Samsung: il programma di beta per Android 10 parte ad ottobre

di Claudio Stoduto 0

Android 10 è ufficialmente realtà da un paio di settimane su quelli che sono i dispositivi ad oggi che supportano il sistema operativo di Google in via ufficiale e nell’attesa che tutto il resto dei produttori rilasci l’aggiornamento per quelli che sono invece i loro dispositivi supportati.

Ovviamente è partito anche il toto aggiornamento fra le aziende più in vista del settore. OnePlus sta già lavorando alle varie beta disponibili sui suoi dispositivi così come altri grandi. Finalmente abbiamo notizie certe anche su Samsung che in queste ore ha fornito maggiori dettagli a riguardo.

Il produttore coreano ha confermato come anche per questo aggiornamento importante verrà istituto un programma di beta a cui gli utenti potranno richiedere l’iscrizione e poi successivamente partecipare. Ovviamente il sistema operativo su cui essi potranno mettere le mani non sarà nelle sue fasi di sviluppo iniziali ma in uno stadio già più avanzato pur non essendo esente da potenziali problemi e/o bug che potrebbero creare dei malfunzionamenti o dei problemi nell’uso quotidiano. Il programma di beta testing di Android 10 per gli smartphone Samsung partirà ufficialmente dal prossimo ottobre 2019.

Gli smartphone che verranno supportati da questo punto di vista saranno i seguenti:

  • Samsung Galaxy S9;
  • Samsung Galaxy Note 9;
  • Samsung Galaxy S10;
  • Samsung Galaxy S10 Plus;
  • Samsung Galaxy Note 10;
  • Samsung Galaxy Note 10 Plus.

Al momento non abbiamo ulteriori notizie e/o conferme sul resto della gamma. Questi dovrebbero essere gli smartphone che, di conseguenza, riceveranno per primi anche l’aggiornamento al nuovo sistema operativo una volta che il programma di beta abbia completato tutti i suoi test.

Giusto per fare una comparazione poi, rispetto all’update ad Android Pie 9.0, Samsung è anticipo di un mese. Lo scorso anno infatti lo stesso programma venne istituto a partire da novembre 2018 facendo poi slittare, di conseguenza anche il rilascio ufficiale. Che finalmente le tante critiche relative alla lentezza degli aggiornamenti da parte degli utenti siano state ascoltate? Chi lo sa.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.