Huawei Mate 30 Pro: 5 fotocamere confermate dalla cover?

di Nikolas Pitzolu 0

Prima segnalazioni di cosa bolle in pentola in casa Huawei con il successore dell’attualissimo Mate 20 Pro che chiaramente sarà Mate 30 Pro!

Oggi parliamo di una delle aziende di telefonia più in forma di tutte: Huawei! Il Mate 20 Pro è attualmente la sua massima espressione di potenza, bellezza e di prestigio. Ormai è chiaro che dietro allo sviluppo di un dispositivo eccellente come questo ci sia il bisogno di mesi, tanti mesi di ricerca e sviluppo, ricerca e sviluppo e ancora ricerca e sviluppo. E questi mesi poi si trasleranno nei confronti della realizzazione di Mate 30 Pro che, come sempre, vedremo nella seconda metà del 2019 in un evento dedicato.

Proprio oggi abbiamo la notizia che la società Cinese ha depositato un brevetto che raffigura una custodia/cover molto particolare… E ora vi diciamo il perché.

Avete presente il design posteriore del Mate 20 Pro nella zona fotocamera? E’ un quadrato con 3 sensori all’interno più il Flash. Ebbene, la custodia di cui parliamo possiede una forma leggermente più allungata – quindi un rettangolo – che potrebbe contenere o dei sensori più grandi esteticamente o dei sensori di identici per dimensione a quelli attuali: ma se così fosse c’è lo spazio per inserirne 5!

Se non conoscessimo il Nokia 9 PureView che è stato quasi confermato da HMD Global, ipotizzeremmo pura utopia 5 fotocamere posteriori su uno smartphone. Ma se Huawei adotterà per Mate 30 Pro un design simile al quasi ufficiale smartphone “Finlandese”, non possiamo non affermare che si, quello spazio potrebbe essere dedicato a 5 sensori.

E al frontale invece? Potremmo dedurre che con l’avvento dei display forati per contenere le fotocamere, anche Mate 30 Pro potrebbe prendere parte a questo cambiamento. Ci sarebbe senz’altro il problema del riconoscimento del volto tridimensionale in quanto – Apple insegna – sono necessari più di una e una sola fotocamera standard. E quindi un foro non basterebbe.

Nokia 9 PureView: finalmente ci siamo

Ovviamente non c’è scritto da nessuna parte che questa custodia si riferisca a Mate 30 Pro ma è chiaro che se un brand deve puntare in alto lato marketing, lo fa molto probabilmente con il top di gamma di turno. Tra l’altro c’è anche il jack da 3,5 mm per usare le cuffie!

Ma, nel mentre, dovremmo goderci Huawei P30 e P30 Pro che arriverà ad essere presentato durante il corso dei primi mesi del 2019 appena iniziato. Infine una domanda sorge spontanea: fotocamera standard, teleobiettivo, grandangolo… C’è davvero bisogno di altro? A giudicare dalla tecnologia 3D che sempre la società sta sperimentando si!

Fonte: mobielkopen

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link