Xiaomi Mi Mix 2S: POTENZA e CLASSE da vendere! – RECENSIONE

di Andrea Cervone 1

Xiaomi Mi Mix 2S è il nuovo flagship di Xiaomi – almeno fino all’arrivo di Xiaomi Mi8 in Italia – che è ormai in commercio nel nostro Paese da circa un mesetto. Dopo aver trascorso qualche settimana in compagnia dell’iconico smartphone asiatico, siamo finalmente pronti per proporvi la nostra recensione completa di Xiaomi Mi Mix 2S.

Design

Il design dell’originale Xiaomi Mi Mix viene riproposto in Xiaomi Mi Mix 2S, questa volta però “umanizzato” e reso più appetibile non solo per l’utente più avanzato ed esperto ma anche per quello meno smaliziato. Vengono però mantenuti i tratti distintivi dei predecessori, a partire dalle tre cornici sottilissime e simmetriche, nonché senza “tacca”; l’unica cornice è quella inferiore, comunque piuttosto sottile, che serve ad ospitare il modulo per la fotocamera anteriore e il LED di notifica.

La capsula auricolare è stata ripensata rispetto a quella di Xiaomi Mi Mix ed è ora inclusa nella parte superiore del telefono, rinunciando alla conduzione ossea del primo modello. Il retro è in vetro e presenta un sensore di impronte digitali circolare e una doppia fotocamera verticale con LED Flash inserito tra le due lenti. La cornice è in metallo e su di essa troviamo i tasti del volume e il tasto di accensione/spegnimento, oltre che l’ingresso USB-C per ricarica e sincronizzazione dello smartphon. È tuttavia presente, dato il retro in vetro, anche la ricarica wireless che però risulta molto più lenta rispetto a quella con cavo.

Manca, invece, il connettore jack per le cuffie, ma Xiaomi include in confezione un apposito adattatore, nonché una cover in silicone di buona qualità per proteggere il dispositivo. Nel complesso Xiaomi Mi Mix 2S si maneggia piuttosto bene, complici il rapporto di forma e le dimensioni relativamente contenute, e non risulta neanche pesantissimo.

Schermo

L’ingrediente principale di Xiaomi Mi Mix 2S è sicuramente lo schermo. È stato così sin dal primo Mi Mix. Vuoi per il form-factor accattivante, vuoi per l’ottima immersività di un pannello come questo, ma anche su Xiaomi Mi Mix 2S l’esperienza di consultazione dei contenuti multimediali è davvero al top. Quest’ultima viene infatti offerta da un IPS da 5.99 pollici con risoluzione massima pari a Full HD. Si sarebbe potuto fare qualcosa di più, è vero, ma comunque pur non essendoci un OLED con risoluzioni pazzesche, il buon Xiaomi Mi Mix 2S regala una qualità dei contenuti davvero ottima.

Il telefono offre una calibrazione dei colori invidiabile e un’ottima luminosità massima. Perfetti gli angoli di visione mentre i neri soffrono della limitazione della tecnologia IPS, risultando meno profondi rispetto a quanto visto su altri top di gamma. Il touch risponde sempre bene e non presenta impuntamenti o lag.

Hardware

Xiaomi Mi Mix 2S è un top di gamma in tutto e per tutto. Lo è soprattutto in quell’aspetto principale che di regola definisce un top di gamma: l’hardware. Come ogni smartphone della sua fascia che si rispetti, il telefono di Xiaomi include un processore Snapdragon 845 accompagnato da 6 o addirittura da 8 GB di RAM a seconda delle configurazioni. Noi abbiamo provato al versione con 6 GB di RAM e siamo rimasti ben più che soddisfatti dalle prestazioni del dispositivo. La memoria di archiviazione, invece, è da 128 GB, purtroppo non espandibili tramite microSD.

Le app si avviano in modo ultra-rapido e vengono risvegliate dal background con la stessa rapidità; lo stesso può dirsi per i giochi che scorrono fluidi e senza intoppi. Nell’uso quotidiano, poi, Xiaomi Mi Mix 2S è davvero in grado di star dietro ad ogni richiesta dell’utente, garantendo sempre a quest’ultimo le prestazioni di cui a bisogno.

Software

A bordo di Xiaomi Mi Mix 2S troviamo Android 8.0 Oreo personalizzato – in modo massiccio – dall’interfaccia MIUI 9 di Xiaomi. Siamo ancora in attesa della MIUI 10 (già confermata per questo dispositivo) che porterà l’ultima versione pubblica di Android e alcuni raffinamenti. Tuttavia, negli anni, la MIUI è rimasta sempre molto simile a se stessa, non snaturandosi praticamente mai. La personalizzazione, come dicevamo, è importante: viene rimosso il drawer delle applicazioni e vengono riscritte praticamente tutte le sezioni del sistema operativo di Google.

Troviamo infatti un’app Impostazioni ricchissima di settaggi, uno store di temi completissimo, una “bacheca” laterale in cui inserire i nostri widget preferiti, una schermata dei toggle personalizzabile e ben strutturata. Insomma, c’è davvero tutto e ormai la MIUI è un software maturo nella sua essenza. Deve però piacere la sua filosofia di base, voltata alla semplicità e all’immediatezza, pur non disdegnando qualche opzione di personalizzazione a favore degli utenti più creativi.

