E se Google lanciasse un Pixel 5G?

di Claudio Stoduto 0

Nelle ultime ore si sono rincorse non poche voci in merito a quelle che potrebbero essere alcune delle novità che Google ci potrebbe mostrare nel corso del prossimo evento in programma per il 15 ottobre. Ci sono ormai parecchie conferme su alcuni prodotti mentre meno su altri.

Stando a quanto riportato, oltre ai Pixel 4 ed i Pixel 4 XL, potremmo assistere ad un potenziale terzo prodotto di Google appartenente a questa categoria. Nello specifico si parla molto più da vicino di quello che dovrebbe essere un potenziale Pixel 5G, ovvero un dispositivo tutt’altro che da non tenere in considerazione.

Vista la propensione del mercato, ad eccezione di Apple, di andare verso questa direzione non sarebbe strana una mossa del genere a meno che l ‘azienda non ci voglia stupire del tutto presentando due modelli soltanto ed entrambi rendendoli compatibili con le reti 5G. Ci sembra una possibilità remota, siamo sinceri, ma allo stesso tempo sono tante le voci in merito a queste potenziali opzioni. In realtà la scelta più sensata sarebbe quella proposta inizialmente, con tre dispositivi, di cui il diretto interessato del discorso si potrebbe chiamare in codice Needlefish. Non ci sono conferme sia chiaro così come, secondo altri, si potrebbe trattare più facilmente di un modello del tutto nuovo delle prossime cuffie intelligenti i successori quindi delle Pixel Buds viste nel corso del 2018.

Sono speculazioni al momento, sia chiaro. Ma potrebbe non trattarsi di una mossa così strana come invece potrebbe sembrare. Certo Google in questo senso potrebbe avere un vantaggio di un anno nei confronti della sua diretta concorrenza principale, se con essa intendiamo Apple, e visti anche i potenziali Pixel 4 di cui si sa tutto e su cui ci potrebbe essere poco da dire, potrebbe essere una bella carta da giocarsi così all’improvviso.

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.