Vivo NEX UFFICIALE: top di gamma, quasi full borderless e inciso a Laser

di Nikolas Pitzolu 0

Vivo Apex è diventato Vivo Nex per poter arrivare in forma ufficiale nelle mani dei clienti finali: ma che c’è di diverso dall’iniziale concept senza cornici Apex?

Se le altre aziende (e che aziende!) utilizzano la soluzione Notch per seguire il trend del design e per includere la fotocamera frontale diminuendo la presenza delle cornici, altre realtà utilizzano soluzioni alternative. Fermo restando che il gusto personale è inopinabile da terzi, menomale ci sono le alternative per poter scegliere!

Vivo questa alternativa l’ha realizzata partendo dalla base dell’incredibile concept phone Apex, limandone l’aspetto per poterlo produrre più agevolmente e in volumi. Oltre a questo però ha integrato all’interno sia il Face Unlock, sia la fotocamera frontale e anche il jack audio da 3,5 mm.

L’azienda Cinese quindi va controcorrente e ha preparato tre varianti dello stesso smartphone (sotto il punto di vista delle dimensioni) dal prezzo differente:

  • Vivo Nex con SoC Qualcomm Snapdragon 710, memoria interna da 128 GB con 6 GB di RAM;
  • Vivo Nex con SoC Qualcomm Snapdragon 845, memoria interna da 128 GB e 8 GB di RAM.
  • Vivo Nex con SoC Qualcomm Snapdragon 845, memoria interna da 256 GB e 8 GB di RAM.

Quest’ultima versione si chiamerà Ultimate Edition e chiaramente avrà dalla sua caratteristiche Premium come il sensore delle impronte digitali sotto al display, che Vivo afferma essere più preciso del 50% e con una superficie di sblocco del 10% più ampi: rispetto alla generazione di sensori Synaptics precedenti .

Ed ecco anche la scheda tecnica ufficiale che è da primo della classe:

  • Display da 6,59 pollici in risoluzione FHD+ in formato 19,3:9. La tecnologia utilizzata è la Super AMOLED, con una superficie occupata dal display pari al 91,2% della sua superficie;
  • SoC Qualcomm Snapdragon 845 con GPU Adreno 630 per la versione Ultimate Edition e SoC Qualcomm Snapdragon 710 con GPU Adreno 616 per la versione standard.
  • Versione base (standard) con memoria interna da 128 GB e 6 GB di RAM, non espandibile;
  • Versione media (ultimate edition) con memoria interna da 128 GB e 8 GB di RAM, non espandibile;
  • Versione Top (ultimate edition) con memoria interna da 256 GB e 8 GB di RAM, non espandibile;
  • Fotocamera posteriore Dual verticale da 12 MPX con f/1.8 e stabilizzazione ottica ed elettronica sia delle immagini che dei video, seconda fotocamera con f/2.4 da 5 MPX;
  • Fotocamera frontale singola a scorrimento da 8 megapixel con un f/2.0;
  • Sensore delle impronte digitali posteriore standard sulla versione con SoC Snapdragon 710;
  • Sensore integrato nel display nella versione con SoC Snapdragon 845;
  • Connettività dual SIM (nano + nano NO Micro SD), 4G LTE, Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5.0, GPS, GALILEO, GLONASS e USB 2.0 Type-C;
  • Dimensioni di 162 mm x 77 mm x 8 mm con un peso di 199 grammi;
  • Batteria integrata da 4.000 mAh con ricarica rapida by Qualcomm ma manca la ricarica Wireless;
  • Sistema Operativo Android 8.1 Oreo con Funtouch OS 4.0 e assistente vocale dedicato Jovi (ma sarà utilizzabile solo in lingua Cinese, contenuti compresi.

E poi le cornici, che in terminali del genere fanno la differenza e sono così misurate:

  • Cornice Nord: 2,16 mm;
  • Cornici laterali: 1,71 mm;
  • Cornice Sud: 5,08 mm.

Ma se fino ad ora abbiamo visto la parte frontale, vediamo un po’ come Vivo Nex si presenta al posteriore.

La nuova tecnologia che Vivo ha utilizzato per “colorare” la cover posteriore si chiama Holographic Diffraction Dynamic Color e l’intero procedimento è stato realizzato con incisione a laser, back cover dopo back cover!

Sempre sul retro presente una Dual Camera che integra l’intelligenza artificiale per il solito riconoscimento delle scene e automatismi derivati dalla attuali fotocamere Top.

La camera, dati alla mano è molto performante per via dell’aggiunta dell’HDR e a degli accorgimenti per fare entrare fino al doppio della luce rispetto agli smartphone top di gamma con sensori Sony.

E nella versione Ultimate Edition c’è anche quella fotocamera frontale che tanto ha fatto gridare alla “fantascienza” per il piattume odierno che rappresenta oggi il degli smartphone con soluzione spesso trite e ritrite.

La fotocamera si estrae automaticamente in 0,9 secondi ed è subito pronta allo scatto, avviandosi non appena  toccheremo l’applicazione fotocamera. Vivo sa che una posizione del genere potrebbe essere molto delicata ma ci assicura che è stata ancorata bene alla sua base interna ed è stata testata per garantisce aperture e chiusure oltre le 50 mila volte.

Ma quanto costa, quando sarà disponibile e dove lo sarà Vivo Nex?

La data scelta per il day one è il 23 giugno (per ora solo in Oriente) e i colori a disposizione saranno solo due: Nero e Rosso olografico.

  • Vivo Nex con SoC Qualcomm Snapdragon 710, memoria interna da 128 GB con 6 GB di RAM costerà circa 510 euro (al cambio con la nosra moneta);
  • Vivo Nex con SoC Qualcomm Snapdragon 845, memoria interna da 128 GB e 8 GB di RAM costerà circa 600 euro (sempre al cambio con l’Euro).
  • Vivo Nex con SoC Qualcomm Snapdragon 845, memoria interna da 256 GB e 8 GB di RAM costerà circa 660 euro (anche qui al cambio con l’Euro).

Questo è quanto, vi piace il nuovo Vivo Nex? Vi lasciamo immagini, video e trailer ufficiale!

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link