Oukitel Mix 2, il CLONE PERFETTO di Xiaomi Mi Mix 2s (e che costa meno di 200€) – RECENSIONE

di Andrea Cervone 0

Nel momento di Xiaomi Mi Mix 2S, abbiamo pensato di proporvi la recensione di uno smartphone molto simile (per alcuni aspetti, ovviamente non per tutti) al nuovo top di gamma di Xiaomi che viene, però, offerto ad un prezzo decisamente inferiore. Parliamo di Oukitel Mix 2, un tri-bezeless con schermo da 6 pollici 18:9, 6 GB di RAM e carattere da vendere. Il tutto per meno di 200€ (tramite LightInTheBox, dove lo abbiamo acquistato noi). Possibile? Assolutamente si! Scopritelo nella nostra recensione!

Design

Il design di Oukitel Mix 2 è – inutile dirlo – quello di Xiaomi Mi Mix 2s, almeno sul fronte. Infatti troviamo una sola cornice inferiore, in verità un po’ più grande rispetto a quella dello smartphone Xiaomi, in cui troviamo anche la fotocamera anteriore (che richiederà di ruotare il dispositivo all’atto di un selfie) e il LED di notifica. La capsula è invece inserita nella piccolissima cornice superiore e nonostante ciò garantisce comunque un’ottima qualità in ascolto durante le chiamate.

Sul fronte a farla da padrone è però il bellissimo schermo, di cui parleremo tra poco. Sul retro il design è invece quello di un iPhone 8 Plus: vetro e doppia fotocamera orizzontale, ma qui c’è anche un sensore di impronte circolare. Preciso ma non velocissimo. Anzi, piuttosto lento, bisogna dirlo.

Schermo

Lo schermo, come dicevamo, è l’attrazione principale su questo device e fondamentalmente è anche il motivo per cui sceglierlo: che vi attragga il form-factor o semplicemente il concetto di smartphone tri-bezeless alla Mi Mix, il pannello di Oukitel Mix 2 non lascia indifferenti. È comunque un IPS da 6 pollici con risoluzione massima pari a 1080p, quindi nulla che non si sia già visto da diverso tempo ormai, ma cattura comunque con un ottimo bilanciamento dei colori, con neri profondi e contrasti pronunciati. Buoni anche gli angoli di visione e la luminosità massima.

Hardware

A bordo di Oukitel Mix 2 troviamo uno dei processori più performanti di Mediatek, ossia l’Helio P25, accompagnato da ben 6 GB di memoria RAM. Dotazione tecnica quasi impressionante per uno smartphone così economico, ma se da una parte ci sono 6 GB di RAM effettivi e che vengono diligentemente gestiti dal sistema, dall’altra l’Helio P25 assicura buone prestazioni ma chiaramente siamo distanti dai risultati messi in mostra dagli ultimi processori Snapdragon, Kirin o Exynoss. Oukitel Mix 2 ha bisogno di qualche istante (ma veramente di pochissimo) in più per eseguire in modo comunque agevole tutte le operazioni che gli assegnerete. La gestione della RAM, come anticipato, è ottima e a dispositivo “scarico” di processi avrete sempre tra i 4 e i 5 GB di memoria RAM disponibili. Temperature nella norma con il telefono che scalda leggermente soltanto dopo un utilizzo particolarmente intenso ma senza comunque pregiudicare l’esperienza standard di utilizzo.

Connettività

Sorprendente è la connettività di questo dispositivo. Manca il Bluetooth 5.0 e manca anche l’NFC, però troviamo un ottimo supporto alle reti 4G/LTE italiane, il WiFi a doppia banda che consente di collegarsi alle reti 5Ghz e 2.4Ghz. Ottima la ricezione (sicuramente non al livello dei top di gamma, ma comunque molto buona) e anche la qualità dell’audio in chiamata è ottima.

