Il Google Pixel 3a è stato smontato da iFixit

di Claudio Stoduto 0

Nell’attesa di vedere il lancio dei prossimi dispositivi in arrivo, i Google Pixel 3a sono da considerare i prodotti del momento a livello mediatico e non soltanto secondo il nostro punto di vista. Che fossero molto attesi era chiaro e palese così come il voler cercare di capire come Google sia riuscita a rendere meno costosi questi prodotti rispetto ai fratelli più cari, i Pixel 3.

Poteva non metterci le mani sopra iFixit? Ovviamente no. Ed ecco quindi che a distanza di poche ore dalla presentazione ufficiale sono arrivate le prime immagini “interne” dei due nuovi Pixel 3a e Pixel 3a XL che ne mostrano il contenuto e la particolare tecnica costruttiva.

Il teardown in questione è sicuramente interessante perché mostra più da vicino come Google abbia ottimizzato i costi con una scocca in policarbonato ma non sia comunque scesa a compromessi per quanto riguarda invece la bontà generale del prodotto. Nel complesso bisogna dire che è stato fatto anche un buonissimo lavoro in termini di riparabilità con un prodotto che ha ricevuto una votazione pari a 6 punti su 10. Vi ricordiamo che la scala in questione parte dal valore peggiore, ovvero 1, per arrivare ad un massimo di 10 che significa semplicemente un grado di riparabilità alla portata di qualsiasi utente. A conferma poi delle tante somiglianze con i Google Pixel 2 dello scorso anno ci si mette di mezzo anche l’elemento legato alla riparabilità dei prodotti. Infatti, non a caso, i modelli 2017 degli smartphone di Google avevano ricevuto un punteggio pari a 6 su 10, identico a quello dei Pixel 3a lanciati pochi giorni fa. Di contro invece la situazione era di molto peggiore sui modelli 2018, i Pixel 3, che avevano ottenuto un punteggio di 4 su 10.

Insomma per farla in breve, come si evince anche dal video, riparare lo schermo del Pixel 3a è decisamente un gioco da ragazzi rispetto a quanto ci si poteva aspettare. Questo potrà sicuramente anche aiutare gli utenti qualora incappino in questo genere di problema con una spesa che potrebbe essere inferiore rispetto a molti concorrenti.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link