Oukitel K8: tutta la BATTERIA che vuoi al PREZZO che vuoi! – RECENSIONE

di Andrea Cervone 0

In un periodo estivo come sempre un po’ “soft” – se si escludono i recenti Gaming phone e qualche altra novità nella fascia media – i cinesoni sono tornati prepotentemente a popolare le nostre pagine. Oggi vi parliamo di un nuovo battery phone asiatico che promette veramente tanto ad una cifra contenuta. Ecco a voi Oukitel K8 e la sua spettacolare batteria da 5.000 mAh!

Design

Oukitel K8 è un dispositivo con dimensioni decisamente generose. Non parliamo solo dello schermo con diagonale da 6 pollici – ormai “tradizionale” – ma soprattutto del suo peso e del suo spessore. Il device infatti fa registrare un peso di 530 grammi e uno spessore di 1cm nella parte più spessa. Ma c’è un motivo… ne parleremo meglio più avanti! A livello estetico Oukitel K8 si presenta con una scocca posteriore in plastica su cui troviamo posizionato il sensore di impronte, la doppia cam verticale e il doppio LED flash. Lungo la cornice trova spazio il connettore jack, l’ingresso per le NanoSIM, il connettore microUSB per ricarica e sincronizzazione, speaker e microfono in basso, nonché i tasti del volume e quello di accensione/spegnimento. Nella parte frontale trionfa uno schermo da 6 pollici in formato 18:9 (senza notch) con cornici piuttosto ridotte. In mano Oukitel K8 da comunque una sensazione di qualità, anche se chiaramente non stiamo parlando dello stesso feeling dato da un medio o da un top di gamma.

Schermo

Su Oukitel K8, come dicevamo, trova spazio uno schermo da 6 pollici. Si tratta di un IPS che raggiunge la risoluzione massima Full HD e che viene protetto da un vetro giapponese (Ashai) che dovrebbe garantire una maggiore durata dello stesso nel tempo. Al tempo stesso questo schermo riesce a garantire un angolo di visione praticamente perfetto e una riproduzione dei colori fedele ma comunque vivace. Davvero un ottimo schermo in relazione alla fascia di prezzo. Anche il dettaglio c’è tutto, così come la luminosità massima del pannello (utile anche a migliorare la resa del riconoscimento facciale al buio).

Hardware

Già, riconoscimento facciale. Su Oukitel K8 troviamo, infatti, anche questa caratteristica che funziona piuttosto bene di giorno e benino di notte, ma solo attivando proprio la funzionalità di illuminazione dello schermo. In alternativa il riconoscimento fallirà. Sicuramente più affidabile, veloce e preciso è però il sensore di impronte posteriore, in grado di riconoscere con agilità l’impronta digitale del possessore e di autenticare quindi lo sblocco del dispositivo o altre operazioni. A muovere Oukitel K8 è però il processore MediaTek MT6750T, un chip Octa-Core con frequenza pari a 1.5GHz che viene accompagnato da 4 GB di RAM e da 64 GB di memoria (espandibili fino a 256 GB rinunciando alla seconda NanoSIM). Il dispositivo riesce a muoversi in modo piuttosto agevole con questo hardware, anche se chiaramente le prestazioni dei top e dei medi di gamma sono decisamente inarrivabili. Nei giochi le prestazioni non sono eccellenti però: il dettaglio durante l’utilizzo dei titoli più pesanti non è al top e anche la fluidità non è tra le migliori. Diciamo che ci può stare.

 

Connettività

La connettività su questo smartphone non ci ha sorpreso, ma neanche deluso: si alternano, infatti, luci ed ombre. Ad esempio è inclusa la banda 20 con supporto alle reti 4G/LTE (anche con buone velocità) ma manca il supporto alle reti WiFi a 5 GHz; ancora, è presente il jack da 3.5mm ma il Bluetooth è fermo alla versione 4.0. Troviamo inoltre la radio FM e il GPS/GLONASS.

Audio

L’audio di Oukitel K8 non è certamente tra gli aspetti più convincenti di questo smartphone: è mono, esce dalla parte inferiore del telefono e sicuramente non vi farà ascoltare al meglio i vostri file multimediali, complice un volume non elevatissimo e un’equalizzazione piuttosto basilare. Per fortuna c’è il jack delle cuffie che vi consente di collegare via cavo un output dedicato per avere una qualità di ascolto superiore.

