Moto G7 Play: arriva la prima certificazione ufficiale

di Claudio Stoduto 0

Motorola va da anni molto forte all’interno del mercato degli smartphone di fascia media dove i suoi Moto spingono fortissimo figli anche del vecchio e glorioso motto legato al primo Motorola Moto G che fece, a suo modo, storia in questo settore.

La prossima generazione di smartphone di questo settore sta tenendo ormai banco da settimane all’interno del mercato. Prima sono arrivati i rumors in merito al primo avvistamento del Moto G7 Play e poi vari dettagli sul resto della gamma dei Moto G7 che, forse, vedremo quasi sicuramente a Barcellona durante il Mobile World Congress 2019 che si terrà negli ultimi giorni di febbraio a cavallo con le prime ore di marzo.

Oggi torniamo a parlare però di colui che ha dato il via un po’ a tutto questo movimento, il Moto G7 Play. Già perché dopo gli avvistamenti presso la FCC che ne hanno confermato e mostrato i dettagli relativi al design, ecco che siamo venuti a conoscenza della prima certificazione ufficiale, rilasciata presso la EEC e riconosciuta del prodotto che permette di capire meglio alcune specifiche tecniche più da vicino.

Partiamo con il numero del modello che, come da tradizione, non si discosta tanto dai modelli degli anni passati. Questo nuovo Moto G7 Play in codice verrà chiamata XT1952-1 ed avrà già di base Android Pie 9.0 nonostante tutto. Già di per sé potrebbe essere una bellissima notizia perché siamo davanti ad un prodotto che potrebbe persino essere fra i primi ad uscire con il nuovo sistema operativo di Google che è stato lanciato parecchie settimane fa ma che ancora oggi quasi tutti gli smartphone non lo montano. Vuoi per un motivo o vuoi per un altro, ancora siamo con molti cellulari fermi ad Android Oreo 8.1 se va bene con anche tanti top di gamma che ancora stanno attendendo, in maniera impaziente, l’arrivo in tal senso di un update da parte della casa madre. Altra novità sicuramente interessante è la porta USB di tipo C di cui verrà dotato lo smartphone e che potrebbe anticipare una mezza rivoluzione in questa fascia di mercato oltre che in questa famiglia di prodotti. Forse potrebbe essere finalmente arrivato il momento in cui possiamo dire addio alla porta microUSB per lasciare invece spazio ad un modello più moderno, nuovo e sicuramente interessante sotto tanti punti di vista. Parlando invece del processore, è emerso come questo Moto G7 Play andrà a montare non un processore della linea 400 di Qualcomm, bensì l’ottimo Snapdragon 632. Non parliamo sicuramente di una CPU di altissima fascia e nemmeno di primissimo pelo, ma sicuramente è ancora oggi in grado di saper dire la sua sotto molti ambiti oltre che per parecchi aspetti. Purtroppo però non conosciamo il quantitativo di RAM e nemmeno la possibile memoria interna che però sarà quasi certamente espandibile tramite la classica microSD.

Si tratterà di uno smartphone che verrà dotato, a livello estetico, anche lui di un notch a goccia. Anche Motorola potrebbe quindi essersi convertita a questo nuovo filone estetico per il prossimo anno così da lasciare ad abbandonare già subito il notch a tacca orizzontale visto su qualche suo prodotto, come ad esempio il Motorola One Power. Non è una soluzione che forse il mercato prima e poi i produttori hanno apprezzato tanto da voler cambiare sin da subito idea e passare ad una nuova forma più concreta, armoniosa e soprattutto meno invasiva.

Insomma le premesse su questo Moto G7 Play sono di ottimo livello e ci possiamo aspettare sicuramente tanto da questo prodotto visto che si potrebbe facilmente trattare di un modello potenzialmente bestbuy se verrà presentato così come i rumors lo hanno descritto.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link