Audio

L’audio di Oukitel Mix 2 è mono ed esce dall’unico altoparlante posto nella parte inferiore del dispositivo. Il volume non è altissimo e l’equalizzazione è piuttosto piatta, pur risultando in linea con quella di altri smartphone della stessa categoria. Per fortuna c’è anche il connettore jack che ci consente di collegare le cuffie con cavo per ottenere una qualità dell’ascolto superiore rispetto a quella che possiamo apprezzare tramite lo speaker dello smartphone. Buono anche il microfono con cui restituiremo un audio in uscita sempre soddisfacente.

Software

Purtroppo a bordo di questo smartphone non troviamo l’ultima versione di Android (Oreo) ma solo la penultima. C’è infatti Android 7.0 Nougat in versione totalmente stock. La grafica non è bellissima e le funzioni aggiuntive sono le classiche di Mediatek (accensione/spegnimento programmati, gesture a schermo acceso e spento, ecc). Segnaliamo però la presenza della fondamentale modalità ad una mano, che si attiva con un gesto orizzontale sulla barra di navigazione in stile Huawei/Xiaomi, che permette di utilizzare in modo più semplice un device con dimensioni e peso così importanti. Non sarà un dramma non avere Oreo, chiariamoci, ma per uno smartphone del 2018 non può che essere un difetto nascere con una versione “vecchia” di Android.

Fotocamera

Buone anche le fotocamere di Oukitel Mix 2. C’è da dire, però, che sul posteriore ne troviamo due: il sensore principale è da 16 megapixel (che per interpolazione software arriva a 21 megapixel) e il secondario è da 0.3 megapixel (2 megapixel per interpolazione). La qualità delle foto è molto buona di giorno, con il telefono che si dimostra in grado di regalare piccole soddisfazioni in assenza di luci molto forti o ombre. In caso contrario, in queste situazioni potrebbe avere qualche problema ad esporre correttamente la scena. Di notte c’è qualche problemino in più con la velocità e con la precisione della messa a fuoco, oltre ad essere progressivamente più evidente il rumore digitale con il diminuire della luce ambientale. I selfie vengono acquisti con un buon dettaglio dalla fotocamera da 8 megapixel, mentre i video, di qualità medio-bassa, arrivano massimo al 1080p con stabilizzazione digitale un po’ altalenante e con un livello di dettaglio certamente non al top.

Batteria

Ottima, non c’è altro da dire. È una 4.000 mAh che riesce a restituire un’ottima autonomia generale. Non avrete mai problemi ad arrivare a fine giornata anche con un buon quantitativo di autonomia residua. Con un uso non particolarmente stressante riuscirete probabilmente a coprire anche due giornate di utilizzo. Facciamo quindi i complimenti ad Oukitel per aver tirato fuori un ottimo smartphone in grado di accompagnare l’utente senza problemi durante il normale utilizzo.

A questo si aggiunge, inoltre, la classica modalità di risparmio energetico di Android (non efficientissima, in realtà) che permette di estendere, seppur di poco, i risultati ottenibili con una sola carica del dispositivo. Carica che purtroppo non è velocissima con l’alimentatore incluso in confezione.

Conclusioni e Prezzo

Se siete interessati potete acquistare Oukitel Mix 2 a meno di 170€ (al momento della scrittura di questo articolo) tramite LightInTheBox, sito che assicura un ottimo servizio post-vendita, garanzia completa e spedizioni molto rapide e senza dazi. Qui la pagina del prodotto.

7.4

Un'alternativa di ottima qualità ai più blasonati entry/mid come Xiaomi Mi A1 o Redmi 5 Plus. Uno smartphone completo e affidabile che mi ha soddisfatto. Certo non per tutti, ma a 170€ è difficile dirgli di no, a patto di accettare pesi e dimensioni generosi. I punti forti? Schermo e batteria.

Design
8.5
85%
Hardware
8.0
80%
Schermo
8.5
85%
Connettività
7.0
70%
Software
5.5
55%
Audio
6.5
65%
Fotocamera
6.5
65%
Batteria
8.0
80%
Qualità/Prezzo
8.5
85%

Pro

- Ottimo schermo senza cornici
- Buone prestazioni e 6 GB di RAM
- Connettività quasi completa
- Batteria ottima

Contro

- C'è ancora Nougat
- Spesso e pesante

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link