Xiaomi Mi Flex: uscita e prezzo dello smartphone pieghevole svelati

di Nikolas Pitzolu 0

Lo Xiaomi Mi Flex sarà realtà nelle prossime settimane e oggi ci giungono dettagli circa la sua uscita e il prezzo di listino alla quale sarà venduto.

Galaxy Fold contro Mate X? Samsung contro Huawei? Ebbene, tra i due litiganti il terzo gode e quel terzo è proprio il produttore Cinese Xiaomi che a suon di smartphone top di gamma dal prezzo altamente concorrenziale e ottimi smartphone appartenenti alla fascia media, sta decisamente mettendo in difficoltà i player canonici che conosciamo da sempre in ambito Android. Anche Xiaomi sta preparando il proprio smartphone pieghevole e a quanto pare dalle indiscrezioni di cui vi parleremo oggi, è anche finito e pronto per arrivare sul mercato.

Si perché la notizia è che Xiaomi Mi Fold, Mi Flex o chiamiamolo un po’ come vogliamo, sarebbe pronto ad essere presentato e commercializzato. Per questioni logistiche che analizzeremo dopo ci sarà una presentazione in territorio Cinese, e poi negli altri mercati importanti ma ancora non sappiamo le date che sceglierà.

L’azienda avrebbe anche deciso un prezzo di lancio che si aggirerebbe sulla soglia dei 1000 dollari, per poi differire negli altri mercati in base a dazi e altre imposte. Sono tanti, siamo d’accordo… Ma ricordate che per la tipologia “pieghevole”, Samsung e Huawei chiedono decisamente tanto di più. Nel caso di Huawei Mate X tra l’altro se ne potrebbero acquistare due e rimarrebbe anche più di qualcosa in tasca al cliente!

Ma come ha fatto Xiaomi a contenere il prezzo dello smartphone finito? Ha ricorso ad un’azienda che può fornire pannelli Oled pieghevoli ad un prezzo notevolmente più basso delle controparti Samsung e Huawei. L’azienda in questione è Visionox e avrebbe già avuto un incontro in passato con Xiaomi. Durante questo incontro l’azienda ha mostrato a Xiaomi il proprio pannello Oled foldable e quest’ultima sarebbe rimasta talmente stupefatta da decidere di siglare una collaborazione per fornire i pannelli al proprio primo smartphone pieghevole.

Certo, quest’azienda poco conosciuta non potrà fornire un’enorme quantità di pannelli ma secondo le stime di Xiaomi il prodotto non verrà realizzato in milioni e milioni di unità. La commercializzazione in diversi continenti a step temporali, dovrebbe mitigare ulteriormente questo problema. Ed è proprio qui che entra in gioco la logistica.

Infine, qualche caratteristica sia per la scheda tecnica che per l’aspetto.

Il prodotto dovrebbe essere molto simile a quello presente nel video all’interno dell’articolo, anche se non abbiamo idea se avrà delle modifiche che sono state effettuate da quel prototipo presente nel filmato ad oggi. E per quanto riguarda le specifiche, sarà usata la stessa strategia di Samsung e Huawei con un hardware top.

Il prezzo è elevato e quindi si ricorrerà alle ultime tecnologie e a fornire una potenza d’altissima gamma. Sarà dotato anche di modem 5G e, perché no, potrebbe essere lo Snapdragon X55 quello scelto e presentato proprio poche settimane fa.

Fonte:

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link