Redmi Note 7 o Xiaomi Mi 9? Quale conviene acquistare?

di Luca Crocco 0

Scontro in casa Xiaomi. Due prodotti che mi sono piaciuti da morire, ma quale dei due ha più senso comprare? Redmi Note 7 o Xiaomi Mi 9? Vediamo di analizzarli punto per punto e di capire quale effettivamente sia il più appetibile in fase di acquisto.

Redmi Note 7 o Xiaomi Mi 9? Due prodotti di casa Xiaomi pensati per un pubblico diverso, con esigenze diverse. Vediamo però quale tra i due conviene acquistare tenendo sempre conto della potenza nettamente superiore del Mi 9. Ovviamente se siete interessati alle recensioni complete dei due prodotti le trovate già sul blog e anche sul canale youtube.

Design ed Ergonomia

Partendo dal design, è abbastanza ovvio chi la spunta. Xiaomi Mi 9 è davvero un telefono molto elegante nella colorazione nera che vi proponiamo oggi in questo confronto, la quale cambia colore dal nero a grigio scuro a seconda della luce che colpisce il vetro. Il dettaglio cangiante sulla fotocamera è davvero una chicca estetica da non sottovalutare. Sul retro abbiamo anche i lati un po’ affusolati per migliorare l’ergonomia del telefono. Il Redmi Note 7 è invece meno curato a livello estetico. La colorazione che vi portiamo nel confronto di oggi è quella nera, ma non ha speciali riflessi, la fotocamera è un modulo doppio, e non triplo come il Mi 9, e qui troviamo anche il sensore di impronte digitali.

Spostandoci sul fronte troviamo due bei display, che analizzeremo dopo, un notch molto piccolino per entrambi che contiene solo la fotocamera frontale. Le cornici dei due telefoni sono ottimizzate, anche se sul Mi 9 è stato fatto un lavoro migliore proponendo 3 lati dello stesso spessore, e un bordo inferiore leggermente più spesso. Sul Redmi Note 7 invece, abbiamo i due bordi laterali di stesse dimensioni mentre bordo inferiore e bordo superiore hanno due dimensioni diverse. Entrambi gli smartphone presentano un piccolissimo LED di notifica nella parte frontale. In basso a destra sul Redmi e in alto a destrasul Mi 9.

Display

I display che troviamo su questi due smartphone sono entrambi molto buoni. Sul Redmi Note 7 è montato un pannello LCD IPS da 6,3 pollici con risoluzione FullHD+ con rapporto di forma di 19,5:9. Mentre il Mi 9 monta un pannello AMOLED da 6,39 pollici e un rapporto di aspetto 18,5:9. Ma in soldoni, tralasciando i dati tecnici, sono due display che si vedono sempre benissimo, il Mi 9 riesce a riprodurre una ruota dei colori molto più simili a quelli reali, ma anche il Redmi Note 7 se la cava davvero niente male, nonostante questo però, il display del Mi 9 ha due chicche davvero interessanti che me lo hanno fatto preferire. La prima è la funzione di far diventare “Fluo” il display quando ci troviamo all’aperto per garantirci di visualizzare al meglio ogni schermata. La seconda è la possibilità di poter riprodurre contenuti multimediali in HDR.

Hardware e Prestazioni

Prima di parlare di prestazioni, dobbiamo fare un piccolo appunto sul prezzo, perché a questo punto è doveroso. Xiaomi Mi 9 costa 449 euro, mentre Redmi Note 7 costa 199 euro. Il top di gamma dell’azienda è sicuramente molto più potente rispetto al Redmi, complice anche la scheda tecnica davvero performante. Inutile focalizzarci su questo aspetto in quanto abbiamo già realizzato le recensioni complete di entrambi gli smartphone, ma nell’utilizzo di tutti i giorni sono due telefoni che rispondono benissimo alle esigenze degli utenti. Tutte le applicazioni solite funzionano bene. Nonostante il Redmi Note 7 sia un telefono sulla carta inferiore al Mi 9 vediamo questa differenza solo paragonandoli.

Avendoli usati entrambi come mio smartphone principale per circa una settimana, posso dirvi che nel complesso si comportano entrambi davvero molto bene. Instagram funziona addirittura meglio sul Redmi (in quanto sappiamo tutti come stanno le cose sul Mi 9). Anche lato gaming davvero niente da segnalare. Sul Mi 9 abbiamo più dettagli, risulta essere più fluido, ma il Redmi Note 7 non se ne sta di certo a guardare, ho testato Asphalt 9 su questi due smartphone e devo dire che oltre al maggior numero di dettagli sul Mi 9 non ho notato tante altre differenze. Questo può farvi riflettere su quanto sia importante l’ottimizzazione di uno smartphone. Snapdagon 855 sul Mi 9 e Snapdragon 660 Sul Redmi, eppure non a livello prestazionale non ci sono tutte queste differenze.

