Recensione Oppo A9 2020: a 250 Euro, può dire la sua! – VIDEO

di Luca Crocco 0

oppo a9 2020

Oppo A9 2020, è un prodotto particolare, e da capire. Non è stato facile collocarlo e trovare un aggettivo che lo caratterizzi. Scopriamolo nella nostra recensione completa.

Design

oppo a9 202

Come sempre partiamo dal design. Oppo A9 2020 è uno smartphone molto grande. Se siete abituati a prodotti più maneggevoli, questo vi sembrerà troppo, troppo grande.

Sul fronte non si distingue dagli altri smartphone della medesima fascia di prezzo presentati nel 2019. La vera sorpresa però è sul retro. Bellissima la colorazione Space Purple che posso mostrarvi oggi in recensione.

I riflessi che restituisce la back cover quando viene colpita dalla luce, sono davvero interessanti. Il telefono ha un trattamento particolare, che riesce a generare riflessi tendenti al blu nella parte sinistra della back cover, e riflessi viola sulla destra.

Resterete impressionati sin da subito. Ci sono altri due dettagli che vi faranno sicuramente impazzire: il cerchietto verde sulla terza fotocamera posteriore, e il dettaglio del medesimo colore, presente nel tasto accensione. Per concludere con la back cover, troviamo anche un sensore di impronte digitali (quanto mi è mancato in questa posizione), il flash led e l’immancabile logo Oppo.

Le fotocamere sul retro sono ben 4, ma le analizzeremo più tardi nel dettaglio. Sul fronte troviamo un’altra fotocamera (che consente anche lo sblocco 2D con il volto), contenuta in un piccolo notch che interrompe il grande display. Purtroppo niente cornici simmetrici, con il bordo inferiore, molto più pronunciato rispetto agli altri 3.

Oppo A9 2020 è grande, data la mia dimensione delle mani, è impossibile per me utilizzarlo con una sola mano. Allo stesso tempo però il peso non è eccessivo. Per fortuna.

Display

oppo a9 2020

Sul fronte troviamo l’ampio display da 6.5 pollici in risoluzione 1600X720 pixel. Il pannello in questione è un LCD che gode di una luminosità massima davvero notevole, sempre leggibile in ogni condizione di luce. Anche la taratura dei colori mi ha sorpreso. Sembra quasi un display Amoled.

Nella parte alta del display troviamo un piccolo notch, contenente la fotocamera per i selfie. Le cornici attorno al display purtroppo non sono simmetriche, il mento è molto più pronunciato rispetto ai lati restanti.

Essendo un LCD, la luminosità del pannello è davvero alta. Il display è sempre visibile, sotto ogni condizione di luce.

Software

oppo a9 2020

Il software che gira su questo Oppo A9 2020, è la ColorOS in versione 6. Curata, minimale, e interessante! Interessante perché è proprio il software che mi ha fatto venir voglia di provare un top di gamma dell’azienda.
Tutto gira fluido, forse le animazioni sono un po’ troppo lente, ma nulla di catastrofico.

Lo smartphone è completamente personalizzabile, si può sfruttare l’app drawer, oppure avere tutte le app in Home, in stile iPhone ad esempio.

Purtroppo, non ho trovato nessuna voce che riporta alla dark mode. Quindi, credo proprio che per adesso non ci sia possibilità di attivarla.

Non amo le UI personalizzate. Preferisco sempre qualcosa di stock, come l’esperienza che offrono i Pixel o gli smartphone Oneplus, ma devo dire che la ColorOS 6 alla fine mi ha convinto, anche se all’inizio non è stato amore a prima vista.

Ovviamente il tutto basato su Android 9.0 Pie.

Lo smartphone riceverà a breve Android 10 e anche la nuovissima ColorOS 7 appena annunciata da Oppo.

Fotocamera

oppo a9 2020

Sul retro dello smartphone trovano spazio le 4 fotocamere da 48MP + 8MP + 2MP + 2MP. Le foto mi hanno sorpreso.

Di giorno la quantità di dettaglio che si riesce a catturare è impressionante dato il prezzo del telefono. È possibile effettuare scatti in 2X e in 5X senza perdita di dettaglio. Inoltre, come da trend è presente anche il grandangolo. Forse un po’ troppo effetto fish eye, non mi ha fatto impazzire.

Di notte la situazione cambia non poco. Il grandangolo completamente inutilizzabile, e in molte occasioni mi sono ritrovato delle foto con colori completamente impastati e con tanto rumore.

L’intelligenza artificiale anche qui funziona bene di giorno, riconoscendo sempre quali soggetti andiamo a fotografare, che siano persone, del cibo o monumenti… di notte invece va abbastanza in difficoltà.

I ritratti invece vengono molto bene, l’effetto bokeh non è mai troppo marcato.

Hardware e prestazioni

oppo a9 2020

Non stiamo parlando di un top di gamma, ma a questo A9 non manca davvero nulla. Tutto gira sempre fluido per la maggior parte dei casi.

Nel corso del periodo di test ho contato pochissimi impuntamenti, Asphalt gira alla grandissima, tutto fluido e pieno di dettagli.

Girare tra le varie interfacce del sistema è un piacere, data la grandi ottimizzazione hardware/software messa a punto da Oppo.

Per quanto riguarda gli sblocchi, troviamo la possibilità di sbloccare il telefono tramite riconoscimento del volto, solo 2D e non funziona di notte. O con il sensore fisico per il riconoscimento delle impronte digitali. Il quale è davvero ottimo, funziona benissimo e sblocca il telefono 10 volte su 10.

Oppo A9 2020 – scheda tecnica

  • Processore: SnapDragon 665;
  • GPU: Adreno 610;
  • RAM: 4GB;
  • Memoria ROM: 128GB espandibile tramite Micro SD;
  • Display: 6,5”, 720×1600 pixel, LCD;
  • Fotocamere posteriori: 48 Mp + 8 Mp + 2 Mp + 2 Mp;
  • Fotocamera anteriore: 16 Mp;
  • Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac;
  • Bluetooth 5.0 con A2DP/LE;
  • Batteria 5.000 mAh.

Batteria

oppo a9 2020

La batteria è il vero punto di forza di Oppo A9 2020. Parliamo di un modulo da 5.000 mAh che mi ha permesso di coprire quasi sempre le due giornate piene di utilizzo. Nonostante la batteria così grande, il telefono mantiene un profilo abbastanza contenuto.

Prezzo e conclusioni

Questo è Oppo A9 2020, ottime foto di giorno, batteria infinita e prestazioni soddisfacenti. Peccato per le dimensioni, davvero troppo grande per quanto mi riguarda.
Sicuramente un buon prodotto per la fascia di prezzo d’appartenenza. 249€ di listino, che non dovrete lasciarvi scappare non appena arriverà a 200€.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.