Zeblaze THOR 4 Pro, uno smartwatch con tanti “pro” e qualche “contro” – RECENSIONE

di Giuseppe Migliorino 0

Zeblaze è entrata da poco nel mercato delle tecnologie indossabili, ma è già in grado di offrire prodotti molto validi come lo smartwatch THOR 4 Pro che abbiamo provato in questi giorni.

Malgrado la scelta del nome discutibile, lo Zablaze Thor 4 Pro è uno smartwatch molto interessante, che vale la pena prendere in considerazione se siete alla ricerca di un buon dispositivo Android. Tra l’altro, si tratta anche del primo smartwatch della Zeblaze a supportare il 4G, oltre ad avere una fotocamera da 5.0 megapixel e montare Android 7.0.

La confezione è abbastanza anonima, di forma cubica e con il nero a farla da padrone. All’interno troviamo, oltre allo smartwatch, il manuale in inglese e il cavo magnetico proprietario per la ricarica.

Caratteristiche tecniche

Zablaze Thor 4 Pro monta un processore MTK6739, 1GB di RAM e memoria interna da 16 GB. Come accennato all’inizio questo smarwatch funziona con una Nano SIM fisica per essere completamente autonomo dallo smartwatch ed è compatibile con le reti 4G, anche in Italia. Ovviamente, abbiamo anche il supporto al Wi-Fi, oltre al GPS integrato. L’antenna è integrata nel cinturino.

Il display è un LTPS da 1.6 pollici, con risoluzione 320×320 di tipo circolare. I sensori integrati permettono di misurare la frequenza cardiaca e le attività fisiche.

La batteria da 600 mAh assicura circa 10 ore di autonomia con una singola ricarica da 3 ore. La ricarica può essere effettuata esclusivamente con il cavo magnetico-USB presente nella confezione.

Attenzione all’impermeabilità. Questo modello può essere indossato senza problemi quando ci laviamo le mani, ma va tolto sotto la doccia o in piscina.

A parte questo, a livello hardware questo dispositivo assicura ottime prestazioni: i menu scorrono via in modo fluido, qualsiasi app provata non ha mai provocato rallentamenti e anche la fotocamera si aziona all’istante.

Design

La forma circolare su uno smartwatch ha i suoi pro e i suoi contro. A livello estetico, la forma è quella di un orologio classico, a differenza di quanto avviene invece con dispositivi come l’Apple Watch, che subito vengono identificati come “smartwatch”. Il contro è che l’interfaccia deve adattarsi alla forma circolare, non sempre facile da adattare con le varie app e funzioni offerte.

Il Thor 4 Pro è realizzato con cassa in lega di zinco e carbonio, mentre il cinturini è realizzato in silicone rivestito con uno strato in pelle italiana di ottima qualità. Il cinturino non può essere rimosso, visto che integra al suo interno l’antenna 4G.

A livello estetico, la cassa è molto imponente e questo non dona certo un aspetto elegante al dispositivo, ma dall’altro lato della medaglia abbiamo a disposizione un display dalle dimensioni generose. Il cinturino, invece, è davvero ben fatto e l’utilizzo di vera pelle è un aspetto da non sottovalutare. Buona la traspirazione, anche se per ovvi motivi non abbiamo potuto provare il dispositivo durante una giornata calda e afosa.

Sul lato destro della cassa troviamo i due tasti azione e la fotocamera, posizionata sulla destra. Questo significa che se siete abituati ad indossare l’orologio al braccio destro, la fotocamera inquadrerà il vostro avambraccio.

Sul retro troviamo il sensore per il battito cardiaco, il connettore magnetico per la ricarica e lo slot per la Nano SIM.

Le dimensioni totali sono di 46.7 x 46.7 x 15.7mm e 76 grammi di peso.

Il display circolare, almeno esteticamente, è un piacere per gli occhi, anche per l’assenza di bande nere e cornici. La parte frontale della cassa è interamente occupata dallo schermo. La visualizzazione è sempre chiara e nitida, anche in condizioni di forte luminosità esterna. Da notare che il display non sempre riesce ad attivarsi con il solo movimento del polso verso l’alto, costringendoci a cliccare sul tasto laterale per attivarlo.

Funzioni

Con Android è possibile installare tantissime app. Di default, il Thor 4 Pro è orientato al fitness e consente di contare i massi, misurare la distanza percorsa e monitorare il battito cardiaco. Tutte le rilevazioni risultano essere abbastanza precise, in linea con quelle dell’Apple Watch. Ottimo anche il GPS integrato, che mostra in modo preciso la nostra posizione e funziona anche con le mappe offline.

Il sistema operativo Android 7.0 monta un’interfaccia ottimizzata per lo schermo di questo smartwatch. Come detto all’inizio, la forma circolare del display non aiuta in questo senso, visto che spesso le voci dei vari menu devono adattarsi alla tipologia di schermo, offrendo meno spazio per cliccare e confermare.

L’aspetto davvero interessante è che possiamo installare tantissime app direttamente dal Google Play. Nota dolente: installando troppe app e utilizzando qualche software più “pesante”, il Thor 4 tende a surriscaldarsi. Inoltre, molte app non sono ottimizzate per lo schermo curvo e questo ne pregiudica pesantemente l’utilizzo.

Zablaze ha invece lavorato molto bene sulle watch face, alcune davvero belle e in stile “orologio classico”. Molto puntuali anche le notifiche che vengono inviate dallo smartphone collegato.

La fotocamera da 5 megapixel è più che buona, ovviamente tenendo presente che stiamo parlando pur sempre di uno smartwatch. I colori sono abbastanza nitidi, anche se poco naturali e a volte slavati.

Le funzioni cellular

Una volta inserita una Nano Sim nel Thor 4 Pro, possiamo effettuare e ricevere telefonate direttamente sullo smartwatch. Inoltre, possiamo utilizzare i contatti in rubrica sincronizzati dallo smartphone, ricevere messaggi, ascoltare musica in streaming, utilizzare i servizi di rete per scaricare app dal Google Play o effettuare ricerche (anche vocali), visualizzare il meteo o eseguire aggiornamenti OTA. Tutte funzioni che, ovviamente, possiamo sfruttare anche in Wi-Fi se non intendiamo utilizzare un’ulteriore SIM sullo smartwatch.

Ottima la qualità delle chiamate in entrata e in uscita, decisamente superiori rispetto a quelle gestite dallo smartwatch ma provenienti dallo smartphone collegato.

Conclusioni

Questo Thor 4 Pro è un ottimo compromesso tra funzioni avanzate e prezzo. Difficile trovare in commercio uno smartwatch 4G a meno di 100€, ancor più difficile con queste caratteristiche tecniche. Peccato per qualche scelta poco azzeccata (come la posizione della fotocamera e la mancanza dell’impermeabilità) e qualche surriscaldamento di troppo se utilizziamo app più pesanti. Attenzione anche all’interfaccia, che per le app terze su schermo circolare non è il massimo. Per il resto, siamo di fronte ad un ottimo dispositivo, con un software e un’interfaccia nativa molto curati.

Il prezzo è di 95€.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link