#FoldGate: ora parla Samsung e ci dice la sua sullo screen protector

di Claudio Stoduto 0

Dopo lo scandalo della serata di ieri sera relativo ai problemi del Samsung Galaxy Fold, arrivano le parole della società a mettere un po’ di pace a riguardo. Ovviamente è strano definire come tale questo genere di situazione perché i problemi, da quanto si è visto, sembrano essere più grossi di quelli che in molti ci aspettavamo.

Mettiamo subito in chiaro una cosa. Il layer utilizzato al di sopra dello smartphone non è una pellicola di protezione, anzi tutto il contrario. Samsung ha infatti specificato prontamente che tale pellicola è parte integrante del display e che di conseguenza, se rimossa, può creare dei danni o degli impedimenti in quello che è il funzionamento corretto del dispositivo. Detto questo, si tratta di una prima tirata di orecchie a tutti coloro che hanno eseguito questa operazione non autorizzata e che quindi hanno poi condiviso foto e video sulla Rete. La stessa Samsung ha precisato che farà comunque una migliore informazione da questo punto di vista andando a confermare ai suoi partner che quello specifico elemento non va toccato, in maniera tale da istruire anche i potenziali clienti propensi ad un acquisto.

In origine i problemi relativi al display sembravano riguardare la piega centrale che, come abbiamo visto anche noi dalle prime recensioni, si mostra nonostante tutto. Il layer di protezione non poteva essere ovviamente in vetro ed essendo anche un primissimo modello era doveroso provare e testare qualche prima unità prima di affinare il dispositivo nel corso degli anni. Fa strano comunque che Samsung sostiene ancora con una certa intensità come abbiano testato oltre 200000 Galaxy Fold e e che nessuno di essi abbia avuto problemi di questo genere. Forse si trattava di test che non comprendevano l’uso reale di un dispositivo all’atto pratico altrimenti non si spiegherebbe questo genere di caos che si è andato a generare.

Al momento non è stata rimandata la data di lancio. Il 26 aprile quindi il Galaxy Fold inizierà ad essere venduto regolarmente al suo prezzo di listino. A questo punto ci chiediamo se si possa trattare semplicemente di un problema legato a queste prime unità o se più semplicemente sarà un problema che andrà a coprire la maggior parte degli utenti iniziali. C’è il rischio di vedere un secondo flop dopo il Galaxy Note 7? Forse si, ma questa volta non siamo certi che Samsung possa assorbirlo al meglio come fatto un paio di anni fa. Il motivo? La concorrenza che ormai corre ad un ritmo anche superiore.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link