Samsung Galaxy Fold: prime indiscrezioni sul software

di Claudio Stoduto 0

Samsung ed i suoi prodotti flessibili, questa potrebbe essere la prossima frontiera dell’evoluzione secondo i media mondiali anche dopo le prime indiscrezioni e le prime notizie sul dispositivo della società coreana.

Già perché il Samsung Galaxy Fold è tutt’altro che un prodotto mistico e misterio, anzi. Samsung ha fatto sapere come sia al lavoro da tempo su questo progetto che considera una pietra miliare per il suo prossimo sviluppo nel settore. Che possa essere utile per tornare o meno ad essere leader questo noi non lo sappiamo al momento, di certo però possiamo tranquillamente dire che potrebbe essere si una bella ventata di aria fresca sotto parecchi punti di vista. Se sarà il filone ed il trend da seguire, questo non lo sappiamo di certo ora ma solamente il futuro ci permetterà di capirlo meglio anche in base alle reazioni del mercato.

Dopo la voci riguardanti lo sviluppo della versione del prodotto citato in apertura che però parlavano di una veste solamente dedicata al mercato statunitense, ecco che oggi finalmente appare qualche dettaglio che ci riguarda più da vicino anche a noi europei. Stando infatti alla ultime voci, siamo davanti ad un potenziale primo avvistamento del firmare dello smartphone destinato al mercato internazionale. Per farla in breve, siamo davanti al prodotto che dovrebbe poi arrivare facilmente anche sui nostri scaffali seguendo l’esempio del Galaxy Note 9 e di tutti i suoi predecessori. Samsung avrebbe quindi scelto, anche questa volta, di differenziare i prodotti almeno nella sigla e nel relativo software. Ora bisognerà capire se verrà personalizzato anche il firmware o se invece siamo davanti ad una possibile fare di beta test iniziale magari su più prototipi. La nostra opinione porta più nella prima direzione con due smartphone differenti fra di loro ed ognuno dei quali dedicato ad un singolo mercato in esame.

Parlando delle caratteristiche tecniche, nonostante siano emersi dettagli sul software a bordo, non ci sono novità. Dovrebbero essere confermati i 512 GB di spazio interno per l’utente ed il salvataggio dei file ed il supporto al Dual SIM, niente di più purtroppo. Nessun dettaglio su un ipotetico processore e nemmeno sulla RAM a disposizione anche se nel primo caso possiamo ipotizzare che si possa avere la doppia scelta composta dal top di gamma offerto da Qualcomm da un lato e l’ultimo Exynos di turno dall’altro. Non sono state però smentite nemmeno le voci che parlavano di un processore Exynos, quindi sviluppato dalla stessa Samsung, apposito per questo ipotetico nuovo cellulare della linea Galaxy F.

Infine sul nome ancora nessun dettaglio. Galaxy F in molti lo hanno preso come riferimento al termine fold che significa in italiano pieghevole. Tuttavia è ancora difficile capire come e se siamo davanti ad una situazione in cui possa essere stato scelto come nome finale del prodotto. Certo da Samsung ce lo potremo anche aspettare, ma attendiamo di capire meglio nel corso delle prossime settimane. Data di lancio? Purtroppo è stata dato il 2019 come anno generico e quindi si potrà andare facilmente dai prossimi mesi fino al finire dell’anno.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link