Galaxy S11+: Geekbench svela la scheda tecnica (con novità)

di Nikolas Pitzolu 0

Anche Galaxy S11+ sotto la lente dei rumors con il suo passaggio su Geekbench che svela parte della scheda tecnica (e ci sono anche alcune novità).

Dopo le notizie copiose che stiamo riportando secondo lo quale ormai la prossima famiglia Galaxy S11 sarebbe cosa fatta, veniamo a conoscenza del passaggio del’esponente con la batteria più grande, ovvero Galaxy S11+, su Geekbench e il documento che vi riportiamo ne svela parte della scheda tecnica, mettendo la parola fine su diversi dubbi che avevamo prima che comparisse sulle pagine del famoso archivio di benchmark.

Detto ciò, ora sappiamo in maniera quasi ufficiale che il codice prodotto di Galaxy S11+ sarà SM-G986 e che il SoC, come per Galaxy S11, sarà l’Exynos 9830 in una veste un po’ particolare. Nessuna sorpresa, lo Snapdragon 865  verrà in soccorso di Samsung anche quest’anno per alimentare i Galaxy S11 d’oltre oceano.

Il modello che è passato sotto lo scanner prestazionale di Geekbench ha rilevato che il Galaxy S11+ in oggetto ha ben 12 GB di RAM! Chiaramente questa sarà la versione con la configurazione più capiente anche in termini di memoria interna e ci sarà sicuramente un’altra versione “minore” con 8 GB di RAM e relativa memoria interna. Tra l’altro è quasi confermato che anche quest’anno i Galaxy S11 si potranno espandere con una Micro SD aggiuntiva.

Confermato Android 10 con l’interfaccia utente One UI 2.0 che per l’occasione implementerà nuove e interessanti funzioni che poi arriveranno man mano sugli altri modelli, hardware permettendo.

Galaxy S11+ Geekbench

Parlando di meri numeri, vediamo che i risultati sono inferiori all’Exynos 9825 il che ci fa presagire che il Galaxy S11+ non è ancora pronto per essere catalogato “pronto alla vendita”. Ma è anche normale, mancano almeno altri tre mesi alla presentazione e il software passerà dalla beta alla stabile.

A corredo di questo, parlando di numeri, c’è da notare come Samsung avesse già preso in considerazione il cambiare il suo approccio allo sviluppo dei SoC in maniera lineare. Dall’Exynos 9830 infatti, i documenti riportano la decisione di rimanere sempre sull’ingegnerizzazione di un SoC Octa Core ma di suddividerli in due cluster 4 + 4 (prima erano sempre 8 cluster ma in configurazione 2 + 2 + 4).

Quello che non ci svela Geekbench all’atto pratico – ma ve lo sveliamo noi – è che il display sarà un’unità da 6,9 pollici con risoluzione QHD e sarà presente come sempre la possibilità di un downgrade della risoluzione selezionabile tramite il software. A proposito, il pannello potrà godere di un refresh rate fino a 120 Hz, il che ne renderà l’esperienza utente fluidissima.

Le fotocamere saranno replicate da Galaxy S11, tradotto, dei sensori con risoluzione altissime pari a 108 MegaPixel e 48 MegaPixel (rispettivamente fotocamera standard e teleobiettivo dotato Zoom ottico) e anche sensore ToF e grandangolare. Anche lo zoom digitale si spingerà in maniera impressionante fino a 100X ma chiaramente la scena inquadrato decadrà della sua qualità.

Infine, discorso 4G e 5G, ci sarà o no? Assolutamente si, i rumors affermano che sarà replicata la linea Galaxy S10 sotto questo punto di vista, ovvero i modelli con la stessa tecnologia di rete, con l’aggiunta di modelli analoghi con l’aggiunta di un modem 5G. Prezzi non pervenuti ma non dovrebbe mancare poi molto alla risoluzione anche di questo mistero.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.