Motorola One, quando Android One non basta – RECENSIONE

di Francesco Siciliani 0

Motorola One è il classico esempio di dispositivo che promette tanto e che, nel concreto, offre buone performance ma diverse rinunce. E Android One non sembra migliorare la situazione. Scopriamo tutti i dettagli su questo device nella nostra recensione completa.

Design

Il design di questo dispositivo è piuttosto pulito, trae sicuramente ispirazione da iPhone X di Apple con la posizione verticale delle due fotocamere posteriori – seppur separate e non propriamente a semaforo – e con la presenza del Notch sulla parte frontale. In realtà, niente che non sia già sul mercato anche in casa Android, ma in accoppiata alle dimensioni e allo spessore piuttosto pronunciato, l’idea di essere vicini ad un iPhone è forte. Ci sono chiaramente degli elementi distintivi, come il connettore USB-C, il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali sul posteriore che integra, tra l’altro, il logo Motorola e tutti i pulsanti spostati sulla parte destra. Sempre sul retro, troviamo il flash LED.

Da segnalare la presenza del logo Motorola anche sul frontale; ne avevamo davvero bisogno? Sul retro, presente la dicitura Android One.

A livello di ergonomia il dispositivo risulta piuttosto compatto sebbene integri un display da circa 6 pollici. Le cornici sono piuttosto assottigliate ai lati anche se quella inferiore risulta poco simmetrica rispetto a quella superiore. Il Notch invece è di grandi dimensioni, forse più spesso della cornice inferiore.

Tutto questo non rende il dispositivo piacevolissimo da guardare ma considerando la sua anima da medio di gamma, non puntualizziamo troppo su questi dettagli. L’utilizzo con una mano è comunque accettabile, peccato per il pannello sul retro che prende troppe impronte, soprattutto con questa finitura nera.

Display

Basterebbe davvero poco a definire il pannello LCD IPS, da 5.9 pollici, montato su questo dispositivo. E non perchè la risoluzione HD+ sia l’unica determinante nel giudizio del display ma perchè si tratta di un pannello insipido, con colori non troppo calibrati, angoli di visuale non propriamente perfetti e una temperatura di colore difficile da regolare. Non parliamo poi della modalità notturna che dovrebbe filtrare la luce blu ma che poi restituisce, in fin dei conti, una tonalità che da sul verde acqua. Alla luce di tutto questo quindi, la risoluzione HD+ (285ppi) non sembra un grosso problema, anzi aiuta a ridurre i consumi.

Ad un occhio poco esigente non ci saranno grossi fastidi, ma per chi è più attento risulterà difficile apprezzare a lungo i contenuti multimediali, soprattuto quando le immagini sono su tonalità fredde. Meglio sfruttare il pannello solo per social networking e operazioni semplici (web, mail, messaggistica).

Hardware

L’hardware è molto valido e non comporta grosse rinunce, se non per il SoC in sé. Purtroppo parliamo di Qualcomm Snapdragon 625, un chip che per quanto valido nel suo segmento inizia ad accusare il colpo del tempo che passa. Probabilmente un SoC più “fresco” avrebbe aiutato a rendere questo device più scattante e meno avido di risorse energetiche. A completare il corredo troviamo 4GB di RAM, 64GB di storage espandibile via microSD e GPU Adreno 506.

Durante l’uso quotidiano il dispositivo si comporta molto bene, è fluido e reattivo e gestisce tranquillamente più operazioni in background, merito sicuramente della RAM. A livello grafico, durante la fruizione di giochi pesanti, ci siamo trovati bene e siamo soddisfatti dalla reattività e dalla fluidità delle animazioni. Non ci sono lag o blocchi, grazie anche alla ridotta risoluzione del display. Anche le temperature non salgono mai troppo. Insomma, sebbene non ci sia un SoC recentissimo, questo dispositivo fa egregiamente il suo dovere e non presenta alcuna criticità. Solo la gestione energetica penalizza un po’ il comparto hardware. Solitamente per raggiungere un risultato bilanciato o la batteria deve essere più grande o il SoC deve consumare meno: qui il discorso è stato un po’ tralasciato.

Connettività

Niente di cui lamentarsi sotto questo aspetto. Troviamo il supporto al WiFi ac dual band, Bluetooth 5.0, LTE, NFC e GPS. La stabilità di rete è assicurata e nei nostri test non abbiamo notato problematiche con nessun tipo di connessione, compresa quella Bluetooth. Anche la connettività telefonica è buona e restituisce un’ottima esperienza.

