Samsung Galaxy A8 (2018): ora COSTA MENO e ti regala SPROCKET! – RECENSIONE

di Andrea Cervone 0

Il Samsung Galaxy A8 (2018) non è sicuramente uno smartphone che possiamo definire “nuovo”, ma al tempo stesso è forse questo il momento migliore per acquistarne uno. In primis il telefono si riesce a reperire, adesso, ad un prezzo decisamente più allettante rispetto al passato e anche perché è possibile portarsi a casa una stampante SPROCKET di HP per imprimere su carta le foto scattate con Galaxy A8 (ma anche con Galaxy A6 e J6). In ogni caso, scopriamo insieme questo interessante smartphone all’interno della nostra recensione completa.

Design

A livello estetico Galaxy A8 (2018) ricorda davvero tantissimo il top di gamma di Samsung, ossia il Galaxy S9. Anzi, per alcuni aspetti risulta anche più piacevole, sia alla vista che in mano. Le dimensioni compatte e il peso ridotto lo rendono infatti ideale per la stagione estiva (e non solo, ovviamente). Il dispositivo è realizzato in vetro sia sul fronte che sul retro e presenta una cornice in alluminio su cui trovano spazio il connettore USB-C per la ricarica, l’immancabile jack delle cuffie, i tasti del volume e il tasto di accensione, nonché il doppio carrellino SIM: uno è posto nella parte superiore e consente di alloggiare una microSD e una nanoSIM, mentre l’altro è posto sul lato sinistro e consente di inserire solamente una nanoSIM. Sul retro troviamo la fotocamera (singola) con LED flash e sensore di impronte orizzontale, mentre sul fronte trova spazio lo schermo con cornici ridotte e angoli arrotondati. Assenti del tutto i tasti di navigazione fisici e manca anche il tasto dedicato a Bixby.

Schermo

Il vero punto di forza di Galaxy A8 (2018) è senza dubbio lo schermo che, rarità in questa categoria, è un SuperAMOLED di ottima fattura. Ci troviamo dinanzi ad un pannello 18:9 con diagonale da 5.6 pollici e risoluzione FullHD+ (in sostanza un Full HD “esteso” ai 18:9). La qualità è davvero altissima e i dettagli sono eccellenti: non siamo dinanzi al pannello di Galaxy S9, ovviamente, ma questo AMOLED di Galaxy A8 (2018) sicuramente non sfigura. I neri sono totali e i colori vengono riprodotti con una gamma davvero ampia, peccato solo per un leggero color-shifting ad angolazioni estreme, ma ci sta tutto. Sicuramente il miglior schermo che possiate trovare su uno smartphone medio di gamma nel 2018. Particolarmente piacevole, poi, l’effetto caleidoscopio che si può ottenere muovendo lo smartphone quando ci troviamo nella schermata di blocco.

Hardware

All’interno di Galaxy A8 (2018) batte un processore Exynos 7885 realizzato da Samsung e accompagnato da una GPU Mali G71 e da 4 GB di RAM. La memoria (espandibile fino a 256 GB tramite microSD) è da 32 GB. Dotazione tecnica di tutto rispetto e che sorprende, soprattutto per il quantitativo di RAM (identico a quanto previsto per Galaxy S9). Nell’utilizzo quotidiano non si presentano infatti rallentamenti o blocchi, ma solo un leggero riscaldamento della parte posteriore durante le sessioni di utilizzo più intense. Buone anche le prestazioni grafiche con i giochi che vengono eseguiti con un livello di dettaglio molto alto e con buona fluidità delle animazioni. 

Parlando dei sensori di sblocco, il riconoscimento del volto non è sicuramente tra i più precisi e nemmeno tra i più veloci, ma c’è a differenza del riconoscimento dell’iride; il sensore di impronte è sicuramente la soluzione più affidabile, ma anche lui non è ne velocissimo ne precisissimo. 

Connettività

Completissima è la connettività di questo smartphone: troviamo infatti un Bluetooth 5.0, l’NFC, la compatibilità con le reti 4G/LTE e il WiFi dual-band. Non manca davvero nulla, forse solo la Radio FM e un sensore ad infrarossi, ma queste sono caratteristiche che difficilmente Samsung include sui suoi smartphone. La ricezione dello smartphone è piuttosto buona e in chiamata non si segnalano problemi. Peccato solo per l’assenza della ricarica wireless, motivo per cui bisognerà ricorrere al connettore USB-C per dare nuova linfa vitale al nostro smartphone. Presente anche l’ingresso per le cuffie con cavo, per non farsi mancare davvero nulla.

