Essential Phone 2: Andy Rubin torna al comando e ci riprova

di Nikolas Pitzolu 0

Pare che finalmente manchi poco prima che Essential Phone 2 sia rivelato, a riportarci un indizio ricco di speranze è direttamente Andy Rubin!

Lo sappiamo, abbiamo già parlato a più riprese di Essential Phone 2, rumors, indiscrezioni e addirittura Vodafone che aveva inserito a listino il prossimo smartphone dell’azienda di Andy Rubin. A proposito, ma non aveva lasciato il comando? A volte i rumors ci prendono e a volte no. Ma attenzione, di mezzo anche questa volta c’è il mare! Si perché fondamentalmente il prodotto è pronto ma per motivi a noi ignoti sta tardando ad arrivare. Strategia o no, la decisione questa è!

Ora arrivano nuove informazioni dal sapore di “ufficiale”, anche perché sono state diffuse da Andy Rubin in persona. Di fatti prima aveva affermato che il suo percorso al timone dell’azienda da lui fondata fosse finito ma, dinanzi ai dipendenti, il papà di Android non ce l’ha fatta  a lasciare, è tornato sui suoi passi e ha deciso di rimanere.

Ad un tweet di settembre 2018, quindi quasi un anno fa, Rubin ha risposto nelle scorse ore che presto ci sarà un annuncio riguardo qualcosa di nuovo. Più precisamente, la domanda di un utente contento dei prodotti Essential, era impostata come “ma quando presenterete qualcosa di nuovo?” e Rubin – dopo 8 mesi – ha risposto: “presto ci sarà un annuncio”.

Il primo Essential Phone è stato prodotto circa due anni fa ed è stato accolto più o meno come fu accolto OnePlus One, ovvero un nuovo progetto, dai numeri ovviamente incerti, che sarebbe potuto diventare ambizioso. OnePlus ce l’ha fatta ma lungi da noi affermare che non sia più in auge, un Essential Phone 2 potrebbe davvero essere un ottimo smartphone ma c’è da dire che la community che si è formata attorno al supporto del primo, si è raffreddata un po’ troppo!

Rubin sogna da sempre uno smartphone che possa essere una versione virtuale di noi stessi. Che ci lasci liberi di viverci la vita, andare a mangiare senza che ci sia il bisogno di interagire con lo smartphone per rispondere alle notifiche, ma potendolo affidare completamente al dispositivo in modo tale che faccia le cose al nostro posto, nella stessa maniera come le faremmo se fossimo noi in carne ed ossa ad eseguirle.

Attendiamo buone nuove da Essential, anche perché se vuole proseguire su questa strada, la concorrenza è spietata e più si attende più i competitor prenderanno il sopravvento sul mercato.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link