Samsung entra nell’era degli smartphone pieghevoli. Ecco Galaxy Fold!

di Luca Ansevini 0

Finalmente si alza il sipario su Unpacked 2019, l’evento di Samsung in programma a San Francisco con protagonisti i nuovi Samsung Galaxy S10 ma non solo. In apertura di conferenza Samsung ha svelato un altro grandissimo protagonista, ovvero l’attesissimo smartphone pieghevole; ecco a voi Samsung Galaxy Fold.

Galaxy Fold è lo smartphone pieghevole che fa un tuffo nel futuro, un futuro dove questo genere di dispositivi potrebbe trovare sempre più spazio data la loro grandissima versatilità di utilizzo. Lo smartphone riscrive infatti nuove regole per il settore, andando di fatto ad introdurre una vera e propria categoria di prodotti totalmente nuove.

Galaxy Fold si piega e si ripiega sul palco con incredibile semplicità, apparendo decisamente solido in termini costruttivi. Per realizzare Galaxy Fold l’azienda ha utilizzato ben due differenti display; il display principale è il nuovo Display Flex Infinity da 7,3 pollici con risoluzione 1536 x 2152, che consente al telefono di fatto di offrire la medesima esperienza d’uso di un tablet. Una volta ripiegato lo smartphone utilizza un secondo display è un 4,6 pollici con risoluzione 840 x 1960, decisamente più piccolo e pensato per l’uso in modalità telefono.

L’interfaccia software è apparsa molto ben ottimizzata e capace di gestire anche 3 applicazioni contemporaneamente sullo stesso display esteso, un risultato eccezionale per un dispositivo simile che trae certamente vantaggio anche da un hardware notevolmente spinto.

Lo smartphone offre infatti un prestante SoC Octa-Core a 64-bit con processo produttivo 7nm coadiuvato da ben 12GB di memoria RAM, pensati proprio per favorire l’utilizzo di più applicazioni contemporaneamente e sfruttare appieno tutte le potenzialità del software. Il software offre inoltre una pratica soluzione di continuità operativa, chiamata appunto Continuity, che consente al software di gestire il passaggio tra i due schermi in modo fluido e con la massima continuità operativa.

Il comparto fotografico offre una tripla fotocamera posteriore composta rispettivamente da un sensore 16MP Ultra Wide f/2.2, un sensore da 12MP Wide Angle Dual Pixel OIS f/1.5-2.4 ed un terzo teleobiettivo da 12MP PDAF OIS f/2.4 zoom 2X. Il comparto frontale offre invece un sensore da 10MP ed un sensore da 8MP f/1.9. Anche sotto il profilo fotografico il dispositivo sembra davvero promettere grandi risultati.

Samsung Galaxy Fold sfrutterà inoltre una doppia batteria, pensata per consentire al display di essere richiuso e aperto, da ben 4.380 mAh (con supporto alla ricarica rapida e ricarica wireless) ed arriverà sul mercato nel taglio di memoria da 512Gb con tecnologia Universal Flash Storage 3.0 (eUFS) ad alte prestazioni.

Il prezzo però è di quelli che davvero fanno impallidire. Per portarsi a casa Samsung Galaxy Fold negli Stati Uniti serviranno ben 1980 dollari americani, circa 2000 euro nel nostro mercato. Un prezzo sicuramente molto alto ma ovviamente da valutare in relazione al tipo di prodotto, un dispositivo non convenzionale e ancora in fase più che sperimentale. La disponibilità è prevista per il secondo trimestre di quest’anno.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link