Nokia 9 PureView: Microsoft dietro al brevetto a 5 fotocamere?

di Nikolas Pitzolu 0

Stiamo per arrivare al MWC 2019 dove HMD presenterà Nokia 9 PureView ma una notizia ci colpisce come un fulmine a ciel sereno: dietro al design del cameraphone ci sarebbe Microsoft!

Nokia 9 PureView, lo smartphone che conosceremo a breve al Mobile World Congress 2019, è target di una mole ingente di rumors. Ovviamente parte di questi è da ricercarsi nella parte posteriore in quel design a 5 fotocamere che tanto ha colpito sin da subito.

Ovviamente non dobbiamo farci ingannare dal numero di fotocamere. Tutto ciò non è direttamente proporzionale alla qualità cui le foto saranno dotate ma va da se che più sensori ci sono più il modulo ottico – inteso come la somma di tutte le lenti – potrà essere utilizzato per rendere più completo l’ambito fotografico avvicinandosi pericolosamente alle potenzialità di una Reflex.

Chiaramente non sappiamo ancora la qualità delle foto che scatterà Nokia 9 PureView ma nelle ultime ore è emerso un brevetto che anni fa Microsoft ha utilizzato per registrare “un dispositivo elettronico avente 5 sensori fotografici”. Se ci pensate bene, il brand “PureView” è un logo utilizzato prima dal Nokia 808 basato su Symbian S60 e poi, una volta che il marchio passò a Microsoft, quest’ultima ha deciso di realizzare quel Nokia 1020 PureView con una straordinaria fotocamera da 41 MPX dotata anche di Flash bianco a tecnologia Xenon.

I più addicted ricorderanno che ai tempi il Nokia 1020 scattava delle foto eccellenti e con la possibilità di utilizzare il formato RAW, equivalente ad uno scatto di una foto nudo e crudo, senza interventi software che la trasforma l’immagine nel formato JPG. I files RAW avevano si una dimensione elevata ma una qualità eccelsa, sopratutto quando si esagerava con lo Zoom!

Tornando a Microsoft e ai loghi registrati, il tutto si ricollega al 2014 quando l’azienda aveva seria intenzione di proseguire nel mondo Mobile e sfornava vari brevetti per preservare le sue “invenzioni” future applicati ai futuri smartphone, qualora ci fossero stati.

Quindi pare proprio che l’acquisizione di Nokia da parte di Microsoft e la successiva vendita di Nokia verso HMD Global, abbia portato avanti tutta una serie di brevetti che, nel secondo passaggio, non sono stati trasferiti e quindi ancora di proprietà di Microsoft. Ecco perché pare proprio che la società di Redmond abbia “permesso” ad HMD di utilizzare il marchio PureView relativo a quel brevetto a 5 fotocamere che aveva registrato in precedenza anni fa. Ora vi starete chiedendo, potrebbe essere la stessa cosa per il marchio Zeiss? Passato prima da Nokia, poi su Microsoft e infine su HMD? No, Zeiss è una società che detiene il suo logo, cosa diversa dal logo PureView che è nato con Nokia ma poi è stato trasferito con il bagaglio brevetti verso Microsoft.

Insomma, questo è quanto ma sappiamo che per il resto è stata HMD ad ideare la forma nel complesso del dispositivo, a scegliere un formato privo di Notch e una pianta frontale che somiglia molto a quel LG G6 di due anni fa.

Potremo anche identificare il tutto in una scheda tecnica che anche se non ufficiale raccoglie tutte le ultime indiscrezioni a riguardo:

  • Display da circa 6 pollici in risoluzione Quad HD+, a tecnologia Oled con un aspetto di forma 18:9 con tecnologia HDR10;
  • SoC Snapdragon 845 octa core con GPU Adreno 630;
  • Taglio di memoria unico da 128 GB con una memoria RAM disponibile pari a 6 GB (Micro SD disponibile con espansione sino a 512 GB);
  • Penta Camera sul retro (una da 41 MPX di tipo standard, una da 22 MPX con teleobiettivo, una da 8 MPX per l’acquisizione RGB, una da 8 MPX con acquisizione Monocromatica anche in basse condizioni di luce e infine una da 5 MPX per acquisire la scena in grandangolo) con funzione di Zoom Loseless 5X stabilizzate otticamente, con Flash a led e Laser per migliorare e diversificare su più piani l’effetto di messa a fuoco;
  • Fotocamera singola da 20 MPX all’anteriore in alto a destra e stabilizzate con autofocus, senza alcun Flash;
  • Connettività WiFi a/c dual band, Bluetooth 5.1, GPS, GLONASS, GALILEO, modem LTE 4G+ e ricarica rapida tramite USB Type C;
  • Sensore delle impronte digitali circolare sotto al display di tipo ottico;
  • Speaker Stereo sia in vivavoce che in riproduzione multimediale (effetto rimpimento da Speaker in chiamata);
  • Dual Sim Dual Standby supportato;
  • Certificazione IP67;
  • Batteria da 4150 mAh integrata con ricarica rapida by Qualcomm QuickCharge;
  • Jack audio da 3,5 mm NON presente;
  • Sistema Operativo Android 9 Pie con assenze di personalizzazioni.

Infine, sarà davvero interessante capire le potenzialità di un modulo dotato di 5 fotocamere e sopratutto se questa storia di Microsoft è effettivamente vera per via del marchio PureView già brevettato in passato.

Fonte: Slashleaks

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link