Razer Phone 2: arrivano i primi render che…

di Claudio Stoduto 0

Torniamo ancora una volta a parlare del nuovo Razer Phone 2, il secondo smartphone dell’azienda che punta tutto sul gaming e che potrebbe essere simile, forse anche troppo, al modello visto lo scorso anno.

Ci eravamo un po’ lamentati settimana scorsa quando avevamo iniziato a parlare del dispositivo e purtroppo non avevamo ancora avuto una conferma visiva di quanto si stesse dicendo. Già perché varie voci parlavano di un design non troppo diverso dal modello del 2017 mentre ale volevano andare verso la direzione portata da quasi tutti i top di gamma di questo anno, ovvero con il notch integrato.

Oggi finalmente possiamo dirvi qualche cosa in più in merito a questa componente del nuovo Razer Phone 2 che, udite udite, potrebbe essere molto simile al suo precedessore. Verrebbero quindi confermate le voci che volevano più da vicino un design ancora a modo suo diverso da quello di tutti i più blasonati terminali Android ma che, allo stesso tempo, non fosse nemmeno distante da quelle forme che potrebbe permettere di identificare subito il Razer Phone fra mille altri prodotti. Spazio quindi a questo render che mostra più da vicino come le linee possano essere ancora una volta squadrate e con delle cornici che, purtroppo, potrebbero essere ancora ben presenti e marcate nella zona superiore ed inferiore del display frontale seppur leggermente limate.

A livello tecnico, come possiamo notare anche dalla fotografia, siamo davanti ad uno smartphone che potrebbe facilmente poter vedere integrata una doppia camera anteriore o la classica fotocamera per selfie e videochiamate con l’aggiunta di un sensore dedicato al riconoscimento del volto. Questa potenziale novità potrebbe facilmente portare un piccolo step tecnologico in più per il Razer Phone 2 che si allineerebbe quindi a molti dei concorrenti di fascia alta del mercato. Per il resto le specifiche tecniche parlerebbe, come già detto e discusso, di un terminale pompatissimo e che potrebbe divenire facilmente il re dei benchmark. Il processore sarà al 100% lo Snapdragon 845 di Qualcomm che già abbiamo visto in azione in alcuni primi benchmark trapelati con numeri da capogiro. Nessuna novità su un potenziale Snapdragon 855 anche perché parrebbe che la stessa Qualcomm non sia affatto pronta per questo passaggio e questo step, anzi addirittura questa CPU potrebbe anche essere ancora in fase di definizione completa a dirla tutta. Poi Rimarrà quindi presente un pannello anteriore che non sarà troppo diverso a livello dimensionale dal precedente mantenendo quindi anche l’aspetto di forma in 16:9 e la risoluzione che dovrebbe continuare ad essere una classica Full HD con un refresh rate a 120 Hz per garantire da un lato un’ottima esperienza di gioco e dall’altro dei consumi che non facciano esaurire la batteria in meno di cinque minuti. Vedremo se sarà poi confermata anche la voce relativa alla memoria interna che si diceva potesse essere da ben 512 GB.

Dalla foto emersa, emerge come sul display sia riportata la data del prossimo 10 ottobre. Non abbiamo notizie certe e nemmeno conferme sul fatto che si possa trattare della data di presentazione dello smartphone anche se, visti i rumors che continuano ad impazzare, potrebbe essere più che mai sensata.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link