Connettività

Molto buona la ricezione di Xiaomi Mi Mix 2S che riesce ad agganciare il segnale senza problemi anche nelle zone in cui altri smartphone fanno fatica. La navigazione è molto veloce sia in LTE/4G (presenti tutte le bande italiane) che in WiFi.

Presente poi il Bluetooth 5.0, l’NFC e un GPS in grado di agganciare tutti gli ultimi satelliti. La qualità in chiamata è sorprendente buona (soprattutto quella in ingresso, nonostante la piccola capsula auricolare) e l’interlocutore ci ascolterà sempre in modo ottimale grazie ai due microfoni di Xiaomi Mi Mix 2S.

Audio

Sicuramente un passo in avanti c’è stato rispetto a Xiaomi Mi Mix e a Xiaomi Mi Mix 2S. Il nuovo Xiaomi Mi Mix 2S offre infatti un audio stereo: la capsula auricolare funge da speaker ausiliario, mentre quello principale è posto in basso. In generale la nuova tecnologia con doppio speaker consente di ottenere volumi più elevati e un’equalizzazione meno “piatta” rispetto al passato.

Siamo tuttavia distanti dagli standard raggiunti da altri smartphone che sperimentano da più tempo una soluzione simile. Sul fronte delle cuffie manca invece la porta jack da 3.5mm ma è presente in confezione un apposito adattatore.

Fotocamera

Le fotocamere di Xiaomi Mi Mix 2S sono tre: due sul posteriore, posizionate in verticale e con il LED flash a separarle, e una frontale, posizionata in basso a destra. Se per la anteriore c’è sempre il vincolo di dover ruotare lo smartphone per non scattare selfie che ci inquadrino dal basso verso l’alto, le due posteriori sono quelle su cui Xiaomi ha lavorato meglio.

Arriva infatti il riconoscimento delle scene grazie all’intelligenza artificiale ma soprattutto viene incrementata la qualità generale degli scatti: la definizione è decisamente migliore rispetto al passato e i colori appaiono più vividi; passi in avanti anche per gli sfocati, ora più morbidi e autentici, anche se permane una velocità e una precisione della messa a fuoco non favolosa. Le foto vengono comunque molto bene, sia di giorno che di notte. Di notte abbiamo notato che lo smartphone tende a desaturare le luci, facendole virare sul bianco piuttosto che sul gallino. Positivi i video che arrivano fino alla risoluzione 4K a 30 fps con una buona stabilizzazione.

IMG_20180614_191530 IMG_20180617_112351 IMG_20180614_191901 IMG_20180614_191431 IMG_20180614_191815 IMG_20180614_191607 IMG_20180613_235149 IMG_20180617_112454

Batteria

L’ultimo smartphone Xiaomi che ho provato (Redmi 5 Note) mi aveva stra-convinto con la sua batteria da 4.000 mAh, capiente ed ottimizzata a dovere, e quindi le aspettative erano altissime anche per questo Xiaomi Mi Mix 2S. Aspettative in parte deluse (ma forse chiedevo troppo) perché intanto qui la batteria è da “soli” 3.400 mAh, ma comunque i risultati possono considerarsi in linea con la fascia di riferimento.

Si arriva a fine giornata con un 10/20% di batteria residua con un utilizzo medio intenso del prodotto, per intenderci. Le modalità di risparmio energetico ci sono e influiscono per un 10% circa se attivate durante l’utilizzo del telefono. Veloce la ricarica con cavo, meno quella tramite basetta wireless.

Conclusioni e Prezzi

Xiaomi Mi Mix 2S è il Mi Mix finalmente maturo e pronto per le masse. Arriva al momento giusto, tra l’altro, dato che Xiaomi è appena sbarcata in Italia, e ad un prezzo decisamente competitivo (qui il listino Amazon con i migliori prezzi del momento) che lo fanno preferire ad alternative ben più blasonate di produttori decisamente più radicati nel nostro Paese.

Se volete spendere il giusto per un top di gamma, Xiaomi Mi Mix 2S è oggi una delle migliori proposte che possiate considerare. Non ha veri difetti e nemmeno clamorose mancanze. È completo e piacevole da utilizzare, affidabile e potente. E sono proprio questi i quattro aggettivi che meglio descrivono l’iconico smartphone del brand asiatico.

8.2

Xiaomi Mi Mix 2S resta uno smartphone con design unico, elegante e futuristico. Meno "wow" rispetto al passato, ma ora in grado di coniugare una buona estetica con un hardware di spessore. Migliora parecchio la fotocamera e vengono raffinati tutti gli aspetti critici di Mi Mix 2. Un successo, una conferma. Uno smartphone da acquistare!

Design
9.0
90%
Hardware
9.0
90%
Schermo
8.5
85%
Connettività
8.0
80%
Audio
7.5
75%
Software
7.5
75%
Fotocamera
8.5
85%
Batteria
8.0
80%
Qualità/Prezzo
8.0
80%

Pro

- Design unico e ricercato
- Hardware da vero top
- Schermo tri-bezeless e senza notch
- Batteria longeva
- Fotocamere di qualità

Contro

- Software aggiornato... ma non troppo
- Audio migliorato, ma inferiore ad altri top

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link