Huawei P30 Lite: PIACE e CONVINCE! – RECENSIONE

di Andrea Cervone 0

Dopo aver parlato di Huawei P30 Lite nella nostra anteprima, pubblicata qualche giorno fa, eccoci tornati sul dispositivo di fascia media del brand cinese con qualche giorno di utilizzo in più e, soprattutto, con le opinioni definitive su questo smartphone che andremo a raccontarvi all’interno della nostra recensione completa.

Design

Il design di Huawei P30 Lite è un mix tra il design più classico di Huawei e quello dei nuovi Huawei P30 e Huawei P30 Pro. Chiaramente qui le rifiniture sono più cheap e si rinuncia alle grafiche particolarmente ricercate sul posteriore, almeno nella versione bianca da noi provata. È comunque disponibile una versione aurora pienamente ispirata alle nuove colorazioni dei modelli top. A differenza di P30 e di P30 Pro qui troviamo un sensore di impronte non integrato sotto lo schermo ma posizionato sul retro del dispositivo. Sulla parte anteriore del dispositivo troviamo un notch a goccia che però non rimuove del tutto la cornice posteriore, anche piuttosto spessa. A livello dimensionale Huawei P30 Lite diventa leggermente più grande e meno comodo di Huawei P30, mentre risulta sicuramente più pratico in mano del P30 Pro.

Sensori di sblocco

Lo sblocco di Huawei P30 Lite, come detto, è affidato al sensore di impronte posteriore e anche al riconoscimento facciale. Per quanto riguarda la prima soluzione, il sensore si dimostra sempre veloce e preciso, abilitando inoltre le gesture utili per scorrere il pannello delle notifiche e la galleria delle immagini; parlando invece del riconoscimento del volto, questo sblocca senza problemi il dispositivo di giorno (anche con una buona velocità) mentre, essendo assente un sensore di profondità di campo, non sarà sicurissimo e soprattutto non funzionerà di notte.

Schermo

Lo schermo montato su Huawei P30 Lite è un’unità FullHD+ IPS da 6.15 pollici che garantisce una qualità in linea con la fascia di prezzo. Chiaramente il livello di dettaglio non è ai livelli dei top di gamma, ma comunque le immagini sul dispositivo appaiono in modo chiaro e ben definito. Ottima anche la luminosità del pannello, il contrasto e l’angolo di visione. Buonissima anche la risposta del touch in qualsiasi situazione.

Hardware

A livello tecnico Huawei P30 Lite si presenta con un processore HiSilicon Kirin 710 della stessa Huawei, accompagnato da 4 GB di RAM e da 128 GB di memoria. Rinunciando, inoltre, alla seconda nanoSIM l’utente potrà espandere la memoria passando dai 128 GB di base fino ai 512 GB di memoria. Il processore a bordo di questo smartphone è una nostra vecchia conoscenza e nel 2019 si dimostra ancora valido un po’ in tutto: i consumi energetici sono ridotti, i riscaldamenti sono praticamente assenti e non abbiamo notato particolari rallentamenti, sia nel quotidiano che nell’utilizzo gaming più spinto (anche se il dettaglio nei giochi più pesanti non è al top).

Connettività

La connettività su Huawei P30 Lite è assolutamente completa e prevede il WiFi doppia banda, il Bluetooth 4.2 (non sarà ora di passare al 5.0?) l’NFC e la connettività LTE/4G. La ricezione è a livelli altissimi così come la qualità in chiamata, sia in entrata che in uscita. Su Huawei P30 Lite resta inoltre disponibile il jack delle cuffie che ci permetterà di collegare le nostre cuffie con cavo per ottenere la migliore qualità di ascolto possibile.

Audio

L’audio di Huawei P30 Lite è decisamente nella media: troviamo un unico speaker inferiore – grossa delusione, dato il grosso capsuolone auricolare posto in alto – che regala un audio di buona qualità che però non ci ha convinto ne per la definizione generale e tantomeno per la riproduzione dei bassi. Anche il volume non è particolarmente elevato, quindi per un ascolto di qualità è sicuramente consigliato l’utilizzo di una cuffia.

