Arrestata in Canada la CFO di Huawei

di Francesco Siciliani 0

Notizia shock: su richiesta USA è stata arrestata la CFO di Huawei, nonché figlia del fondatore dell’azienda. Si inasprisce quindi il rapporto tra Stati Uniti e Huawei.

La CFO di Huawei, Wanzhou Meng, è stata quindi arrestata in Canada, a Vancouver, con l’accusa di aver violato le sanzioni nei confronti dell’Iran. La vicenda è datata 1 Dicembre, anche se è stata svelata al pubblico solo adesso. Gli Stati Uniti hanno quindi emanato un mandato di arresto per la Meng e ne chiesto l’estradizione.

Si tratta di un caso che va oltre la semplice cronaca in quanto parliamo di rapporti diplomatici già compromessi tra Cina e Stati Uniti, e in particolar modo tra Huawei e Stati Uniti. La Cina ha subito richiesto a Canada e USA di liberare la Meng. Si rischia quindi una crisi diplomatica anche perchè gli Stati Uniti invitano gli alleati a non usare Huawei per le comunicazioni. C’è anche il Copasir che si occupa di eseguire verifiche in Italia per escludere rischi e minacce. Tutto questo ha mandato in confusione i mercati finanziari, insieme alle recenti accuse di possibile spionaggio che portano British Telecom a bandire la compagnia cinese.

Huawei ha dichiarato di non essere a conoscenza di eventuali illeciti e che rispetta tutte le leggi e le regole nei paesi nei quali opera. Inoltre, la società si è detta fiduciosa sullo sviluppo di questa vicenda che spera si risolva nel modo più corretto. L’udienza per la cauzione è fissata per domani, quindi vi aggiorneremo sugli sviluppi del caso.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link