Audio

L’audio è nella media: il volume non è troppo elevato ma il suono risulta comunque pulito. Un po’ di bassi in più sarebbero stati utili invece tutto si mischia sui medi e il sound non risulta nemmeno troppo cristallino. Fortunatamente il sistema Dolby Audio integrato mitiga un po’ le criticità hardware del comparto audio e permette una precisa regolazione di ogni aspetto, dall’EQ ai preset da poter salvare in caso di necessità. Potremo infatti passare da un profilo all’altro in relazione a quello che stiamo facendo: da musica a film, passando da voce e gioco. In ogni caso è presente un jack 3.5 mm per le cuffie che non si disdegna mai su un medio di gamma. E comunque, considerando lo spessore, la presenza del jack era scontata.

Software

Android One, questo sconosciuto. Non basta il logo per essere sempre aggiornati, e qui le patch di sicurezza sono ferme ad Agosto. Purtroppo gli aggiornamenti faticano ad arrivare, sebbene siano stati promessi aggiornamenti per tre anni. Ci saremmo aspettati almeno degli update di sicurezza più tempestivi, in attesa del promesso update ad Android 9 Pie. Speriamo di poter provare presto il Motorola One con Android 9 Pie per scoprire se effettivamente Android One va a fare la differenza.

A parte questo però, il software è pulito e fluido, in pieno stile Android One. C’è tutto quello che serve e l’esperienza è indubbiamente positiva. Ci sono un paio di aggiunte di Motorola, come le Moto Actions, ma niente di più.

Nello specifico troviamo Android Oreo 8.1.0 con le patch di sicurezza del 1 Agosto 2018. La versione specifica è la OPK28.63-18. Presenti quindi tutte le funzionalità di Android Oreo, con una UI pulita e intuitiva.

Fotocamera

La fotocamera sul retro è doppia ed è da 13 + 2 megapixel con apertura f/2.0. Si tratta di una buona fotocamera per gli scatti a piena luce, capace di garantire un buon livello di dettaglio. Peccato che al buio la qualità si perda troppo e i disturbi risultino non poco fastidiosi. La fotocamera frontale invece è un vero e proprio disastro anche in condizioni di luce ottimale. Si tratta di un sensore da 8 megapixel che però non brilla per dettaglio e gestione della luce.

Il software permette anche la regolazione manuale dei parametri di scatto e questo da una piccola marcia in più agli utenti esperti. In ogni caso non aspettatevi miracoli. I colori però, nel complesso, sono piuttosto veritieri e non vengono troppo saturati. Niente AI o soluzioni di Machine Learning che variano le impostazioni di scatto in base ai soggetti e alle scene. E’ comunque integrato Google Lens, ottimo.

A livello video la risoluzione massima supportata è la 4K a 30fps. I filmati sono generalmente buoni, con una stabilizzazione elettronica che cerca di fare il possibile per compensare i movimenti. Meglio sicuramente le immagini. La fotocamera frontale registrando in Full HD a 30fps.

Batteria

La batteria di questo Motorola One è da 3000mAh e garantisce una giornata di autonomia con utilizzi non troppo elevati mentre, quando sfruttiamo un po’ di più il dispositivo, si dovrà ricaricare lo smartphone prima di cena. Sono chiaramente disponibili le modalità di risparmio energetico, in caso di necessità o di emergenza.

Prezzo e conclusioni

A 299€ questo dispositivo risulta interessante solo se consideriamo l’hardware e le potenzialità in termini di connettività. Sicuramente il design non troppo originale e il display ne compromettono un po’ il giudizio, così come la poca tempestività degli aggiornamenti, almeno per il momento. Ci sono tanti competitors su questa fascia, quindi il consiglio è di valutare al meglio tutti i pro e i contro. Come non segnalare Huawei P20 Lite e Honor 7X.

6.0

Motorola One è un device medio di gamma interessante se consideriamo le performance durante l'uso quotidiano. Peccato che sulla carta il SoC sia un po' vecchiotto e che il display non sia soddisfacente. Inoltre aspettiamo gli aggiornamenti di Android One promessi. Al momento è facile guardare altri competitors.

Design
6.0
60%
Display
5.0
50%
Hardware
6.5
65%
Connettività
7.0
70%
Audio
6.0
60%
Software
6.0
60%
Fotocamera
6.0
60%
Batteria
5.0
50%
Prezzo
6.5
65%

Pro

Performance
Connettività
Fotocamera a piena luce

Contro

Design
Display
Batteria
Fotocamera al buio

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link