Software

A bordo di Huawei P30 Lite troviamo Android 9 con la personalizzazione standard di Huawei, in questo caso, nello specifico, la EMUI 9.0. C’è qualche passo indietro rispetto all’interfaccia vista su Huawei P30 e P30 Pro – ad esempio ritornano le vecchie e discutibili icone – e si manifesta qualche leggero bug in più, ma nulla di gravissimo. Speriamo in un celere aggiornamento alla EMUI 9.1. Nel complesso il software di Huawei resta leggermente ancorato al passato e meriterebbe una svecchiata importante, pur risultando sempre intuitivo e personalizzabile all’occorrenza.

Fotocamera

Il modulo fotocamera di Huawei P30 Lite prevede un’ottica standard principale da 48 megapixel, una fotocamera secondaria da 8 megapixel con lente grandangolare e un sensore di profondità di campo da 2 megapixel. Le due lenti principali hanno rispettivamente una lente f/1.8 e f/2.4 e sono entrambe dotate di stabilizzazione solo digitale. La fotocamera anteriore ha invece una lente f/2.0 e un’ottica da 24 megapixel. La qualità generale degli scatti è molto buona per la fascia di prezzo e convincono anche i selfie. Buona la modalità ritratto che scontorna in modo davvero convincente, mentre lo smartphone rende decisamente meno bene di notte, non essendo inoltre prevista alcuna modalità notte. Da migliorare, invece, i video che arrivano fino al FullHD ma che qualitativamente non convincono affatto.

Batteria

Con i suoi 3340 mAh di batteria il Huawei P30 Lite ci porta a fine giornata senza particolari problemi. Con un utilizzo particolarmente intenso si riescono a completare anche 8 ore di schermo in una giornata. In situazioni di utilizzo più “standard”, invece, si arriva senza problemi a 6 ore di schermo con ancora il 20/30% di autonomia residua. La ricarica è poi piuttosto veloce – grazie all’alimentatore incluso in confezione – anche se siamo distanti dalle velocità viste su Huawei P30 e P30 Pro. Segnaliamo, inoltre, che nonostante il retro in vetro non è supportata la ricarica wireless. Un vero peccato!

Prezzo e Conclusioni

Huawei P30 Lite è sicuramente un ottimo prodotto che completa la linea P30 di Huawei. Unisce ottime prestazioni ad una buona esperienza software generale, ma il vero punto di forza è proprio la fotocamera, grazie soprattutto all’ottica grandangolare che vi regalerà scatti particolarmente immersivi. Promossa, come sempre, anche l’autonomia che permette di completare senza problemi una giornata di utilizzo. Il prezzo è forse un tantino elevato rispetto alle aspettative, ma l’offerta tecnica c’è tutta per giustificare queste cifre. Se volete risparmiare, probabilmente tra qualche settimana sarà possibile reperire lo smartphone a cifre più accessibili. Se invece puntata a qualcosa di più, allora vi suggeriamo di puntare Huawei P30 o Huawei P30 Pro, dispositivi molto simili ma la tempo stesso più completi e prestanti.

7.9

Huawei P30 Lite piace e convince. A 369€ di listino è sicuramente una delle scelte più azzeccate in questa fascia di prezzo. Punta tutto su due elementi importantissimi, nel 2019, per la scelta di uno smartphone: la batteria e la fotocamera. Regala inoltre buone prestazioni per la fascia di prezzo e sceglie un software aggiornato, pur non esente da qualche limitazione.

Design
8.0
80%
Hardware
8.0
80%
Schermo
8.0
80%
Connettività
7.5
75%
Audio
6.5
65%
Software
7.5
75%
Fotocamera
8.5
85%
Batteria
9.5
95%
Qualità/Prezzo
8.0
80%
Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link