Come installare Android P Beta! – GUIDA

di Andrea Cervone 1

Google ha reso ufficialmente disponibile per il download la nuova Beta di Android P – o se preferite Android 9.0 – per tutti gli utenti. In realtà non proprio per tutti, dato che ci sono le solite limitazioni per i dispositivi supportati, ma quest’anno è possibile provare in anteprima il nuovo software Google non solo su tutti gli smartphone Pixel ma anche su alcuni altri dispositivi. Andiamo però con ordine e scopriamo quindi come installare la Beta Pubblica di Android P!

Per prima cosa è necessario disporre di uno dei Device compatibili con questa prima Beta Pubblica di Android P. Tra questi troviamo l’originale Google Pixel e il Pixel XL, il Pixel 2, il Pixel 2 XL, l’Essential Phone, il Nokia 7 Plus, l’Oppo R15 Pro, il Sony Xperia XZ2, il Vivo X21UD, il Vivo X21 e lo Xiaomi Mi Mix 2S. In ogni caso basterà recarsi all’interno di questa pagina e verificare se il proprio dispositivo rientra tra quelli che possono installare, al momento, Android 9.0 in versione di prova.

Una volta verificato che il proprio Device è effettivamente compatibile con l’installazione di Android 9.0 Beta, basterà premere su “Registra” e quindi confermare l’abilitazione al download di versioni sperimentali del software Google. Fatto questo, dopo pochi minuti (o secondi se andrete voi stessi a cercare l’aggiornamento) Android P sarà disponibile come aggiornamento OTA sul vostro dispositivo. L’aggiornamento  avrà ovviamente un peso diverso a seconda del dispositivo su cui lo scaricherete. Una volta individuato l’aggiornamento basterà scaricarlo ed installarlo al termine del download, ovviamente dopo essersi assicurati di avere un buon quantitativo di batteria a disposizione.

Google è quindi riuscita a trovare un modo davvero semplice ed immediato per consentire “a tutti” di provare la nuova versione di Android in anteprima. Ovviamente c’è ancora la limitazione dei dispositivi compatibili, ma quest’anno l’aggiornamento si estende anche ai telefoni di Nokia, OnePlus, Essential, Sony, Oppo, Vivo, ecc. Da notare l’assenza di grandi brand come Samsung, LG, HTC e Huawei che hanno tutti collaborato, in passato, con Google nella realizzazione di alcuni smartphone Nexus e Pixel…

Ad ogni modo, state già provando Android P Beta? Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti!

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link