Audio

L’audio di Galaxy A8 (2018) non mi ha convinto del tutto, risultando poco potente e piuttosto “piatto” nell’equalizzazione. Difficile, infatti, sentire dei bassi “importanti”. A convincermi ancora di meno è stato, però, il posizionamento dell’unico altoparlante, troppo piccolo e sacrificato in alto a destra sulla cornice laterale. Posizione ideale per coprirlo con le dita durante l’utilizzo, soprattutto quando si tiene il telefono in orizzontale, magari durante la visione di un video.

Software

Non c’è molto da dire sul software di Galaxy A8 (2018). È fondamentalmente una versione alleggerita della Samsung Experience 9 che abbiamo già visto in azione sugli ultimi top di gamma. Di base c’è quindi Android Oreo 8.0 adesso, anche se l’interfaccia Samsung maschera buona parte delle novità. È presente il drawer delle applicazioni, lo store di temi e una completissima applicazione impostazioni che consente di gestire praticamente ogni aspetto e funzione del terminale. Davvero esaltante come interfaccia per tutti coloro che vogliono personalizzare al meglio il funzionamento del terminale. La Samsung Experience pecca però sempre in fluidità e anche in questo caso non si conferma tra le interfacce più ottimizzate, mettendo in luce animazioni piuttosto lente e poco appaganti. Ma in questo caso, dato il prezzo dello smartphone, ci può anche stare (discorso diverso sui top di gamma Samsung che soffrono delle stesse incertezze).

Fotocamera

Galaxy A8 (2018) nasconde ottime sorprese per quanto riguarda la fotocamera: non saremo dinanzi ad un Galaxy S9 e nemmeno dinanzi ad un Galaxy Note 8, ma la qualità della fotocamera di questo smartphone è assolutamente interessante in relazione alla fascia di prezzo. Abbiamo infatti a disposizione due sensori da 16 megapixel (frontale e posteriore) che permettono di ottenere selfie definiti e scatti in diurna davvero di ottima qualità. Non a caso Samsung non ha “paura” di regalarvi una HP SPROCKET con l’acquisto di Galaxy A8, A6 o J6. Tuttavia la qualità degli scatti in notturna, per quanto comunque sufficiente, non ci ha stupito e lo stesso discorso può farsi per i video, acquisibili fino alla risoluzione 1080p a 30fps.

20180728_172831 20180728_170731 20180728_171613 20180728_171034 20180727_170423 20180727_170459 20180728_173259 20180727_204126 20180728_170854 20180728_170846

Batteria 

La batteria di Galaxy A8 (2018) è forse uno degli aspetti meno convincenti di questo dispositivo. Sembra ormai una tradizione, ma gli smartphone Samsung (soprattutto quelli dotati di schermo OLED) davvero non riescono a soddisfarmi al 100% durante l’utilizzo. In questo caso ho riscontrato un’autonomia generale comunque migliore di quella di S9 (hanno entrambi una 3.000 mAh) ma comunque bisogna faticare per arrivare a fine giornata con un utilizzo normale. Per fortuna il software offre delle buone modalità di risparmio energetico che consentono di risparmiare buone percentuali di batteria durante l’utilizzo. Veloce ma non velocissima la ricarica, che avviene tramite il connettore USB-C, mancando la ricarica wireless.

Prezzo e Conclusioni

Attualmente Galaxy A8 (2018) si posiziona ad un prezzo di 320€ su Amazon, una cifra assolutamente ragionevole per un medio di gamma con caratteristiche uniche nella sua fascia di riferimento e che offre, soprattutto, un’esperienza utente matura e appagante davvero in tutto. Si poteva far meglio solo con la batteria e limando ancora un po’ la qualità della fotocamera (di notte e per quanto riguarda i video) ma per il resto ci siamo davvero. L’opportunità, poi, di portarsi a casa una stampante Bluetooth portatile di ottima qualità come la SPROCKET lo rende sicuramente ancora più vantaggioso, soprattutto nel periodo estivo in cui, si sa, lo smartphone diventa la nostra principale fotocamera e magari potrebbe davvero far piacere stampare al volo qualche foto come se si avesse a disposizione una fotocamera istantanea.

7.8

Compatto e adesso relativamente economico (senza considerare l'omaggio della SP ROCKET) il Galaxy A8 (2018) è forse uno smartphone più interessante oggi di quanto lo fosse al lancio. Consigliato a tutti coloro che vogliono stringere tra le mani un telefono maturo e affidabile al 100%.

Design
8.0
80%
Schermo
8.5
85%
Hardware
8.0
80%
Connettività
9.0
90%
Audio
6.5
65%
Software
7.0
70%
Fotocamera
8.0
80%
Batteria
7.0
70%
Qualità/Prezzo
8.5
85%

Pro

- Schermo (quasi) da top
- Ottime prestazioni
- Buona fotocamera
- Connettività completissima

Contro

- Batteria appena sufficiente
- Software pesantuccio
- Posizione speaker

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link