Fotocamera

Su Oukitel K8 troviamo un doppio modulo fotocamera posteriore (che esteticamente ricorda proprio tanto quello di Huawei Mate 10, ma vabbè) con sensori da 13 e da 2 megapixel. La seconda fotocamera fa poco o nulla: teoricamente si occuperebbe di raccogliere i dati di profondità per ottenere uno sfocato naturale. Peccato che ciò accada pur coprendo la fotocamera secondaria, mettendo in luce la predominanza del software nell’operazione. La fotocamera principale consente in ogni caso di acquisire buone foto di giorno: chiaramente il dettaglio non sarà quello di un top di gamma e nemmeno il bilanciamento dei colori, ma comunque le foto di Oukitel K8 non deludono in relazione al prezzo. Meno bene di notte, ma anche qui ci sta. I video soffrono di un leggero tremolio e in generale sono l’aspetto meno convincente di questa fotocamera. Per i selfie ci si affida, invece, ad un sensore da 5 megapixel che gode di un’ottica piuttosto strettina che potrebbe rendere difficile far entrare tutti i soggetti presenti nella scena all’interno della nostra foto.

Software

A bordo di Oukitel K8 troviamo un’interfaccia lievemente personalizzata (che prende il nome di Super Fluent) basata su Android 8.0 Oreo. Le funzionalità aggiuntive ci sono e sono anche piacevoli: a partire dal già citato riconoscimento del volto, gestito inaspettatamente bene da Oukitel, fino ad arrivare alla possibilità di personalizzare la navigation bar o il LED di notifica a nostro piacimento. Presente anche la funzione DuraSpeed per potenziare l’app in primo piano limitando, invece, quelle in background, nonché un sistema di gestire per richiamare determinate funzionalità del telefono. Per il resto l’esperienza di utilizzo di Oukitel K8 è praticamente stock: il Launcher di sistema è praticamente quello di default presente su tutte le personalizzazioni di Android più leggere. Nel complesso l’esperienza software con Oukitel K8 è fluida, rapida e concreta. Certo, manca un po’ di personalità nel software – le icone personalizzate in stile Samsung fanno solo per metà il loro lavoro – ma è una mancanza perdonabile e facilmente superabile.

Batteria

Con una batteria da 5.000 mAh è davvero difficile sfigurare e infatti Oukitel K8 non sfigura affatto, anzi! Con questo smartphone riuscirete senza problemi a completare anche due giornate integrali di utilizzo, attestandovi anche sulle 8 ore di schermo con utilizzo particolarmente intenso. Stressando meno lo smartphone si riuscirà ad iniziare anche una terza giornata di utilizzo. Un’autonomia davvero interessante per chi desidera un telefono longevo o semplicemente un muletto poco energivoro da affiancare ad un top di gamma particolarmente esigente dal punto di vista dei consumi. Tra le funzioni di risparmio energetico troviamo la modalità classica di Android e anche il risparmio energetico intuitivo di standby; due opzioni che comunque incideranno relativamente poco sui consumi del vostro dispositivo. Piuttosto veloce la ricarica, nonostante l’ampio amperaggio, anche se purtroppo manca la possibilità di ricaricare senza fili il telefono.

Prezzi e Conclusioni

Per maggiori informazioni su Oukitel K8 e per acquistare lo smartphone al miglior prezzo online, vi invitiamo a visitare la pagina del prodotto sul noto e-commerce Bangood che vi permetterà di portarvi a casa Oukitel K8 ad un prezzo davvero invitante.

7.1

Onesto e concreto. La batteria prima di tutto, ma con un discreto corredo fatto di schermo, prestazioni e anche di design a seguire. Un telefono davvero niente male per la cifra irrisoria a cui viene venduto. Certamente non incontrerà i gusti di tutti, ma probabilmente potrà fare gola a molti.

Design
7.0
70%
Schermo
8.0
80%
Hardware
7.0
70%
Connettività
6.0
60%
Audio
6.0
60%
Fotocamera
6.5
65%
Software
7.0
70%
Batteria
9.0
90%
Qualità/Prezzo
7.5
75%

Pro

- Ottima autonomia
- Buono schermo
- Prestazioni soddisfacenti
- Design piacevole

Contro

- Connettività incompleta
- Audio da rivedere

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link