Rubrica Modding – Xiaomi Mi A2

di Giuseppe La Terza 0

modding di Xiaomi Mi A2

Xiaomi Mi A2 è uno smartphone di fascia media dotato di un display da 5,99” Full HD+, 4/6 GB di RAM e processore Qualcomm Snapdragon 660. Se volete divertirvi con il modding di Xiaomi Mi A2, ecco tutto l’occorrente.


Lo staff di Teeech.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Alcune delle procedura elencate prevedono la formattazione del telefono e la conseguente perdita di tutti i dati: si consiglia di effettuare un backup.


Firmware Ufficiali (Fastboot)

Installazione firmware ufficiale

  • Scaricate uno dei firmware precedenti e scompattatelo sul PC;
  • Rinominate la cartella in modo da rendere il titolo più breve;
  • Scaricate il tool Mi Flash Pro;
  • Aprite il tool;
  • Selezionate Mi Flash nel menù in alto;
  • Si aprirà una nuova finestra;
  • Selezionate il firmware scompattato da installare cliccando su seleziona;
  • Spegnete lo smartphone;
  • Riavviatelo in modalità Fastboot tenendo premuto Tasto Power + Volume giù;
  • Collegate lo smartphone al PC;
  • Cliccate su Aggiorna nel tool e vi apparirà un nuovo device con alcuni numeri seriali;
  • Selezionate ripristino di fabbrica in basso e cliccate su Flash;
  • Attendete la fine del processo, che riavvierà automaticamente lo smartphone.

Sblocco del bootloader

  • Scaricate e installate i driver ADB e fastboot;
  • Recatevi in Impostazioni -> Il mio dispositivo e fate tap 7 volte su “Numero build;
  • Andate su Impostazioni -> Impostazioni aggiuntive -> Opzioni sviluppatore;
  • Abilitate Debug USB” e “Sblocco OEM;
  • Spegnete lo smartphone;
  • Riavviatelo in modalità Fastboot tenendo premuto Tasto Power + Volume giù;
  • Collegate lo smartphone al PC;
  • Nella cartella “adb” tenete premuto il tasto Shift, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui” (a seconda di quale versione di Windows avete);
  • Digitate il comando fastboot devices, a seguito del quale comparirà una stringa alfanumerica;
  • Digitate il comando fastboot oem unlock e fastboot flashing unlock_critical per completare lo sblocco del bootloader.

Permessi di ROOT

  • Scaricate da qui il file di boot patchato a seconda della build installata;
  • Spegnete lo smartphone;
  • Riavviatelo in modalità Fastboot tenendo premuto Tasto Power + Volume giù;
  • Collegate lo smartphone al PC;
  • Nella cartella “adb” tenete premuto il tasto Shift, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui” (a seconda di quale versione di Windows avete);
  • Digitate il comando fastboot devices, a seguito del quale comparirà una stringa alfanumerica;
  • Digitate il comando fastboot flash boot_a “nomefile”.img;
  • Digitate il comando fastboot flash boot_b “nomefile”.img;
  • Digitate il comando fastboot reboot;
  • Una volta riavviato, andate sull’app Magisk e completate la procedura guidata.

Recovery TWRP

  • Scaricate la custom recovery TWRP;
  • Scaricate e installate i driver ADB e fastboot;
  • Spostate il file della TWRP nella cartella di ADB (di solito “C:\adb“);
  • Spegnete lo smartphone;
  • Premete contemporaneamente Tasto Power + Volume – per entrare nella modalità Fastboot;
  • Collegate lo smartphone al PC;
  • Nella cartella adb tenete premuto il tasto Shift, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui”;
  • Digitate fastboot devices, a seguito del quale dovrebbe comparire una stringa alfanumerica;
  • Fatto questo, scrivete fastboot boot “filename”.img per avviare la TWRP;
  • Lo smartphone si riavvierà nella recovery TWRP;
  • Cliccate su Wipe, Formata Data, digitate yes – questo decripterà la vostra memoria interna che verrà cancellata;
  • Una volta terminato, andata su Reboot, Bootloader;
  • Lo smartphone tornerà in modalità fastboot, recatevi di nuovo nella cartella adb tenete premuto il tasto Shift, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui”;
  • Digitate fastboot devices, a seguito del quale dovrebbe comparire una stringa alfanumerica;
  • Fatto questo, scrivete fastboot boot recovery “filename”.img per avviare la TWRP;
  • Lo smartphone si riavvierà nella recovery TWRP;
  • Installate una custom ROM dal menù Install, al termine dell’installazione la recovery diventerà permanente.

Custom ROM

Trovate tutte le Custom ROM per Xiaomi Mi A2 nell’apposito thread su XDA-developersqui sotto vi segnaliamo le migliori:

Installazione GCAM

Xiaomi Mi A2 è compatibile con l’installazione della GCAM (Google Camera), ma dovrete fare alcune operazioni aggiuntive:

  • Installate un boot patchato per ottenere i permessi di Root;
  • Scaricate e installate l’apk della GCAM;
  • Scaricate Termux dal Play Store;
  • Avviate l’app, digitate su, cliccate invio e cliccate su concedi nel pop-up successivo;
  • Digitate setprop persist.camera.HAL3.enabled 1 e cliccate su Invio;
  • Digitate setprop persist.vendor.camera.HAL3.enabled 1 e cliccate su Invio;
  • Digitate setprop persist.camera.stats.test 5 e cliccate su Invio;
  • Digitate setprop persist.vendor.camera.stats.test 5 e cliccate su Invio;
  • Riavviate lo smartphone;
  • Al riavvio aprite l’app della GCAM che ora funzionerà perfettamente.

La guida per il modding di Xiaomi Mi A2 termina qui, ma cercheremo di tenerla aggiornata nel tempo per renderla sempre attuale.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link