I migliori smartphone dell’anno

di Luca Crocco 0

Il 2018 non è stato un anno di grandi innovazioni per quanto riguarda gli smartphone, molti brand hanno ricalcato la moda del Notch lanciata da Apple con iPhone X, altri hanno cercato di sbalordire il pubblico. Ma c’è stato anche chi non si è sbilanciato troppo, presentando per quest’anno uno smartphone non troppo diverso rispetto al precedente modello.

Ormai siamo giunti a fine anno, ed è arrivato il momento di tirare se somme. Qual’è il miglior smartphone del 2018? E chi s aggiudica il titolo di “Campione” per ogni categoria? Scopritelo con noi!

Le categorie in questione saranno:

  • Miglior design
  • Miglior batteria
  • Miglior rapporto qualità prezzo
  • Miglior fotocamera
  • Miglior sistema di sblocco
  • Miglior smartphone del 2018

Qui di seguito potete trovare il video sul nostro canale Youtube, nel quale vengono proposti gli stessi smartphone per tutte le loro caratteristiche. A fine video poi, potreste continuare a leggere il nostro articolo.

Miglior Design

Di smartphone belli, nel 2018 ne abbiamo avuti molti, senza dubbio, passando per Oppo Find X fino ad arrivare allo Xiaomi Mi Mix 3. Mi sembra stupido attribuire l’appellativo di smartphone più bello dell’anno ad uno smartphone con Notch, dato che ne sono stati presentati una miriade. Attenzione, per questa categoria verrà premiato semplicemente lo smartphone con il miglior design a livello estetico, non a livello funzionale. Dunque secondo noi lo smartphone con il design più vincente del 2018 è Oppo Find X.

 Oppo Find X

Una boccata d’aria fresca a tutti gli effetti, questo smartphone ha dato una svolta a tutti gli altri competitors. Il punto di forza di Oppo Find X è proprio il design: sul fronte non vediamo nessuna tacca e segni di interruzione sul display, e sopratutto dei bordi ridotti quasi completamente all’osso. A primo impatto lo smartphone regala una sensazione di pregio, davvero bellissimo. Ma poi, guardandolo meglio ci accorgiamo che manca la fotocamera anteriore. La quale è nascosta, assieme a quella posteriore grazie ad uno slider maccanico. Lo slider si apre e si chiude in base al richiamo della fotocamera. Quando necessiteremo di scattare una foto dunque lo slider si aprirà, quando chiuderemo la fotocamera, lo slider andrà a chiudersi.

Anche il retro è molto particolare, molto scuro come tono predominante, con degli inserti rossi o blu sui lati a seconda della colorazione scelta. Oppo Find X è quasi un gioiello, bello da guardare e da utilizzare, dato il feeling trasmesso in mano, grazie ai materiali pregiati usati per la costruzione.

Migliore Batteria

Il fattore batteria influenza molto l’acquisto di uno smartphone, e OnePlus sembra averlo capito troppo tardi, correndo ai ripari presentando OnePlus 6T dopo soli sei mesi dall’uscita del OnePlus 6. Il nuovo modello, rispetto al precedente gode di qualche feature in più tra cui una batteria maggiorata che ha portato un notevole cambiamento rispetto al OnePlus 6. Ma non è lui il miglior smartphone per autonomia. Il re della categoria è lo Xiaomi Mi Max 3.

Xiaomi Mi Max 3

Uno degli smartphone più grandi mai visti, ben 6.9” di diagonale il che lo rendono impossibile da utilizzare con una sola mano, ma Xiaomi ha pensato proprio a tutto, ha infatti implementato una funzione che consente di ridimensionare lo schermo dello smartphone fino ai 4”. La batteria, che lo rende il miglior battery phone è da ben 5500 mAh, situata in un corpo tutto sommato molto ben ottimizzato, dato che lo smartphone si, è grande, ma ha uno spessore di soli 8mm. Xiaomi Mi Max 3 vi consentirà di coprire una giornata di utilizzo, anche molto stressante, senza il minimo problema, ma non solo, la carica residua vi permetterà di coprire anche tutta la giornata successiva.

Miglior Rapporto Qualità/Prezzo

inutile negarlo, al giorno d’oggi si vuole avere tanto, spendendo poco. Per chi vuole ”accontentarsi” di uno smartphone di fascia media possiamo citare vari dispositivi come il Redmi Note 5, Mi 8 Lite, Honor View 10 Lite ecc.. Sono molti gli smartphone davvero buoni sotto le 300 euro, ai quali però manca sempre qualcosa. Ma se avete bisogno di un top di gamma, che costi la metà della concorrenza, la scelta non può che ricadere su OnePlus.

OnePlus 6T

OnePlus 6T è il classico smartphone che fa tutto, lo fa bene e costa anche relativamente poco. Infatti per il prezzo di partenza dello smartphone è 559 euro, che non saranno sicuramente pochi, ma per tale somma potrete portarvi a casa uno degli smartphone Android più veloci e reattivi presenti sulla piazza. La dotazione hardware fa paura, parliamo infatti di uno SnapDragon 845, 6GB di Ram e ben 128GB di memoria interna. Se tutto ciò non vi soddisfa, con 30 euro in più potrete aggiungere altri 2GB di RAM, o ancora, spendere 639 euro per portarvi a casa il top della casa con 8GB di RAM e ben 256GB di memoria interna. La fotocamera del OnePlus 6T è buona, ma non ottima. Regala foto e video molto buoni rispetto alla concorrenza e anche la batteria è davvero ottima, peccato che per aumentare quest’ultima si sia dovuto rinunciare al jack da 3.5mm.

