixelWorks PX8368WM;
  • Versione con 64 GB di memoria interna a tecnologia UFS 2.1 con 6 GB di RAM e versione con 128 GB di memoria interna a tecnologia UFS 2.1 con 8 GB di RAM;
  • Fotocamera in configurazione Dual al posteriore con sensore primario da 12 MPX e sensore secondario da 20 MPX, entrambi hanno un apertura focale f/1.75
  • Fotocamera al frontale singola con sensore da 2o MPX e apertura focale f/2.2;
  • Connettività WiFi a/c dual band, Bluetooth 5, GPS GLONASS e GALILEO, connessione fisica USB Type-C e modem 4G+/LTE-A;
  • Dimensioni di 161,6 x 75,4 x 9,25 millimetri con un peso di 190 grammi;
  • Speaker stereo Hi-Fi;
  • Dual SIM Dual Standby;
  • Batteria integrata da 4.00o mAh con Quick Charge by Qualcomm;
  • Sistema Operativo Android 8.1 Oreo con customizzazione per migliorare il gaming avanzato;

Infine, parliamo di prezzi, disponibilità e colori.

Oggi, dopo la presentazione, è il giorno in cui si può già preordinare in Cina e le consegne inizieranno dal prosismo 20 aprile.

La versione da 64 GB di memoria integrata con 6 GB di RAM sarà posizionata al prezzo di circa 390 euro nell’unico colore Black Shark Onix;

La versione da 128 GB di memoria integrata con 8 GB di RAM sarà posizionata al prezzo di circa 450 euro nell’unico colore Black Shark Onix.

Il controller invece è un accessorio e per averlo bisognerà aggiungere circa 25 euro in più. Probabilmente sarà creato anche un bundle con lo smartphone ma non è stato comunicato.

Attendiamo anche indicazione per la possibile commercializzazione fuori dalla Cina, per ora Xiaomi non ha espresso alcunché.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link