Xiaomi Mi 9 SE potrebbe essere l’ultimo della sua serie

di Claudio Stoduto 0

Mi 9 SE

Torniamo a parlare di Xiaomi e di uno dei suoi ultimi smartphone presentati nel corso di questi ultimi mesi e che tanto ha fatto parlare di sé. Non parliamo del Mi 9 come un po’ tutti si potevano aspettare, ma del modello più piccolo e compatto: il Mi 9 SE.

 Già lo scorso anno c’erano state non poche menzioni in merito alla versione SE del Mi 8 che tanto era piaciuta agli utenti salvo vedere pochi mercati di vendita e tante problematiche e limitazioni software in Europa per via della sua circoscrizione solamente in Oriente. Ad ogni modo però nessuno pensava che non si potesse ripresentare anche una seconda veste già nel 2019 con l’arrivo del Mi 9. Tutti un po’ si erano immaginati questo genere di situazione salvo poi vedere arrivare oggi una doccia bella ghiacciata.

Sono state forti le parole di Lin Bin, il presidente di Xiaomi, che ha confermato come questo genere di smartphone sarà con ogni probabilità l’ultimo della sua serie. Non ci sarà una possibile terza versione, non ci sarà un Mi 10 SE e non ci sarà più spazio quindi per un nuovo modello di punta ma ancora più economico.

Ancora oggi il Mi 9 SE non è ancora in vendita, arriverà da domani 15 marzo ma ancora ad oggi è un dispositivo che in molti hanno definito come appagante, diverso e sicuramente interessante. Durante la stessa presentazione in tanti hanno preferito come Xiaomi si sia anche concentrata su delle dimensioni estremamente più portatili e compatte rispetto a molti padelloni a cui siamo abituati oggigiorno. Sarebbe stato bello vederlo anche in Italia senza dubbio, ma al momento non pare essere una scelta che Xiaomi abbia intenzione di prendere e di portare avanti poi nel corso dei prossimi mesi. Eppure poi non ci stupiremo nel vedere, magari dopo l’estate, un lancio di un ipotetico Xiaomi Mi 9 Lite con caratteristiche non troppo diverse da quelle di questo Mi 9 SE ma con un design differente ed un layout estetico molto più economico per via anche dei differenti materiali.

Dovremo quindi definire un fallimento la serie SE di Xiaomi? Personalmente non credo proprio, anzi tutto il contrario. Si è provato a sperimentare una sezione del mercato in cui ancora oggi sono pochi i produttori che sono rimasti. Samsung ci sta riprovando con il suo Galaxy S10e così come, a modo suo, Apple con iPhone XR. Eppure dobbiamo dire anche che in Asia sono molto più propensi per degli schermi di grandi dimensioni e che di conseguenza potrebbe non essere affatto adatto a quel genere di pubblico. A maggior ragione però qui in Europa ed America, dove comunque si è capito che ancora molti utenti richiedono quel genere di dimensioni e di prodotti, Xiaomi avrebbe almeno potuto tentare e provare a vedere come sarebbe andata. Magari i piani sono diversi e con la grande esplosione di Redmi qui da noi forse si vuole più puntare su quel genere di brand. Sono scelte strategiche ed aziendali che mai capiremo fino in fondo perché si voglia o meno alla fine c’è sempre qualche utente che rimane purtroppo scontento.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link