LG: gli aggiornamenti software rimangono un problema

di Claudio Stoduto 0

LG continua ad essere, nonostante tutto e tutti, una delle società produttrici di smartphone Android interessanti del settore anche se va detto che negli ultimi anni ha perso non poco appeal per tutta una serie di motivazioni. Un po’ per i prezzi sempre più alti ed un po’ per dei problemi interni societari, la società diciamo che non vive un periodo tranquillo ormai da qualche tempo. Se ad esso sommiamo poi i concorrenti che scappano in termini di popolarità e convinzione fra gli utenti, diciamo che la situazione non migliora di certo.

Una delle pietre miliari, in negativo si intende, della società coreana è stato il rilascio degli aggiornamenti software. Diciamo che in parte è un problema un po’ per tutti i produttori di smartphone Android e di conseguenza anche la causa della sua frammentazione, ma LG in particolare non ci è mai andata realmente d’accordo. Più di qualche problema c’è stato nel corso degli anni a fronte anche di un supporto, questo va detto, anche più longevo del previsto per diversi smartphone blasonati e/o più venduti.

Le mille mila segnalazioni degli utenti avevano però spinto la società ad aprire, durante lo scorso anno, una vera e propria divisione interna chiamata Software Upgrade che sarebbe dovuta essere in grado di lavorare meglio da questo punto di vista garantendo ad LG un support ed una spinta che in passato forse non aveva avuto. Il team di ingegneri si sarebbe quindi dovuto soffermare maggiormente sull’ultima versione software di Android ed la relativa implementazione della UI della stessa azienda coreana con tutte le sue peculiarità del caso. Ovviamente poi il lavoro, terminato sui prodotti di punta, si sarebbe dovuto spostare sui modelli di fascia media per poi riprendere piano piano il ciclo con ogni lancio di un nuovo dispositivo.

Eppure non è andata così. Giusto qualche giorno fa vi abbiamo comunicato come LG G7 riceverà Android Pie 9.0 solamente nel Q1 del 2019. Voi ci direte che ok praticamente ci siamo già, ma spesso questa data o tende ad essere il più vicino possibile agli ultimi giorni del quarto in questione o più facilmente vicino alla metà di febbraio. LG infatti potrebbe giocarsi la carta poco prima del Mobile World Congress 2019 di Barcellona (che si terrà a fine febbraio e nei primissimi giorni di marzo) per poi lanciare magari il suo nuovo top di gamma nei mesi a venire, catalizzando così l’attenzione su di sé per ben due volte in questa prima fase dell’anno. Ok, tutto bello? No perché Android Pie 9.0 è stato rilasciato ad agosto del 2018 e sono praticamente passati cinque mesi da quando è arrivata la versione stabile del sistema operativo. Tuttavia sappiamo benissimo come le varie beta fossero già disponibili da tempo e come queste fossero anche utilizzabili dagli sviluppatori nelle varie operazioni di creazione del software dedicato.

Cara LG serve anche in questo caso una bella sterzata. Sinceramente è un peccato visto che ci sono prodotti anche interessanti come il V40 che latiteranno in questo caso senza un reale motivo concreto. Tutto questo sarà stato il frutto di un altro investimento sbagliato? Speriamo di no e speriamo anche di ricrederci nei prossimi mesi o al massimo con la futura generazione di smartphone top di gamma.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link