Xiaomi Mi A3 potrebbe avere una tripla fotocamera

di Claudio Stoduto 0

Xiaomi torna a far parlare di sé nel corso di queste ore in merito alla possibilità di conoscere più da vicino maggiori dettagli di quello che potrebbe essere uno dei prossimi smartphone in arrivo ed inseriti nel suo catalogo di vendita ufficiale.

Stiamo parlando del nuovo Xiaomi Mi A3, uno smartphone fra i più attesi del settore per via del suo ottimo passato che è riuscito finalmente a mettere insieme Android stock, grazie al programma Android One, e la bontà della costruzione e della filosofia di Xiaomi. Detto questo in Rete si è iniziato a parlare del dispositivo ormai da qualche settimana con una potenziale commercializzazione che potrebbe essere nuovamente replicata nel corso dell’estate del 2019. Nel corso di queste ore è Xiaomi India ad aver rilasciato più di un dettaglio in merito allo smartphone che potrebbe quindi arrivare nel breve periodo e con una serie di novità estremamente interessanti che non possono che far felici gli utenti ad esso interessati.

Analizzandole più da vicino, prima fra tutte dovremmo parlare della fotocamera posteriore o meglio delle fotocamere poste nel retro dello smartphone. Già nel 2018 avevamo assistito al cambiamento verso un doppio modulo decisamente di buon livello, mentre quest’anno si potrebbe fare addirittura meglio visto che le voci (e non solo guardando l’immagine) parlano della possibilità di ben tre sensori posti nella zona posteriore dello smartphone. All’atto pratico ci dovrebbe essere un salto importante a livello generazionale rispetto al modello 2018 visto che il sensore principale dovrebbe essere da ben 48 megapixel (facilmente lo stesso usato sul Redmi Note) unito poi ad uno secondario da 13 megapixel ed infine un sensore ultra wide da 8 megapixel. Non sappiamo se tale configurazione, che sarà praticamente identica a quella del Mi 9 SE, verrà replicata sia sul modello più grande e dotato tecnicamente e sia anche sul modello Lite presumibilmente più compatto e portatile. Secondo noi no, il modello Lite potrebbe facilmente montare due soli sensori andando così a differenziare maggiormente i due prodotti. Ad ogni modo però le due versioni sembrano essere confermate e per nulla in discussione ed conferma del fatto ci sono i nomi in codice che sono trapelati ovvero “cosmos_sprout” e “bamboo_sprout”.

Attendiamo ora conferme anche in merito al. resto della scheda tecnica con maggiore interesse in merito al processore su cui ci potrebbe essere, anche qui, un bel salto rispetto alle generazioni precedenti confermando come il buon lavoro di Xiaomi possa portare ad innalzare il tasso tecnico ed il livello di questi nuovi membri della famiglia Mi A.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link