Miglior Fotocamera

La fotocamera sugli smartphone è diventata davvero fondamentale, dato l’arrivo dei social network nelle nostre vite, ed apparire più belli o postare le foto migliori possibile sulle piattaforme di condivisione è sempre più importante. Il trend del 2018 è stato quello di lanciare gli smartphone con più di due fotocamere, ed il re del comparto fotografico ne ha ben 3, ed assieme al flash led formano un quadrato sul retro dello smartphone. Capito di chi stiamo parlando?

Huawei Mate 20 Pro

Rispetto al P20 Pro scompare la lente monocromatica per far spazio ad una lente super-grandangolare da 120 gradi con sensore da 20 megapixel con cui è possibile catturare una porzione ancora più ampia della scena. Questa è sicuramente la fotocamera più interessante, ma al tempo stesso soffre di alcuni problemi tipici delle ottiche grandangolari, come una leggera distorsione ai bordi della foto o una generale perdita di dettaglio. Come detto, però, questo fenomeno si presenta sempre con le ottiche grandangolari, anche sulle fotocamere professionali. La seconda lente è una conferma: parliamo della lente grandangolare/standard con sensore da 40 megapixel che rende bene un po’ in tutte le situazioni, esattamente come su P20 Pro. Ripresa dal precedente flagship di Huawei è anche la terza ed ultima fotocamera che offre uno zoom ottico fino a 3X e un sensore da 8 megapixel. L’ingrandimento è possibile anche fino a 5X (ibrido) e fino a 10X (ottico) con ottimi risultati. La fotocamera anteriore è invece da 24 megapixel e purtroppo dobbiamo constatare lo stesso difetto riscontrato sul P20 Pro: nulla di irrimediabile, anzi la qualità generale dello scatto è comunque decisamente buona, ma anche Huawei Mate 20 Pro tende a sovraesporre un po’ tutti gli scatti, sia in modalità Ritratto che in modalità “standard”. Speriamo in un repentino aggiornamento software per correggere questo problema.

Miglior Sistema di Sblocco

Sotto al display, posteriormente, sblocco con riconoscimento del volto e chi più ne ha, più ne metta. Ormai gli smartphone presentano tutti, o quasi, molteplici sistemi di sblocco, più o meno efficaci. In questa categoria vedremo più campioni, incoronati in base alla metodologia di sblocco.

Sblocco con sensore delle Impronte Digitali sotto al Display

Il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali sotto al display è una delle vere novità del 2018. E secondo noi il migliore è quello implementato nel Oneplus 6T, il quale risulta essere il più veloce sul mercato. Il sensore è preciso e affidabile, si richiama toccando il display, e poggiando il dito sull’icona del sensore. Quando il dito verrà messo nella zona di competenza, il display alzerà la luminosità al massimo per garantire al sensore di riconoscere il dito nella maniera più veloce e precisa possibile. Io ero uno dei primi a non fidarsi di questa metodologia di sblocco, ma dopo diverso tempo di utilizzo del Oneplus 6T come smartphone principale devo assolutamente ricredermi.

Sblocco con sensore Fisico per il riconoscimento delle Impronte Digitali

Come si suol dire “Gallina vecchia fa buon brodo”, e forse, questo proverbio cade a pennello per l’argomento in questione. La “vecchia” tecnologia del sensore fisico, ancora oggi può risultare quella più concreta e affidabile. Il miglior sensore fisico attualmente presente su uno smartphone è quello dello Xiaomi Mi 8. Davvero ottimo e preciso, ancora migliore di quello presente sul Oneplus 6. Che fino all’uscita del Mi 8 era quello il miglior sensore fisico per il riconoscimento delle impronte digitali.

Sblocco tramite Riconoscimento del Volto

IPhone X, nel 2017 ha portato sul mercato uno sblocco davvero rivoluzionare, chiamato Face ID. Il quale riconosce il volto registrato tramite scansione 3D. Diversi produttori di smartphone Android hanno implementato una tecnologia simile, che garantisce di sbloccare lo smartphone riconoscendo il volto, ma con una semplice scansione 2D, il quale può essere aggirato con una foto e non riconosce il volto se si indossano occhiali da sole e cappello.

Huawei Mate 20 Pro però ha cambiato le carte in tavola, portando uno scanner 3D per il riconoscimento del volto. Fondamentalmente lo sblocco viene affidato ai sensori a raggi infrarossi che sono in grado di riconoscere la morfologia del volto ragionando su tre dimensioni invece delle classiche due. Questo garantisce uno sblocco più preciso e veloce, nonché in grado di essere utilizzato anche di notte senza problemi.

Miglior Smartphone del 2018

Siamo giunte alle battute finali di questa classifica, e stiamo per incoronare il miglior smartphone del 2018. Uno smartphone bello esteticamente, con un’ottima fotocamera, con una buona batteria, dalle prestazioni eccelse e chi più ne ha, più ne metta. Sappiamo bene che non esiste lo smartphone perfetto, ma Questo risulta essere il più completo di tutti i telefoni presentati nel corso dell’anno. L’azienda in questione ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, e si merita tutto il successo che sta riscontrando. Secondo noi, il miglior smartphone dell’anno è l’ultimo top di gamma targato Huawei. Signore e signori, facciamo un bell’applauso a Huawei Mate 20 Pro.

 

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link