Huawei Ark OS: ecco le prime schermate del nuovo sistema operativo

di Nikolas Pitzolu 0

Huawei Ark OS è davvero reale e oggi vi proponiamo le prime immagini di quello che potrebbe essere il prossimo ed unico OS per smartphone made in Huawei.

La società Cinese fa sul serio, un nuovo sistema operativo è pronto e verrà strutturato in due versioni, proprio come fece tempo fa OnePlus con l’Hydrogen OS e la Oxygen OS, rispettivamente la prima per la Cina e la seconda per gli altri paesi, Europa compresa.

Il perché di questa scelta l’abbiamo condivisa con voi sino alla sfinimento e quindi l’avere una piano B parallelo ad Android è l’unica via per limitare al minimo i danni. Sembra assurdo ma sono bastate semplici speculazioni per “abbattere” il marchio e far perdere quote di vendita smartphone che, a parte il problema del ban, sono davvero validi su ogni fascia.

E se il ban sarà definitivo dal 19 agosto, il nuovo OS è già pronto e risponde al nome di Ark OS in Europa e HongMeng OS in Cina. A proposito di Ark OS, sono state condivise delle schermate che illustrano come l’interfaccia sarà strutturata, vediamole!

 

Bhe, non ci vuole molto a capire che la somiglianza con Android è davvero notevole! Ma ricordiamo che non c’è alcun problema ad attingere da Android in quanto progetto Open Source. Il problema è attingere dai servizi Google che è diverso! A proposito, notate qualcosa? Guardate qui:

 

Compatibile con Android Green Alliance, vuol dire che Huawei non vuole assolutamente perdere l’enorme vantaggio di utilizzare ancora le App Android e riporta questo “desclaimer” per affermare che sostiene il progetto di sua spontanea volontà.

Pulsanti simili, posizione delle icone, come le voci del menù sono strutturate, voci di ricerca, quasi tutto è in linea con l’OS per smartphone più utilizzato al mondo e questa potrebbe essere una scelta per non far trovare spaesati gli utenti ad un cambiamento così radicalizzato.

Ma in definitiva, le applicazioni? Le App verranno sempre utilizzate (chiaramente dietro accordo tra Huawei e le relative proprietà) e saranno proprio le medesime di Android. Il problema si porrà quando ad esempio dobbiamo giocare ad un gioco Mobile e per trofei, salvataggi e dati in cloud si dovrà passare per forza da Google Play Games.

E il contenitore esclusivo potrebbe essere davvero un nuovo Huawei Store!

Insomma, qui la cosa è chiara. Se il 19 agosto l’accordo non arriverà, Huawei inizierà a caricare l’intero pacchetto dell’OS sui propri server andando a sostituire Android per quanto riguarda gli smartphone. E voi che ne pensate? E’ tutta una tattica e Huawei alla fine non avrà alcun problema ad utilizzare l’OS made in USA?

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link