Recensione Huawei Mate 20 Lite: un vero medio di gamma

di Francesco Siciliani 0

Huawei Mate 20 Lite è un dispositivo che va ad introdurre la nuova linea Mate del brand e che si posiziona nella fascia media del mercato con prezzi e specifiche tecniche piuttosto interessanti.

Manca poco all’annuncio dei nuovi Mate 20 e Mate 20 Pro, due dispositivi che chiaramente renderanno la lineup di Huawei ancora più accattivante rispetto ad ora, dove i top player sono gli ottimi P20 e P20 Pro. Questo nuovo dispositivo è un medio di gamma che va ad introdurre la nuova famiglia Mate, chiaramente però con rinunce e scelte progettuali differenti. La vera “chicca”, ovvero il nuovo Kirin 980, arriverà solo sui due più performanti.

Questo dispositivo invece va inquadrato bene perchè, già in casa Huawei ha diversi competitors. Si tratta di uno smartphone che compete con P Smart+ e Honor Play e che offre caratteristiche simili.

Design

Il design di questo dispositivo è piuttosto accattivante, dall’anima premium e caratterizzato da materiali di qualità come il vetro e il metallo. Il dispositivo si presenta bene, con peso e spessore contenuto e con una scocca posteriore in vetro che in questa colorazione azzurra da il meglio di sé. Il feeling al tatto è molto positivo, così come quello alla vista, complice anche il setup con due fotocamere separate che lasciano trasparire una grande precisione nell’assemblaggio.

Sul retro troviamo anche il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali, posizionato comodamente e facilmente raggiungibile. Il frame è lucido e ospita i pulsanti e il carrellino per la SIM, oltre al jack audio da 3,5mm, connettore USB-C, speaker e microfono.

Mate 20 Lite 1 Mate 20 Lite 2 Mate 20 Lite 3 Mate 20 Lite 4 Mate 20 Lite 5 Mate 20 Lite 6

Sulla parte frontale troviamo il notch, anche piuttosto grande, e un display con cornici ridotte. C’è da segnalare che le cornici in realtà sono più evidenti di quanto si possa pensare. Le dimensioni, nel dettaglio sono le seguenti: 158,3 x 75,3 x 7,6mm con un peso di 172 grammi.

Display

Il display, con notch, è da 6.3 pollici di diagonale e offre una risoluzione Full HD+ su rapporto 19,5:9. Il pannello è di tipologia LCD IPS e si caratterizza per un buon livello di contrasto e con una luminosità nella media.

La saturazione è molto elevata ma si può regolare dalle impostazioni in modo da essere coerente con le esigenze degli utenti. Nella modalità standard, i colori sono piuttosto calibrati e offrono un buon feedback anche durante lunghe sessioni di fruizione video.

Hardware

Comparare questo smartphone al P Smart+ di Huawei ha senso soprattutto per il SoC utilizzato, ovvero un Kirin 710 di fascia media da 2,2GHz. Questo processore viene affiancato da 4GB di RAM e da 64GB di storage, con supporto microSD. La grafica è invece una Mali G51 MP4

Le performance sono piuttosto buone, il Mate 20 Lite non soffre di gravi problemi, neanche sotto stress. Il multitasking viene gestito abbastanza bene e anche i giochi pesanti non presentano grossi rallentamenti o cali di fps.

E’ disponibile il sistema di sblocco con il sorriso che funziona bene anche se non sempre risulta rapidissimo. A compensare queste piccole mancanze, è presente un comodo sensore per il riconoscimento delle impronte digitali sul retro che funziona in modo impeccabile.

Connettività

Presente il supporto al WiFi ac dual band e alle reti LTE Cat. 13. Ancora, è presente il Bluetooth 4.2, il GPS e l’NFC. Le performance di rete sono stabili e solide. Non abbiamo mai notato problemi, come da tradizione Huawei, e ci riteniamo completamente soddisfatti anche per la qualità della parte telefonica.

Audio

L’audio è nella media, con un volume non molto alto ma con a disposizione il jack audio da 3,5mm che non delude gli utenti fedeli alle cuffie con cavo. Le chiamate in capsula si sentono bene e hanno un buon volume, fino a che non accendiamo il viva voce.

Software

Concreto è anche il software, con Android 8.1 Oreo personalizzato dalla solita EMUI di Huawei con la medesima interfaccia vista quest’anno su tantissimi smartphone dello stesso brand.

La UI risulta intuitiva e comoda, non mancano le possibilità di personalizzazione e la fluidità è assicurata. Certo, chi non ama lo stile di quest’interfaccia può sempre modificare il dispositivo in base ai propri gusti, ma già fuori dalla confezione il software è pronto e semplice e non ci sono appunti da fare.

Fotocamera

La fotocamera posteriore è doppia, così come quella anteriore. Sul retro troviamo un setup da 20+2 megapixel mentre sul frontale troviamo 24+2 megapixel. La fotocamera viene affiancata dall’intelligenza artificiale che aiuta con la gestione di diversi parametri.

Nel complesso, a piena luce le foto sono di ottima qualità con buoni contrasti e colori vividi. Il dettaglio è buono e dona alle immagini un tocco di qualità. La sera però la fotocamera perde facilmente vigore e ci troviamo davanti a tanto rumore e ad immagini impastate. Qui non ci sono modalità notturne che tengano in quanto la qualità resta davvero al limite del sufficiente. La fotocamera frontale, dalle nostre prove, scatta molto bene e offre selfie di qualità, con supporto HDR Pro.

nfd btr mde smartcapture fshbty fshbty sdr smartcapture smartcapture smartcapture smartcapture

I video poi possono essere registrati fino a 1080è a 60fps anche se manca la stabilizzazione ottica. Nel complesso però sono piuttosto validi.

Batteria

La batteria che alimenta questo Mate 20 Lite è da 3750mAh e ci permette di arrivare comodamente a sera anche con usi piuttosto intensi del dispositivo. E’ disponibile il supporto alla ricarica rapida ma non è presente la ricarica wireless.

In ogni caso, se si usa poco il dispositivo, si può superare una giornata e mezza di utilizzo. Tutto dipende anche dalle altre variabili come luminosità, connettività e via discorrendo. Fortunatamente le risorse non vengono sprecate su questo device e ci sono comunque le modalità di risparmio energetico.

Mate 20 Lite: prezzo e conclusioni

Questo dispositivo è un vero medio di gamma, dall’anima premium e con buone performance. Tutto ciò si traduce in un prezzo di listino di 399€ che non sono pochi ma non sono nemmeno troppi. Certo, ci sono device più performanti, ad esempio Poco F1, ma questo smartphone è molto più bilanciato e offre materiali e qualità costruttiva degna di un device di fascia più alta.

Le considerazioni finali, in fase di pre-acquisto, spettano chiaramente agli utenti ma specifichiamo che questo dispositivo è davvero completo. Magari con qualche calo di prezzo fisiologico nei prossimi tempi, Mate 20 Lite diventerà ancora più accattivante.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link