Rubrica Modding – Xiaomi Mi A2

di Giuseppe La Terza 0

modding di Xiaomi Mi A2

Xiaomi Mi A2 è uno smartphone di fascia media dotato di un display da 5,99” Full HD+, 4/6 GB di RAM e processore Qualcomm Snapdragon 660. Se volete divertirvi con il modding di Xiaomi Mi A2, ecco tutto l’occorrente.

Firmware Ufficiali (Fastboot)

Installazione firmware ufficiale

  • Scaricate uno dei firmware precedenti e scompattatelo sul PC;
  • Rinominate la cartella in modo da rendere il titolo più breve;
  • Scaricate il tool Mi Flash Pro;
  • Aprite il tool;
  • Selezionate Mi Flash nel menù in alto;
  • Si aprirà una nuova finestra;
  • Selezionate il firmware scompattato da installare cliccando su seleziona;
  • Spegnete lo smartphone;
  • Riavviatelo in modalità Fastboot tenendo premuto Tasto Power + Volume giù;
  • Collegate lo smartphone al PC;
  • Cliccate su Aggiorna nel tool e vi apparirà un nuovo device con alcuni numeri seriali;
  • Selezionate ripristino di fabbrica in basso e cliccate su Flash;
  • Attendete la fine del processo, che riavvierà automaticamente lo smartphone.

Sblocco del bootloader

  • Recatevi in Impostazioni -> Il mio dispositivo e fate tap 7 volte su “Numero build;
  • Andate su Impostazioni -> Impostazioni aggiuntive -> Opzioni sviluppatore;
  • Abilitate Debug USB” e “Sblocco OEM;
  • Spegnete lo smartphone;
  • Riavviatelo in modalità Fastboot tenendo premuto Tasto Power + Volume giù;
  • Collegate lo smartphone al PC;
  • Nella cartella “adb” tenete premuto il tasto Shift, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui” (a seconda di quale versione di Windows avete);
  • Digitate il comando fastboot devices, a seguito del quale comparirà una stringa alfanumerica;
  • Digitate il comando fastboot oem unlock e fastboot flashing unlock_critical per completare lo sblocco del bootloader.

Permessi di ROOT

  • Scaricate da qui il file di boot patchato a seconda della build installata;
  • Spegnete lo smartphone;
  • Riavviatelo in modalità Fastboot tenendo premuto Tasto Power + Volume giù;
  • Collegate lo smartphone al PC;
  • Nella cartella “adb” tenete premuto il tasto Shift, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui” (a seconda di quale versione di Windows avete);
  • Digitate il comando fastboot devices, a seguito del quale comparirà una stringa alfanumerica;
  • Digitate il comando fastboot flash boot_a “nomefile”.img;
  • Digitate il comando fastboot flash boot_b “nomefile”.img;
  • Digitate il comando fastboot reboot;
  • Una volta riavviato, andate sull’app Magisk e completate la procedura guidata.

Recovery TWRP

  • Scaricate la custom recovery TWRP;
  • Scaricate e installate i driver ADB e fastboot;
  • Spostate il file della TWRP nella cartella di ADB (di solito “C:\adb“);
  • Spegnete lo smartphone;
  • Premete contemporaneamente Tasto Power + Volume – per entrare nella modalità Fastboot;
  • Collegate lo smartphone al PC;
  • Nella cartella adb tenete premuto il tasto Shift, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui”;
  • Digitate fastboot devices, a seguito del quale dovrebbe comparire una stringa alfanumerica;
  • Fatto questo, scrivete fastboot boot “filename”.img per avviare la TWRP;
  • Lo smartphone si riavvierà nella recovery TWRP;
  • Cliccate su Wipe, Formata Data, digitate yes – questo decripterà la vostra memoria interna che verrà cancellata;
  • Una volta terminato, andata su Reboot, Bootloader;
  • Lo smartphone tornerà in modalità fastboot, recatevi di nuovo nella cartella adb tenete premuto il tasto Shift, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui”;
  • Digitate fastboot devices, a seguito del quale dovrebbe comparire una stringa alfanumerica;
  • Fatto questo, scrivete fastboot boot recovery “filename”.img per avviare la TWRP;
  • Lo smartphone si riavvierà nella recovery TWRP;
  • Installate una custom ROM dal menù Install, al termine dell’installazione la recovery diventerà permanente.

Custom ROM

Trovate tutte le Custom ROM per Xiaomi Mi A2 nell’apposito thread su XDA-developersqui sotto vi segnaliamo le migliori:

Installazione GCAM

Xiaomi Mi A2 è compatibile con l’installazione della GCAM (Google Camera), ma dovrete fare alcune operazioni aggiuntive:

  • Installate un boot patchato per ottenere i permessi di Root;
  • Scaricate e installate l’apk della GCAM;
  • Scaricate Termux dal Play Store;
  • Avviate l’app, digitate su, cliccate invio e cliccate su concedi nel pop-up successivo;
  • Digitate setprop persist.camera.HAL3.enabled 1 e cliccate su Invio;
  • Digitate setprop persist.vendor.camera.HAL3.enabled 1 e cliccate su Invio;
  • Digitate setprop persist.camera.stats.test 5 e cliccate su Invio;
  • Digitate setprop persist.vendor.camera.stats.test 5 e cliccate su Invio;
  • Riavviate lo smartphone;
  • Al riavvio aprite l’app della GCAM che ora funzionerà perfettamente.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link