Android Q beta 4: ecco tutte le novità!

di Francesco Siciliani 0

Google ieri ha rilasciato la beta numero 4 di Android Q, il prossimo major update che coinvolgerà la piattaforma Android. Scopriamo di seguito tutte le novità presenti nella beta.

L’aggiornamento è arrivato nella giornata di ieri per tutti gli sviluppatori e gli iscritti al programma di beta testing di Android Q. Dopo l’installazione abbiamo notato diverse novità all’interno del sistema. Eccole elencate di seguito!

API ed SDK per gli sviluppatori

Android Q Beta 4 presenta un livello API standard (29) e l’SDK ufficiale per gli sviluppatori. Ciò consente ai produttori di app di iniziare i test di compatibilità finale e di preparare nuove funzionalità. Le applicazioni che sfruttano le funzionalità del sistema operativo più recente possono essere già pubblicate sul Play Store per i dispositivi dotati di Android Q Beta.

Dynamic System Updates

Questa funzionalità permetterà di accedere temporaneamente a versioni di Android differenti, senza dover eseguire operazioni particolari o ripristini per tornare indietro. Una funzionalità incredibilmente utile per gli sviluppatori.

Smart Lock si chiamerà Pixel Presence

La funzionalità Smart Lock, capace di sbloccare automaticamente il device in diverse situazioni come ad esempio la connessione con un device Bluetooth fidato, cambia nome e viene chiamato Pixel Presence, almeno sui Google Pixel. Ci si chiede se questo rebranding sia solo un ritocco o se ci si deve aspettare qualche nuova funzionalità.

Google Pay nel menu power

Google Pay viene aggiunto al menu power in modo da semplificare l’accesso alle carte per i pagamenti. Per entrare nel menu basterà tenere premuto il pulsante di accensione e poi scorrere tra le varie informazioni dedicate.

Notifiche adattive

Questa funzionalità, opzionale, fornisce agli utenti una migliore organizzazione delle notifiche che potranno essere quindi suddivise in notifiche con priorità e notifiche più generiche.

Nuovi colori

Sono disponibili anche nuovi colori per l’interfaccia di sistema, da modificare insieme ai font nel menu dedicato agli sviluppatori. Ci sono i colori Cinnamon, Ocean, Space e Orchid.

Face authentication

Questa novità ci permette di ipotizzare il futuro dei Google Pixel. Dovrebbe quindi arrivare un sistema di riconoscimento del volto capace di sbloccare i device e di autorizzare determinate operazioni. Sicuramente vedremo qualcosa sui futuri modelli – magari con hardware dedicato – ma non sappiamo, al momento, se ci sarà la possibilità di sfruttare questa funzionalità anche sugli attuali Pixel.

Vi aggiorneremo se dovessimo scoprire qualcosa di più all’interno di questa beta 4 di Android Q.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link