OnePlus 6T: nuove conferme sul design posteriore

di Claudio Stoduto 0

OnePlus 6T è al centro delle chiacchiere del mondo Android visto che, insieme al nuovo Pixel 3 XL ed al Mate 20 Pro, sarà uno dei top di gamma più interessanti e blasonati di questo finale di 2018.

AGGIORNAMENTO: Carl Pei ha dichiarato, nel corso di un’intervista, che OnePlus 6T sarà il primo smartphone del brand a perdere questo connettore, ormai sempre meno diffuso.

Il dispositivo, o meglio il secondo smartphone di punta della società cinese per questo anno, torna nuovamente a far parlare di sé dopo tutta una serie di indiscrezioni che lo ritraevano semplicemente dalla zona anteriore e che mostravano più da vicino quelle che dovevano essere le novità per tale zona. A partire dal notch più compatto fino ad arrivare ad un sensore per il riconoscimento dell’impronta digitale posto al di sotto del display.

A confermare la presenza di queste novità e delle ultime voci riportate anche direttamente dalla stessa OnePlus, ci pensano oggi delle immagini che arrivano in esclusiva di colleghi di Gizmochina e che mostrano, finalmente, anche il retro dello smartphone o meglio ciò che ne dovrebbe essere. Infatti possiamo notare che, come era stato detto, il design posteriore tornerà finalmente ad essere libero e pulito da ogni genere di ulteriore inserto hardware. Niente sensore per le impronte finalmente che lascia spazio a semplicemente un modulo fotografico che sarà molto simile a quello visto sul OnePlus 6, non possiamo aspettarci degli incrementi anche da questo punto di vista. Al di sotto di esso troviamo poi il flash LED e nulla di più, finalmente diremmo anche noi. Un design che risulterà semplice, pulito e molto meno spezzato dalle varie linee e contrasti che invece eravamo abituati a vedere.

C’è un ma. Infatti da questa cover apparsa in Rete, si nota come nella zona inferiore sia presente solamente il taglio dedicato all’ingresso per il avo di ricarica USB type-C. Niente di più. Ovviamente il movimento di internet è già partito alla riscossa chiedendo se fosse stato rimosso il jack da 3,5 mm delle cuffie e, soprattutto, che fine potesse aver fatto. A discapito però di queste voci possiamo dire che di contro non è presente nemmeno il foro dedicato all’uscita dell’audio proveniente dallo speaker principale che, come abbiamo già visto, rimarrà sempre nella medesima posizione precedente senza cambiare locazione.

Per il resto non ci sono ulteriori conferme, nemmeno a livello hardware. Pare assodato ormai come la CPU possa essere quasi al 100% anche qui lo Snapdragon 845 di Qualcomm che, di conseguenza, potrebbe offrire delle prestazioni praticamente identiche al modello visto nella prima parte dell’anno. Le vere novità, come già detto più volte, saranno più che altro a livello estetico con il notch che praticamente andrà a scomparire in favore di un semplice puntino che sarà poi niente altro che la fotocamera anteriore. È invece molto interessante la questione legata al sensore di sblocco sotto al display che, ammettiamo, inizia ad intrigarci non poco al punto tale da essere diventati abbastanza curiosi da provarla il prima possibile.

Non ci resta che attendere e sperare che le voci di un possibile lancio a novembre possano esser confermate. D’altronde lo scorso anno anche il OnePlus 5T arrivò in quel periodo per cui sarebbe molto facile aspettarsi questa versione T del 2018 nelle medesime giornate.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link