Software

Inutile soffermarci troppo sul software. MIUI 10 per entrambi gli smartphone con delle dimenticanze per quanto riguarda il Redmi, come ad esempio la possibilità di nascondere il notch o di abilitare il tema scuro in tutti il sistema. Per il resto è la classica MIUI. Su tutti e due i telefoni si possono abilitare le gesture, si può creare un secondo spazio di lavoro e ne sul Redmi, ne sul Mi 9 vengono mostrate le iconcine delle notifiche in alto. Per tanto vi consiglio di andare nelle impostazioni e abilitare manualmente le notifiche che vorrete ricevere nella schermata di blocco e come pop-up. Dato che il software di Xiaomi non prevede che di default le applicazioni godano di tali permessi. Ci sono però i badge rossi sulle applicazioni che hanno qualcosa da segnalare, e questi sono sempre molto precisi.

LEGGI ANCHE: Recensione Redmi Note 7: Iniziate a spendere bene i vostri soldi – VIDEO

Fotocamera

La fotocamera sul Mi 9 è nettamente migliore rispetto a quella del Redmi Note 7. La fotocamera principale del Mi 9 è composta da tre sensori: uno da 48 megapixel, un teleobiettivo da 12 megapixel con zoom ottico 2X e un terzo sensore da 16 megapixel con lente grandangolare. Quest’ultima lente è quella che mi è piaciuta di più in assoluto, come detto prima il Redmi Note 7 ha solo due fotocamere: una da 48 megapixel, mentre la seconda cam è un sensore da 5 megapixel che serve a gestire la profondità di campo. Le foto vengono bene in entrambi i casi, anche se il Mi 9 scatta oggettivamente meglio. Riesce a regolare meglio le luci, l’HDR funziona meglio, e i colori sono più naturali. Anche il Redmi Note 7 fa foto davvero buone, se consideriamo il prezzo stracciato del telefono. Di giorno, entrambi gli smartphone riescono a catturare davvero tanto dettaglio. Di notte, la situazione cambia, specialmente per il Redmi, che va notevolmente in difficoltà. Per quanto riguarda la fotocamera frontale sul Mi 9 troviamo una 20 megapixel e sul Redmi una 13 megapixel. Anche qui selfie ottimi in entrambi i casi di giorno, ma con il calare della luce cala anche la qualità degli scatti.

Autonomia

Se fino ad ora l’ago della bilancia pendeva verso lo Xiaomi Mi 9, con questi ultimi due aspetti la situazione potrebbe ribaltarsi. Cominciamo a parlare di autonomia. Il Mi 9 ha una batteria da 3300 mAh, e il Redmi da 4000 mAh. Molto spesso i numeri non contano niente, ma questo non è uno di quei casi. La batteria del Redmi Note 7 è davvero sorprendente e nettamente superiore a quella del Mi 9. Con il Redmi riuscirete a coprire circa 8 ore di schermo acceso, ovvero un giorno e mezzo circa di utilizzo, con il Mi 9 si arriva a circa 5 ore di schermo, il che si traduce in una giornata lavorativa coperta. Ma se si vuole arrivare a dopo cena, per qualche uscita con gli amici servirà necessariamente una piccola ricarica. Inoltre lo Xiaomi Mi 9 supporta la ricarica rapida. Funzione che invece non ritroviamo sul Redmi Note 7.

Prezzo e Conclusioni

Come abbiamo anticipato prima parliamo di due smartphone dal prezzo completamente diverso, 449 Euro per lo Xiaomi Mi 9 e 199 Euro per il Redmi Note 7. Da una parte abbiamo un vero e proprio top di gamma: bello esteticamente, fotocamera molto performante, un display ottimo sotto ogni condizione di luce. Dall’altra abbiamo il re della fascia media, con un rapporto qualità prezzo imbattibile e una super batteria. Sul Mi 9 troviamo il sensore di impronte sotto al display, sul Redmi c’è ancora il vecchio sensore sul retro. Sul Mi 9 manca il jack delle cuffie, che invece ritroviamo sul Redmi, assieme al sensore ad infrarossi per usare il telefono come telecomando. Per finire però sul MI 9 troviamo la fotocamera grandangolare che a me è piaciuta da morire.

Nel corso di tutti i giorni, usando i telefoni contemporaneamente non ho trovato un vero e proprio motivo per scegliere l’uno o l’altro. Ma consiglio il Mi 9 a chi cerca sempre l’ultimo modello, una fotocamera degna di nota e delle prestazioni sempre al top. Il Redmi Note 7 invece è pensato per chi non ha voglia di mettere mani al portafogli ma ha voglia di portarsi a casa comunque un telefono affidabile e concreto. Con una batteria davvero impressionante, e una fluidità generale del sistema davvero buona. Vi ricordo che potete trovare le recensioni complete dei due smartphone per farvi un’idea più completa sui prodotti.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 9, un vero fulmine ad un prezzo imbattibile – RECENSIONE

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link