Xiaomi pianifica un evento a New York per il prossimo 8 dicembre

di Claudio Stoduto 0

Torniamo a parlare di Xiaomi che potrebbe ancora non aver terminato le presentazioni nel corso del 2018 con un evento schedulato a New York per le prossime settimane che potrebbe significare molto anche per il mercato americano.

Dalle ultime voci appare in Rete, dopo la conquista dell’Europa, la società cinese sembrerebbe intenzionata ad entrare a gamba tesa anche nel mercato americano lì dove, ad oggi, è ancora un po’ indietro rispetto a tutta la concorrenza mondiale. Sappiamo infatti come da tempo si rincorrevano vari rumors riguardanti un possibile arrivo in pianta stabile sul suolo americano di cui però non si fece mai niente. Xiaomi aveva preferito quindi optare prima per il Vecchio Continente per poi passare alla conquista dell’America, o almeno così sembra.

Infatti il prossimo 8 dicembre è stato pianificato un evento a New York in cui si presume possa fare il debutto ufficiale Xiaomi sul mercato USA. Tutto questo arriverebbe a conferma delle indiscrezioni lanciatae dal Wall Street Journal nel marzo 2018 in cui parlava di un ingresso dell’azienda entro la fine di questo anno solare. Se così fosse Xiaomi avrebbe scelto proprio l’ultimo momento per poter attuare il suo piano con forse l’obiettivo già di prendere parte in maniera diretta al CES di Las Vegas 2019 di inizio anno.

Cosa potrebbero presentare? Si potrebbe pensare al nuovo Xiaomi Mi Mix 3, l’ultimo prodotto di punta lanciato poche settimane fa. C’è molto interesse intorno a questo smartphone pur non essendo ancora arrivato ufficialmente se non in Cina dove comunque sta riscuotendo un discreto successo generale a discapito di quanto si possa andare a pensare. Xiaomi Mi Mix 3 è stata una bella evoluzione per la famiglia di punta di Xiaomi, nonché quella più rivoluzionaria e che negli anni ha saputo cambiare e stravolgere il concetto di smartphone nel mondo secondo noi.

Perché Xiaomi avrebbe deciso di arrivare solamente ora negli Stati Uniti? Questa è una bella domanda. Oltre ai cavilli burocratici ed alla difficile amministrazione presidenziale in vigore ad oggi, forse si è atteso appunto il compimento di una strategia mirata e studiata a tavolino. Come detto gli “abboccamenti” con il mercato americano sono stati tanti negli anni salvo poi vedere prima arrivare l’Europa come nuovo mercato di conquista per Xiaomi che, diciamocelo, le ha svoltato completamente le idee. Infatti qui, ad oggi, l’azienda sta ottenendo i suoi migliori profitti non solo in termini economici ma anche in termini di soddisfazione degli utenti più che mai convinti dei prodotti marchiati Xiaomi. In secondo luogo poi, secondo noi, ci sarebbe stata anche la rivalità con Huawei che già lo scorso anno arrivò, seppur in punta di piedi, in America con il suo Mate 10 che però non fece faville. Xiaomi, forte del suo brand e della sua fama, potrebbe invece conquistare anche il cuore dei cittadini americani ampliando ulteriormente il suo portafoglio.

Insomma si prospetta un bel mese per Xiaomi con la speranza di poterla arrivare anche sul mercato che ad oggi ancora le manca. Conquistato anche quello, la scalata verso il podio mondiale non sarebbe poi più così impossibile anzi.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link