Honor: lo smartphone con display pieghevole arriva nel 2020

di Claudio Stoduto 0

Dopo il lancio del nuovo Huawei Mate X in molti ci siamo iniziati ad interrogare sulla controparte che verrà proposta da Honor, la società spin-off del colosso cinese che tanto sta facendo bene nel corso di questi ultimi anni. Infatti possiamo dire che, piano piano, Honor si è conquistata una sua fetta di mercato tale ad poter insidiare e poter dire la sua anche contro colossi come Motorola, Xiaomi e parecchi altri.

Ovviamente la domanda relativa al futuro è venuta in maniera completamente spontanea vista la naturale evoluzione dei prodotti Honor rispetto a quelli presentati prima da Huawei. Più volte abbiamo infatti assistito alla presentazione di non poche novità riguardanti prima Huawei per poi arrivare effettivamente sui prodotti Honor con 6/8 mesi di ritardo. Stesso discorso potrebbe quindi esserci per il primo smartphone dotato per il display flessibile e che dovrebbe poi essere il super top di gamma offerto anche da Honor. Il settore sembra ormai andare in quella direzione e visto che molti iniziano a spingersi verso quelle linee, anche Honor vorrebbe non farsi trovare impreparata.

La notizia di un suo possibile arrivo è iniziata a campeggiare subito dopo la presentazione di domenica scorsa al Mobile World Congress 2019 di Barcellona del suo fratello gemello costoso. In realtà poi in queste ore si sono parecchio intensificate quelli che sono i rumors più nel dettaglio e che hanno portato anche a delle parole molto importanti rilanciare da George Zhao, il CEO di Honor. Egli ha infatti riportato come Honor stia effettivamente considerando uno smartphone di quel genere lì e che l’opzione potrebbe anche arrivare nel futuro prossimo. Con il termine prossimo si intende il 2020 e non come invece si pensava, molto più là. Infatti in questo modo il Mate X potrebbe avere facilmente un suo spazio di azione sul mercato ma allo stesso tempo anche la stessa Honor non dovrebbe perdere troppo terreno nei confronti di quelli che sono i concorrenti che arriveranno nella sua fascia di prezzo. A tal propositivo infatti non ci aspettiamo assolutamente che il primo Honor con display flessibile costi quanto il Mate X. È vero che va anche detto come con il recente View 20 si sia alzata non poco l’asticella in tal senso con i suoi 699 euro di listino, ma allo stesso tempo ci sarà sempre un gap anche economico con Huawei. Non potrebbe essere diversamente anche perché altrimenti le due aziende rischierebbero di cannibalizzarsi fra di loro.

Detto questo ora più che mai si entra nel vivo di questa nuova categoria di prodotti. La sfida è stata lanciata da Samsung, raccolta poi da Huawei ed infine arriveranno tutti gli altri. Non ci sarà più il fattore novità questo è vero e va detto, ma allo stesso tempo vedremo chi inizierà ad utilizzare una delle soluzioni proposte sino ad ora o se invece verranno proposte altre alternative che nessuno di noi aveva ancora oggi pensato ed immaginato. Honor potrebbe poter dire la sua anche forte dell’esperienza alle spalle di Huawei che non è poco ed allo stesso tempo fornisce una bella garanzia.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link